Vai al contenuto

Kal'Reegar

Utenti
  • Numero contenuti

    662
  • Iscritto

  • Ultima visita

  • Giorni Vinti

    7

Kal'Reegar ha vinto la giornata in 6 Aprile 2012

Kal'Reegar ha avuto il contenuto più apprezzato!

Su Kal'Reegar

  • Compleanno 01/08/1988

Informazioni di profilo

  • Sesso
    Uomo

Kal'Reegar's Achievements

(5/5)

57

Reputazione Forum

  1. Grandissima notizia, non vedo l'ora di ritornare nella galassia con la normandy, se hanno fatto un bel lavoro sarà una bomba!
  2. Devo ancora iniziare a giocare (aspetto che lo patchino per benino) ma avrei un paio di domande sul lore, visto che ho sentito voci contrastanti... 1. Ma è vero che non avremo tutta la galassia di Andromeda a nostra disposizione, ma un solo "cluster" (ovvero sistema, tipo Arghos Rho o Gemini Sigma per intenderci... seppur con molti più pianeti esplorabili, ovviamente)? 2. I Kett sono una razza originaria di Andromeda (cioè si sono sviluppati ed espansi a partire da un sistema sito da qualche parte nella galassia di Andromeda) o vengono da altre galassie?
  3. Secondo me non sarebbe così difficile, se riuscissero a investire un filo di risorse nell'elaborare qualche scenario alternativo "in game" (ovvero 3-4 subquest di media importanza disponibili o meno a seconda dei finali) ed inserire delle reazioni degli npc variabili a seconda del finale (tipo come in DA: Origins... se sei elfo, tanti umani ti trattano demm*rda, mentre se sei umano nobile sono servili e disponibili. Non è tanto difficile fare in modo che sei hai scelto distruzione il rapporto con i sintetici sia conflittuale mentre se hai scelto sintesi sia molto più facile, con opzioni di dialogo extra, possibilità di risolvere i classici momenti di crisi senza troppi problemi ecc.). Distruzione è facilissima, la galassia è praticamente quella vecchia. Controllo è facile anche questa, è identica a distruzione e bisogna solo stabilire cosa fanno, dove sono e qual è l'importanza dei razziatori. Ci sono tante possibilità... 1. se ne sono andati, chissà dove, per seguire chissà quale missione/proposito misterioso e importante (tipo Revan di KOTOR) 2. se si fanno passare 1-200 anni, è tranquillamente ipotizzabile che in questo periodo di pace, con a disposizione la tecnologia dei razziatori e la loro benevola tolleranza, le altre specie abbiano fatto una grande balzo tecnologico in avanti e quindi i razziatori non siano più un orda "stacaxxuta e invincibile in grado di determinare i destini della galassia", ma un semplice fattore, magari importante, ma non più decisivo e onnipotente (per dire, nel 1945-1950 gli USA avevano l'atomica, e avrebbero potuto annientare ogni nazione abbastanza facilmente; oggi come oggi in 10 hanno l'atomica, e gli USA, pur restando potenti, non possono più neanche pensare di "conquistare il mondo") 3. ci si inventa un qualche nuovo conflitto galattico bello tosto (contro i Leviatani, contro nuove macchine, contro invasori da altre galassie, contro una specie emergente tipo rachni, una guerra civile feroce le specie del consiglio, ecc.) e si stabilisce che i razziatori, protettori della pace galattica, hanno vinto ma tante perdite sono stata numerosissime, e quindi bisogna trovarsi dei nuovi "guardiani della galassia" Sintesi è la più difficile, ma insomma, a parte gli occhi e le luminescenze verdi (che si possono tranquillamente eliminare) a livello immediato non cambia niente, c'è semplicemente maggiore cooperazione e comprensione tra sintetici e organici. Può anche essere che sintesi sia il punto d'arrivo dell'evoluzione in senso assoluto, ma l'evoluzione è un processo a lunga, lunghissima scadenza: in 1-200 anni le specie galattiche non si sarebbero comunque evolute, sintesi o non sintesi. Basterebbe semplicemente implementare nel sistema di dialoghi e moralità/loyalty dei bonus belli consistenti rispetto ai sintetici, e magari inserire qualche scenario/missione secondaria in cui si capisce che la tecnologia galattica è leggermente più avanzata e toglierne un paio in cui si deve andare a fare il cu*o a