Vai al contenuto

Raziel86

Utenti
  • Numero contenuti

    786
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    2

Raziel86 ha vinto la giornata in 11 Ottobre 2012

Raziel86 ha avuto il contenuto più apprezzato!

Su Raziel86

  • Compleanno 08/07/1986

Contatti

  • Website URL
    http://
  • ICQ
    0

Informazioni di profilo

  • Sesso
    Uomo
  • Località
    Trieste

Altri campi

  • Xbox Live GamerTag
    Raziel 117

Raziel86's Achievements

(5/5)

25

Reputazione Forum

  1. Raziel86

    Halo Infinite

    Scusatemi ma ad oggi è possibile che non sappiamo se ci sarà un'edizione Leggendaria o simili? Per ora ci sono pervenute solo edizione standard e steelbook...
  2. Scusa se riprendo un tuo posto non molto recente, ma lo uso come spunto per esprimere il mio parere. A differenza di te e di molti, ho un idea di "tattica" o "strategia" abbastanza diversa... Quelle combo da vittoria lampo, fattibili in entrambi i giochi di carte per altro, riducono l'uso del cervello unicamente alla costruzione del mazzo. Durante la partita, scusatemi per la metafora un pò esagerata, perfino uno scimmia sarebbe in grado di giocare. E personalmente lo trovo un vero peccato. La strategia vera dovrebbe verificarsi durante la partita, e non prima. O meglio, non solamente prima. In riferimento a yugioh in particolare, mi è sempre parso di giocare ad una pseudo partita a scacchi, in cui ogni giocatore poteva permettersi di inserire a piacimento qualsiasi numero di pedine, rovinando l'equilibrio che dovrebbe essere alla base della competitività, e quindi della successiva tattica. Trovo davvero molto noioso usare perennemente le stesse magie e trappole, e costruirsi uno o più mazzi "forti", non è poi così difficile. Con pochi amici che si sono trovati a pensarla come me, abbiamo spesso giocato partite usando un ban list infinitamente più restrittiva e articolata, come minimo usando (apparte rarissime eccezzioni) solamente una sola copia per carta, e si era costretti ad usare moolto di più il cervello durante la partita, cosa che non è necessario fare attualmente. Il gioco cambiava un maniera radicale, si creano molte più strategie possibili durante la stessa partita perchè le carte nel mazzo sono per forza diversificate e non perennemente le solite, e si poteva inserire nel mazzo tutta quell'infinità di carte che vengono escluse dal metagame per ovvie ragioni. Senza contare che le partite erano molto più epiche, perchè per certi versi il gioco diventava relativamente simile al manga o insomma all'anime. Sono anni che spero invano che possa essere inserita, ovviamente affianco alla solità banlist del metagame, una banlist molto più tattica o epica, perchè credo possa cambiare radicalmente il volto al gioco e dare qualcosa in più.
  3. Raziel86

    Il Topic dei Film

    Ma sbaglio oppure la musica nel trailer di Godzilla è presa pari pari da "2001 Odissea nello spazio"? Comodo usare la colonna sonora di uno di migliori film della storia...
  4. Raziel86

    [Halo 2] Anniversary

    Si è quello che intendevo anche io. Se sono intenzionati a fare un porting anche di Halo 4 su One, prendevo per ipotesi di avere un multiplayer di questo fantomatico Halo 2 Anniversary, analogo a quello che è stato per Halo CE Anniversary: il multiplayer di Reach ma riadattato alle meccaniche del primo (inimitabile) Halo, quindi in questo caso il multi di Halo 4 adattato alle meccaniche di Halo 2 buttandoci dentro anche le mappe vecchie. Sarebbe anche un modo per tentare di rianimare la componente di quest'ultimo. Questa mappe con annessa modalità poi potrebbero anche metterle come DLC anche su 360 per rendere tutti felici.
  5. Raziel86