IA ribelli e aggressivi. Magari permettere come unicum la romance con una simil-EDI (in DA:I puoi avere la romance solo se sei femmina elfa, per dire). E inserire un bello spiegone di uno scienziato tipo Mordin, con 50 opzioni indaga, su come sintesi abbia e stia influenzando la vita nella galassia. Poi certo se si ha come headcanon che "con sintesi la galassia trascende a nuovi livelli immaginabili e divini nel giro di qualche anno" diventa impossibile, però non è quello che dice il catalizzatore (per lui è semplicemente la soluzione ottimale al problema, e il problema è l'inevitabilità del conflitto umani-sintetici: poco altro ci dice a riguardo) e non è neanche quello che si vede nelle slides, che mostrano scene di pace e cooperazione molto simili a quelle di altri scenari, ma in un contesto tecnologico un po' più avanzato. Questo è sicuramente uno degli aspetti più interessanti, anche perché in un passato non recente ci siamo passati pure "noi" (potremmo dire i nostri nonni o bisnonni: dagli indiani americani alle razzie in Africa e Asia), e quindi gli spunti potrebbero essere tantissimi. Un tema più attuale e con molti più legami con la realtà e la Storia rispetto alla classica "invasione di macchine invincibili" Io spero che ci immergano ancora di più in questo relativismo etico, mettendoci davanti a scelte morali veramente toste e permettendoci di essere sia dei "buoni colonizzatori" che dei "conquistadores", evitando di cadere nel buonismo che tanto va di moda di questi tempi a hollywood.
  4. Anche a me sul momento i finali hanno fatto abbastanza schifo, ma superando la delusione emotiva,ho dovuto ammettere che l'extended cut ci ha messo una gran bella pezza secondo me. Non dico che i finali siano geniali e fantastici ma diventano quantomeno accettabili e, riflettendoci un attimo (sull'ormai defunto forum bioware c'è gente che ha messo insieme i pezzi in modo davvero magistrale, secondo me), anche abbastanza coerenti e sensati. Hanno il difetto di essere troppo "netti" e diversi tra loro... anche secondo me è un peccato dover abbandonare quel capolavoro assoluto di Lore che è la Via Lattea (con potenzialità infinite ancora tutte da scoprire) solo perché è troppo difficile elaborare un "nuovo inizio" che incorpori tutti e tre i finali senza però snaturarli troppo. Ma io spero che prima o poi ci proveranno. non lo conoscevo, sembra parecchio figo però!
  5. ASPETTATIVE: - Gran trama: in particolare il tema della "colonizzazione" secondo me è poco sfruttato in ambito GDR ma decisamente ricco di possibilità. L'esplorazione dell'ignoto, l'incontro/scontro con gli indigeni, la gestione delle risorse, il razzismo, la lotta per la sopravvivenza, anche un pizzico di strategia, perché no. Potrebbe essere un vero capolavoro. - Bei personaggi: anche nei loro progetti meno riusciti (che secondo me restano ME3 e DA2) Bioware ha sempre saputo valorizzare i personaggi, quindi immagino che anche questa volta sarà così. TIMORI: - Struttura alla DA: Inquisition. Ottimo gioco intendiamoci. Ma non mi è piaciuta l'alternanza tra mega mappe open-world sostanzialmente vuote, praticamente senza dialoghi importanti e dove in pratica vai in giro a picchiare gente e collezionare spazzatura vs mappe-corridoio per le missioni principali. Molto "semplicistica" come struttura di gioco. Spero in qualcosa di più evoluto, la ricerca di tipologie di open wolrd più "vive" e complesse. The witcher 3 docet. - Gameplay un po' confusionario: dai trailer mi pare si sia scelto un tipo di sparatutto molto poco tattico, si salta e si vola e si sparacchia freneticamente senza dover fare particolare attenzione alla conformazione del terreno/mappa/coperture (mi viene da dire: pensato parecchio anche per il multiplayer). Ci sta eh, in un open world è quasi una scelta obbligata, ma bisogna farlo bene. Ci sarebbe poi da dire che a me di Andromeda e della famiglia Ryder frega poco/niente, io mi ero innamorato del Lore della Via Lattea e sarei veramente curioso di sapere come sono andate avanti le cose (anche senza Shepard