    [Halo 2] Anniversary

    Se inseriscono anche Halo 3 e Halo 4, magari il multi di Halo 2 può essere riproposto come in Halo Anneversary con la modalità Classic, cioè multi di Halo 4 ma con impostazioni, velocità spartan, salto ecc. come in Halo 2/3 e mappe remake del 2 secondo e 3 capitolo. Non sarebbe male.
  6. La seconda immagine, lo scorcio di terrono fangoso che scende verso valle, mi ricorda i primi munuti di Crysis, la prima veduta panoramica sul villagio e la costa... Devo confessare che mi era salito un pò di hype, ma quando ho visto nella prima immagine quell'indicatore numerico, che immagino sia riferito alla croce direzionale del pad e sopra la scritta jetpack, sono giustamente ritornato con i piedi per terra, direi anche sotto terra... Sempre che le immagini sia vere dopotutto.
  7. Raziel86

    [Halo 4] War Games

    Mi sembra assurdo ed esagerato dire che "343 ha sputato su quello che Bungie aveva fatto". Le strutture di Halo 3 sopratutto sono tra le più spoglie dell'intera saga, e alcuni interni in particolare alieni sono di una povertà e pochezza che già all'epoca era scarsa. Non ha senso sull'onda del ricordo e magari dell'età a cui si è giocato i vecchi capitoli, paragonare il comparto tecnico e artistico di Halo 4 solo attraverso le emozioni provate, in quanto è ovvio che il fattore più importante è stato giocato dall'età. Ma non riesco a capacitarmi poi, di come si può trovare migliori le strutture umane dei precedenti capitoli, di Halo 3 poi... La seconda missione di Halo 3, una base militare fatte di casse e corridoi... in Halo 4 finalmente hanno un senso, ed è indiscutibile che sono molto più curate e dettagliate rispetto al passato. A quanto pare poi, la pochezza e la mediocrità della "sceneggiatura" dei capitoli precedenti, "piaceva" di più rispetto a qualcosa di approfondito... Possiamo anche lamentarci delle animazioni allora, in quanto un vero spartan e un marine dell'unsc deveno per forza muoversi in maniera anatomicamente irreale, sono cose che fanno parte del bagaglio della Bungie... Scusatemi, ma alcune critiche sfiorano davvero il non-sense, e mi sembrano tutto fuorchè oggettive...
  8. Raziel86

    [Halo 4] War Games

    Non sono d'accordo su nulla. Parli di design dei "personaggi" di Reach e degli episodi precedenti, quando (sopratutto Reach) quasi non ha personaggi, ne strutture particolarmente interessanti od evocative, sopratutto per quanto riguarda i dettagli. Ricordiamoci che Reach ricicla ben 2 o 3 scenari per 2 missioni diverse, cambiando solo la luce. E poi il multi non ha fallito "solo" la competitività, ma le mappe multi di Reach sono le peggiori nella storia della saga, sia per design che struttura, fanno letteralmente schifo, tant'è che si giocava praticamente solo in quelle 2 0 3 create con la fucina. Possono anche aver inserito molti contenuti nella fucina e nella sparatoria, ma se le mappe multiplayer, che da sole fanno praticamente metà della fortuna di quella componente, fanno pena su ogni aspetto, c'è poco da salvare. Se poi ci mettiamo la AA che hanno stuprato il gameplay definitivamente... Solo sulla musica condivido, ed è tristemente ovvio che artisti come Marty O'donnell non c'è ne sono molti.
  9. Raziel86