come protagonista). Però vabbè, accetto la scelta di cambiare ambientazione (a patto che non sia la brutta copia della precedente!). In ogni caso, non credo fosse impossibile trovare un modo decente per creare un'unica base di partenza a partire dai 3 finali, stiamo parlando di scrittori professionisti. L'unica cosa che poteva presentare problemi era sintesi, ma solo nella sua interpretazione "hardcore" (tipo "mega-lavaggio del cervello e ibridazione totale di ogni forma di vita e conseguente pace perpetua artificiale tra organici e sintetici"). Una (legittimissima) interpretazione più soft di sintesi (semplicemente, maggiore consapevolezza di sé stessi e del diverso, e quindi maggiori possibilità di trovare un compromesso e instaurare una pacifica convivenza tra organici e sintetici) poteva essere una base di partenza tranquillissima e fattibile. Ho comunque la speranza che prima o poi torneranno nella "vecchia galassia", quindi spariamoci sto Andromeda e vediamo com'è
  6. Speriamo in bene. Da una parte un po' mi dispiace abbandonare la Via Lattea (erano riusciti a costruire un Lore veramente, ma veramente, eccezionale... sarà difficile fare meglio sotto questo profilo), e quindi non poter vedere le conseguenze delle nostre scelte (spero almeno in qualche accenno, anche se mi sembra difficile)... ma dall'altra parte i nuovi temi (costruire un nuovo mondo, colonizzazione, rapporto con gli "indigeni", restare o rimanere ecc.) saranno potenzilamente interessantissimi. Qualcosa di ispirato Xenoblade Chronicles X (ma con tutti i pregi della formula bioware/mass effect) secono me sarebbe spettacolare.
  7. Appena finito. Grandissimo, grandissimo gioco. La trilogia di the Witcher si conclude alla grande, CD Project è riuscita a mantenere un livello altissimo. Avevo grandi aspettative per questo gioco, e non sono rimasto deluso. PRO - ambientazione straordinaria: avevo un po' di riserve sull'open world, ma sono riusciti a ricreare un mondo coerente, vivo, bellissimo da vedere e vario, arricchito da subquest e personaggi notevoli - gameplay non particolarmente innovativo ma divertente: esplorazione, combattimento, scelte toste e meccaniche gdr di gestione e crescita del personaggio si bilanciano molto bene - sceneggiatura e scrittura quasi sempre ottima, decisamente sopra la media - geralt di rivia è troppo carismatico, e anche gli altri personaggi principali sono una garanzia. Tra le new entry, ottima Ciri, tutto sommato buona anche Yennifer. - il gwent è una figata pazzesca, dovrebbero farci il multiplayer CONTRO - la main quest nel terzo atto si avvicina un po' troppo all' hig fantasy spazzatura. Non che l'high fantasy sia necessariamente un male, ma questo mi è sembrato un po' cheap, buttato là e come viene viene. Fermare l'invasione di elfi spaziali proveniente da altri piani dell'esistenza, e già che ci siamo salvare l'Universo da un freezer gigante che qualcuno ha lasciato aperto, il tutto grazie alle non meglio specificate proprietà di un sangue ancestrale, è un po' meh... insomma se sul piano del "dark fantasy" la saga di the witcher può tranquillamente competere con i maestri del genere (es. G.R.R. Martin) sul piano dell'High fantasy è un po' tirato via (es. Eriksonn dieci volte meglio). La scelta iniziale dei CD Project di limitare questi aspetti un po' sclerati dell'autore era, imho, vincente. - mi è dispiaciuto che abbiano semplificato la trama politica. Ok la scelta di metterla in secondo piano dopo i fasti del secondo capito, ma ci sono scelte davvero forzate. Per esempio, non bastava far diventare il furbo e spietato Radovid un folle nazista che ammazza e tortura gente a casaccio in modo da fartelo odiare; bisognava proprio mettere il giocatore davanti alla scelta Djiksta (respingente panzone che ti tratta a pesci in faccia) e Roche/Ves (verso i quali il giocatore probabilmente nutre un forte affetto) è un po' "barare", un po' dire al giocatore "ehi, questa è la scelta GIUSTA. GIUSTA CAPITO?". Insomma per far vincere il nord bisogna o consegnarlo nelle mani di Hitler 2, il ritorno, oppure sacrificare il mitico indimenticabili co-protagonista di Witcher2 (a meno di non aver scelto Iorveth, ma vabbè). Ma alla fine qualcuno ha capito cosa succede esattamente a livello politico in caso di vittoria di Nilfgaard? Nilfgard vince la guerra contro il nord, e in base al trattato stipulato con Thaler e Djiksta, in cambio della testa di Radovid e la fine della guerriglia si tiene Aedirn + Lyria e Temeria come stato vassallo "semi indipendente", diciamo. Skellige resta indipendente in ogni caso. Kovir neutrale indipendente. I Redaniani vengono sconfitti e le bandiere di Nilfgaard sventolano su Novigrad e tutta la Redania (e quindi Kaedwen, immagino). Questo però contrasta con il trattato di pace di cui sopra... Emhyr ci si è allegramente pulito le chiappe nella parte in cui prometteva di limitarsi all'Aedirn e a Lyria (+ Temeria con asterisco)? Oppure è un occupazione temporanea (come il 95% delle guerre dell'epoca medievale e dell'età moderna), della serie vinco la guerra, occupo le città, chiedo dei tributi belli pesanti ma senza una vera e propria conquista?
  8. provo a risponderti... 1. non è così fondamentale. Probabilmente come è capitato a questo ciclo (e come capiterà al prossimo - v. messaggio di Liara - in caso del quarto finale), messaggi e indizi sparsi qua e là 2. una volta sulla cittadella erano impossibilitati a muoversi. Se i razziatori hanno lasciato la cittadella come un guscio vuoto, gli scienziati una volta modificato il segnale non potevano andare a nessuna parte. E poi a parte Javik potrebbero non esserci stati altri sopravvissuti (e se c'erano come li trovavano? la galassia è grande) 3. nello spazio oscuro. Che poi è normalissimo spazio tra le galassie, solo privo di corpi celesti 4. perché la specie evoluta in questione ricreerebbe le macchine in tempi brevi (essendo evoluta e avendo già la tecnologia). I razziatori sarebbero costretti a intervenire ogni 50 anni invece che ogni 50mila (perché se lasciassero trascorrere 50mila anni si ritroverebbero a dover sterminare macchine molto più evolute di loro, o comunque molto molto avanzate). Che poi non è un idea così balorda, intendiamoci: è più o meno quello che si suppone accadere in controllo: Shepard nuovo catalizzatore e poliziotto galattico che sorveglia le civiltà affinché non facciano cavolate. Ma è una soluzione più dispendiosa e rischiosa (anche se indubbiamente più "etica") funziano entrambe, solo che una richiede un controllo costante mentre l'altra no. 5. vedi sopra. Chi impedisce ai prothean di creare nuove macchine sempre più avanzate?
  9. questo non saprei... i prothean erano oggettivamente più avanti di questo ciclo. Tecnologia, comunicazione, scienza... insomma stavano costruendo mini portali galattici. Javik tratta tutti come delle specie di primitivi, e sotto la maggior parte degli aspetti ha ragione. questo ciclo è semplicemente stato "fortunato" ad avere avuto i prothean che hanno ritardato l'inizio dell'invasione, e Shepard che è riuscito a mettere insieme tutti, ma sinceramente non lo vedo come "intrinsecamente" più avanzato. concordo, è tutto l'insieme di eventi e fattori che ha modificato le variabili. il crucibolo però a rigor di logica rappresenta il "punto di non ritorno", la classica goccia che fa traboccare il vaso. Infatti prima che il crucibolo venisse attaccato alla cittadella e attivato, i razziatori stavano continuando il diciamo "piano A", il ciclo... magari era già in parte compromesso, traballante, a rischio insomma... ma restava la soluzione più valida. E infatti hanno cercato di fare fuori Shepard quasi fino all'ultimo, o direttamente (razziatori e bestie vari) o in via mediata (uomo misterioso indottrinato). solo nel momento in cui il crucibolo è stato attivato, il piano A è diventato inutilizzabile (almeno sul lungo termine: questo ciclo lo possono comunque segare) e un piano B è diventato preferibile. quando shep gli chiedi "perché mi aiuti" lui risponde "il crucibolo mi ha cambiato... ha creato nuove possibilità"... insomma anche a non leggerla in modo letterale (c'è chi sostiene la teoria dell'hackeraggio o simili, ma io sono più per il rasoio di occam e credo che il cambiamento del catalizzatore non sia fisico, ma appunto di prospettiva, nel suo valutare le variabili). Comunque è il crucibolo che ha provocato, in ultima analisi, il cambiamento definitivo (anche se, ripeto, a monte c'è stato molto altro) secondo me a parte sintesi al catalizzatore non lo entusiasmano più di tanto né distruzione (per ovvi motivi) né controllo (infatti dice a Shepard qualcosa tipo "neanche io vedo l'ora di essere controllato da te?")