    [Halo 4] War Games

    Però non mi pare (e non ho ovviamente giocato a Destiny) che Reach e Destiny possono avere molto in comune. Vedo in Destiny un successore spirituale di Halo, quantomeno delle sensazioni del primo Halo. Mettere piede sull'anello, avanzare e scoprire gli scenari di gioco era qualcosa di emozionante. Destiny almeno dai trailer, sembra puntare molto sulla caratterizzazione di un'universo molto evocativo e profondo (spero). Ma Reach che cosa può avere in comune con Destiny, di più rispetto agli altri capitoli di Halo? Contando poi che è l'episodio meno curato e riuscito della saga. Credo anche che dovremmo dare un peso quasi nullo alle dichiarazioni degli sviluppatori riguardo ad un loro prodotto. Mi sembra abbastanza ovvio che non si tratta di "opinioni", ma di frasi di circostanza dette più che altro per sponsorizzare il gioco.
  10. Come faresti? Con la tua strategia! Sarebbe proprio quello il bello del gioco. Quelle carte sono l'unica soluzione per contrastare la strategia dell'avversario? Questa è la rovina di questo gioco Che poi esistano queste carte è un conto, ma non limitarle e vincere solo per quelle è un altro. Credimi che se si limitano le carte "lamer" si è costretti molto di più ad usare la testa. Usato in questa maniera, il gioco è sicuramente più "accessibile", ma diventa una bimbominchiata bella grande.
  11. Mi tocca quotare di nuovo. Le carte inutili sono ben più dell' 80% secondo me... e alcune sono anche belle, con effetti che magari si possono anche articolare. Il problema è che si vince solamente usando tifoni, mirror, buchi neri, buchi neri senza fine, giudizio solenne ecc. i mostri sono un contorno...
  12. Quotone. Il meta-game e la banlist rendono il gioco praticamente una lamerata assurda. La strategia si esaurisce completamente nella costruzione del deck, ma in partita sono veramente poche le mosse da articolare. E la cosa bella era che non solo i mostri sono praticamente gli stessi, ma le magie e le trappole sono esclusivamente le solite. Quando infatti ci giocavo assieme a qualche amico, usavamo una ban list moooolto più severa.
  13. Raziel86

    [Halo 4] War Games

    Oh su questo quoto alla grande! Sono assolutamente dello stesso parere. Già con l'arrivo della serie su 360 potevano sforzarsi un poco di più e investire nelle infrastrutture, magari proprio per garantire ad Halo quello spirito innovativo che aveva nella precedente console, ma non era quello il loro interesse. Se non ci fosse stata l'implementazione del Cloud, saremmo rimasti a lag e host, sicuro.
  14. Raziel86

    [Halo 4] War Games

    Sarà interessante vedere se il gameplay su The Pit con lo scatto e le abilità armatura resterà ugualmente godibile. Non voglio fare il negativo, ma sono abbastanza scettico...
  15. Raziel86

    Il Topic dei Film

    Sono identici nei meccanismi di intrattenimento, come lo sono la maggioranza dei film hollywoodiani. La tensione (poca) di WWZ fa il medesimo lavoro che la spettacolarità e qualche micro accenno di humor fanno in Superman. Se da un parte c'è tensione, e dall'altra spettacolarità, alle fine per entrambi non c'è nulla di più. Le struttura narrativa di WWZ (il film non il romanzo) sono le medesime dei film del suo genere, ma non intendo solo il discorso degli zombi/mostri, ma dei film con epidemie o catastrofi in generale. Forse dalla sua WWZ ha in più la curiosità nello scoprire il fantomatico punto debole degli zombi. Nessuno dei due film propone qualcosa di "profondo" se non l'intrattenimento. La recitazione di Brad Pitt non fa certo gridare al miracolo, anzi, piatta e sufficiente come in pratica è stata quella di Henry Cavill. Che il curriculum di Pitt sia più blasonato è un altro discorso, ma in WWZ siamo nella media dei blockbuster. Ma questo tipo di film non ha nemmeno bisogno di attori per essere girati, tanto montaggio, fotografia, e riprese fanno il resto. La tecnologia e gli strumenti fanno da filtro in maniera così forte, che a volte mi domando se ancora si può parlare di recitazione in certi tipi di film. Il vantaggio che forse ha WWZ secondo me è dovuto al fatto che è ispirato ad un romanzo, e senza volere qualcosa di buono si porta dietro, mentre Superman è ispirato ad un fumetto, non ha moltissime fonti per prendersi un pò di profondità.
×
×
  • Crea Nuovo...