... ma è costretto a mandar giù, visto il fallimento della sua prima soluzione
  10. prequel -> spero di no, però sarebbe la cosa più facile da fare probabilmente midquel -> mah... potrebbe andare bene ma su scala ridotta... (tipo DA2, che aveva delle buone idee imho). Però non so quanto tiri la cosa. Una storia parellela e altrettanto epocale sarebbe un po'... meh. sequel -> spero di sì. Con tanto di save import. E non troppo distante nel tempo, mi piacerebbe vedere un qualche cameo (magari anche di shepard, ammesso che sia sopravvissuto). ah beh chiaro. Senza gli scienziati e vigil la guerra sarebbe finita prima di iniziare. e pure conservare i piani del crucibolo... e la genialata di collegarlo alla cittadella (che però non era loro, mi pare). gallacci i romani galattici. però dai, shepard e gli altri ci hanno messo del loro! da quello che ho capito però, anche se l'inizio della disfatta è stato il momento in cui i prothean di ilos si sono risvegliati, il momento in cui i razziatori hanno "perso", il punto di non ritorno, è stato quando il crucibolo si è collegato al catalizzatore. non è ben chiaro il motivo preciso e specifico eh... ma non che importi più di tanto, si possono fare diverse ipotesi... forse ha "hackerato" il catalizzatore? può essere non credo, in fondo come dice anche il catalizzatore non è che una "rude power source", sprigiona energia immensa ma non credo abbia proprietà così avanzate... forse una volta posizionato non poteva essere rimossso senza effetti collaterali - vedi shep che sparacchia ai tubi - Oppure semplicemente il mero fatto che sia stato completato e usato ha fatto rendere conto al catalizzatore che con questo ciclo si può vincere ma con quello dopo no, una mera questione di variabili (che poi analizzare ste robe era uno dei motivi principali x cui è stato costruito il catalizzatore)... come un giocatore che ha ingaggiato una lotta durissima con l'avversario, e sa che anche se magari questo lo batte il turno dopo arriverà spompato, anche il catalizzatore si rende conto che tra ritardi e perdite e messaggi di liara e altre cose (tipo i leviatani e le loro diavolerie di nuovo in campo) il gioco è destinato a finire presto. comunque sì, senza i prothean non si andava da nessuna parte, no doubt
  11. finito di rigiocare l'intera trilogia, con Leviathan e soprattutto extented cut per ME3. che dire, devo rivedere il mio giudizio finale anche su ME3. L'extented cut ha decisamente fatto il suo dovere, sia da un punto di vista "emotivo" (adoro le slides finali!) ma soprattutto logico e di trama. Ora mi sembra che tutto abbia senso. mi sembra. almeno, da quello che ho capito la trama principale funziona così... 1. I leviatani hanno osservato che scoppiava sempre la guerra tra macchine e organici. Giusta o no che fosse la loro sicumera sul fatto che la guerra fosse "inevitabile", hanno costruito un programma (il catalizzatore insomma) che partisse da questi presupposti e che trovasse una soluzione 2. il catalizzatore ha deciso che la soluzione era il famoso ciclo di estinzione -> far fuori le razze evolute prima che le macchine andassero fuori controllo e sterminassero non solo le razze evolute ma tutti gli organici 3. il loro piano figherrimo prevedeva che la sovereing 8o il loro razziatore "sentinella") desse il via, loro arrivavano, prendevano controllo del cuore della civiltà galattica, shottavano giù i portali e facevano secco un ciclo alla volta 4. i prothean sono riusciti a evitare che i custodi riconoscessero il segnale e aprissero automaticamente la cittadella ai razziatori dello spazio profondo -> allora la sovereing ha provato a farlo manualmente ma shep l'ha fermata 5. i razziatori hanno deciso di arrivare "a piedi", attraverso il portale di arrival. Nel frattempo i loro fidati sgherri, i collettori, avrebbero dovuto iniziare a costruire il razziatore umano (avevano già scelto la razza umana come la più "meritevole" di essere elevata a razziatore di prima classe) e nel frattempo seccare pure shepard magari 6. shep e l'uomo misterioso sventano entrambe le trame... i razziatori sono costretti ad arrivare direttamente dallo spazio profondo e iniziare una guerra "convenzionale", ovvero affrontare una galassia che non ha perso la capitale (la cittadella) e senza controllare i vari portali 7. shep riesce a unire la galassia, sventare le trame dell'uomo misterioso (nel frattempo indottrinato cerca di far saltare le alleanze, e progetta una forma di controllo che non avrebbe funzionato, se usata da lui) e ha costruire e poi attivare il crucibolo 8. a questo punto, shepard viene "chiamato" dal catalizzatore. Il catalizzatore si rende conto che la sua soluzione (i razziatori) non funziona più (e il nuovo finale, rifiuto - che tra parentesi è un aggiunta eccezionale secondo me-, lo conferma -> questo ciclo è stato distrutto, ma per il successivo i razziatori non sono più una minaccia). Insomma, come dice il catalizzatore, LE VARIABILI SONO CAMBIATE. Si può solo ipotizzare cosa intenda nello specifico, ma probabilmente intende dire che distruggere questo ciclo ha intaccato troppo pesantemente le risorse dei razziatori. Hanno avuto diverse perdite, hanno dovuto viaggiare nello spazio profondo, non sono riusciti a impedire che il crucibolo venisse costruito, o hanno lasciato troppe possibilità di disseminare indizi (vedi il messaggio di Liara, mostrato nel finale rifiuto, che mette in guardia i nuovi organici dal pericolo) o forse anche se rimuovessero/distruggessero il crucibolo ciò causerebbe cmq un esplosione che li danneggerrebbe pesantemente (infondo Shep se sceglie il finale distruzione non è che clicca pulsanti o cosa, si limita a far saltare per aria il crucibolo a pistolettate). Insomma, questa soluzione dei razziatori "won't work anymore". Fatto. Quindi è necessaria una nuova soluzione (ricordiamoci che il catalizzatore muove dal presupposto che scoppierà sempre un conflitto tra organici e macchine: è pur sempre una macchina che lavora secondo determinati assunti di base) e il crucibolo provvede nuove soluzioni. I razziatori probabilmente stanno cercando di farlo saltare (o sta x saltare di suo) visto che Shepard cazzeggia troppo appare la scritta "il crucibolo è stato distrutto", ma il catalizzatore vuole assolutamente usarlo 9. il catalizzatore propone 3 possibilità: a) distruggere razziatori e macchine, e lasciare che sia questo ciclo (che si è dimostrato parecchio tosto e pieno di risorse) a trovare una nuova soluzione. Hanno gli schemi del crucibolo in fondo (in grado di distruggere qualunque sintetico) e un bel vantaggio su ogni nuova macchina che inventeranno una volta sterminati i geth. Ovviamente al catalizzatore questa soluzione non piace particolarmente, ma ehi, i razziatori non funzionano più sicuramente quindi accontentiamoci di quel che passa in convento controllo: semplice. Usare i razziatori come poliziotti galattici, e Shepard come nuova "coscienza collettiva". Una specie di catalizzatore 2.0., più o meno buono e tollerante a seconda della personalità di Shepard. c) sintesi. Ok, ci sta, lo ammetto. Oltre al catalizzatore e al crucibolo il catallizzatore aveva bisogno di qualcos'altro x farla funzionare. Perché ci ha provato in passato ma non ha funzionato. Ora però a Shepard, nelle vesti un po' (imho, troppo) fantasy di prescelto. Nel senso che è "pronto", ha capito, la sua essenza, se trasmessa a organici e sintetici, è in grado di farli convivere in pace. la scelta è tua, e vai con le slides finali! giusto? Se è così, allora devo dire che tutto ha senso e il finale acquista tutto un altro sapore. Non dico che l'avrei fatto così, non dico che sia il massimo della raffinatezza ma non neanche da buttare. Anzi, direi che è dignitoso. Un buon finale. Complessivamente un ottima trilogia, mi lascia soddisfatto. Peccato per l'impatto emotivo iniziale con il finale (deludente) ma riconosco che bioware ha fatto un grandissimo lavoro di approfondimento e ha davvero ascoltato i fan (le richieste ragionevoli, se non altro) ora magari gioco a citadel, di cui tutti dicono un gran bene.
  12. ciao a tutti il mio problema è questo. io e mio fratello usiamo la stessa xbox360, ovviamente con 2 profili diversi. mio fratello ha scaricato dal marketplace un gioco (nello specifico Dragon Age), l'ha salvato nel disco rigido e ci ha giocato tranquillamente con il suo profilo. io vorrei giocarci dal mio profilo (per sbloccare gli obbiettivi) ma al momento non riesco, non me lo riconosce tra "i miei giochi" e sul marketplace non mi permette di riscaricarlo gratis, dovrei pagarlo. c'è un modo per "trasferirlo" da un profilo all'altro? O comunque per riuscire a giocarci? grazie!
  13. quando hai ragione hai ragione, ma mi sono espresso male. Intendevo che secondo me è l'unica cosa che "potrebbe aver fatto", anche se personalmente ne dubito (se vai a pag. 49 vedrai che è vero, non sto facendo il salto della quaglia ). tuttavia ammetto che potrebbe benissimo essere stato lui, non ho nessunissima prova per dire che non è così, è una della cose su cui ho più dubbi. forse questa chicca potrebbe chiarire un paio di cose, o forse non vuole dire niente: con un punteggio basso (sintesi non disponibile) il bambino ti dice come prima cosa "why are you here?" (strano per uno che ti ha appositamente chiamato per pigiare i bottoni) mentre con un punteggio alto (sintesi disponibile) il bambino di dice "wake up" (della serie, spicciati che abbiamo da fare). insomma se hai sintesi può sembrare che ti abbia chiamato lui e viene a svegliarti, se non la hai sembra "sorpreso" di vederti là. Questa potrebbe essere una notevole raffinatezza (!) da parte degli scrittori P.s. sulla questione "menzogne" ripeto, non è che menta nel senso che ti racconta balle cosmiche, semplicemente è un venditore disonesto, ti illustra i pregi senza considerare i difetti e i rischi (tranne che per distruzione, guardacaso) del prodotto.
  14. mah... io la vedo in modo un po' diverso. semplificando brutalmente, il crucibolo è come un telecomando, ma ha bisogno delle pile mandare i suoi segnali in giro per la stanza. le pile sono la cittadella/catalizzatore. alla fine shepard sconfigge l'araldo, l'uomo misterioso e marauder shield e riesce a mettere le pile nel telecomando, ma ovviamente la tv non si accende. Non basta mica inserire le pile per far funzionare il telecomando. allora il bambino per motivi imperscrutabili ci chiama nella stanza dei bottoni e ci dice "vecchio, guarda che per accendere la tv devi pigiare uno di questi pulsanti; e a secondo del pulsante la tv si sintonizzerà su canale5, raitre o la7. Personalmente preferisco canale5, ma vedi un po' tu e fai attenzione, io non posso e non voglio farlo". ma il bambino in sé non pone in essere condotte attive; si limita a un ruolo passivo (ovviamente il catalizzatore è un componente essenziale per far funzionare il crucibolo) e ti illustra le varie scelte. l'unica cosa che secondo me "fa" è teletrasportarti nella sala di bottoni. poi oh tutto può essere, è il bello (o brutto imho) del finale. sarebbe stato epico... per le cose lasciate in sospeso ci sono comunque dlc e espansioni (se non sbaglio si vocifera di un dlc "take back omega" o qualcosa di simile) ma le missioni personalizzate a seconda delle scelte ci sarebbero state di brutto.
  15. il crucibolo chi lo attiva scusa? Hackett dice che non succede niente, Shepard viene portato nella sala dei bottoni e poi a seconda di quello che fa parte l'onda energetica. se Shepard non fa niente.. beh non succede niente e il crucibolo viene distrutto, game over.
×
×
  • Crea Nuovo...