Vai al contenuto

Mass Effect: Andromeda


Messaggi raccomandati

io penso che Andromeda sarà un grande gioco sotto tutti gli aspetti. Lamentarsi della storia quando non ne sappiamo nulla, appena l'incipit conosciamo e nemmeno con tutti i dettagli, mi sembra molto prematuro. ME ha la sua forza nella storia, nelle scelte e nei dialoghi e mi aspetto che tutti questi aspetti siano rimasti e migliorati a meno che alla bioware non siano impazziti. Trascurare questi aspetti significa ammazzare il brand e non credo siano queste le intenzioni alla bioware. I combattimenti mi sembrano molto divertenti, l'ispirazione Halo si vede e non credo sia un male, pur non essendo io un grande fan di Halo, cmq mi sembra che la parte gdr sia ben presente, grazie alla completa libertà di scegliere armi e abilità.

 

stranamente d'accordo con te.

 

vorrei sottolineare però che "GDR"

NON coincide assolutamente

con quanto dici tu però "mi sembra che la parte gdr sia ben presente, grazie alla completa libertà di scegliere armi e abilità."

altrimenti anche un Ghost Recon WIldlands apparterrebbe a questa categoria..

Modificato da R3DMIDNIGHT
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 1,4k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

Magari è possibile che esistano delle opinioni differenti sul medesimo argomento no?

Quindi se il web dice una cosa e tu sei d'accordo con quell'opinione allora è una assoluta verità, in caso contrario è il web a non capire un cavolo... corretto?

Me ne frega altamente le palle delle vostre opinioni, il gioco mi sta divertendo da morire e dopo 20 ore di gioco sono appena al 17 % di completamento. 20 ore in cui non mi sono mai annoiato un'istant

ASPETTATIVE:

 

- Gran trama: in particolare il tema della "colonizzazione" secondo me è poco sfruttato in ambito GDR ma decisamente ricco di possibilità. L'esplorazione dell'ignoto, l'incontro/scontro con gli indigeni, la gestione delle risorse, il razzismo, la lotta per la sopravvivenza, anche un pizzico di strategia, perché no. Potrebbe essere un vero capolavoro.

 

- Bei personaggi: anche nei loro progetti meno riusciti (che secondo me restano ME3 e DA2) Bioware ha sempre saputo valorizzare i personaggi, quindi immagino che anche questa volta sarà così.

 

 

TIMORI:

 

- Struttura alla DA: Inquisition. Ottimo gioco intendiamoci. Ma non mi è piaciuta l'alternanza tra mega mappe open-world sostanzialmente vuote, praticamente senza dialoghi importanti e dove in pratica vai in giro a picchiare gente e collezionare spazzatura vs mappe-corridoio per le missioni principali. Molto "semplicistica" come struttura di gioco. Spero in qualcosa di più evoluto, la ricerca di tipologie di open wolrd più "vive" e complesse. The witcher 3 docet.

 

- Gameplay un po' confusionario: dai trailer mi pare si sia scelto un tipo di sparatutto molto poco tattico, si salta e si vola e si sparacchia freneticamente senza dover fare particolare attenzione alla conformazione del terreno/mappa/coperture (mi viene da dire: pensato parecchio anche per il multiplayer). Ci sta eh, in un open world è quasi una scelta obbligata, ma bisogna farlo bene.

 

 

 

Ci sarebbe poi da dire che a me di Andromeda e della famiglia Ryder frega poco/niente, io mi ero innamorato del Lore della Via Lattea e sarei veramente curioso di sapere come sono andate avanti le cose (anche senza Shepard come protagonista). Però vabbè, accetto la scelta di cambiare ambientazione (a patto che non sia la brutta copia della precedente!).

In ogni caso, non credo fosse impossibile trovare un modo decente per creare un'unica base di partenza a partire dai 3 finali, stiamo parlando di scrittori professionisti. L'unica cosa che poteva presentare problemi era sintesi, ma solo nella sua interpretazione "hardcore" (tipo "mega-lavaggio del cervello e ibridazione totale di ogni forma di vita e conseguente pace perpetua artificiale tra organici e sintetici"). Una (legittimissima) interpretazione più soft di sintesi (semplicemente, maggiore consapevolezza di sé stessi e del diverso, e quindi maggiori possibilità di trovare un compromesso e instaurare una pacifica convivenza tra organici e sintetici) poteva essere una base di partenza tranquillissima e fattibile.

 

 

Ho comunque la speranza che prima o poi torneranno nella "vecchia galassia", quindi spariamoci sto Andromeda e vediamo com'è :D

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è lo stesso filmato di qualche giorno fa ma ha i sottotitoli in italiano ^_^

 


nel filmato si vede che le armi hanno un peso, inoltre si torna al sistema di ME1 senza cartucce ma con il raffreddamento delle armi. In effetti tutto il sistema di combattimento con armi da fuoco sembra sia ripreso pari-pari da ME1, a parte che in ME1 la mira dipendeva anche da fattori numerici tipici degli rpg, mentre oggi la mira dipende solo dal giocatore, almeno da quel che sembra dal filmato.


inoltre nelle sezioni di combattimento sui pianeti, in basso a destra si vede una barra dedicata al supporto vitale e un livello di pericolo che determina quanto velocemente si svuota la barra. Ne consegue che non potremo metterci quanto tempo vorremo a terminare una sessione di combattimento, bisognerà tenere sempre sotto controllo quella barra.


ho anche notato che quando scorre il menù dove ci sono le armi, in alto a sx c'è il livello del giocatore e l'esperienza richiesta per passare di livello (nel video il pg è lv 70). Ma soprattutto la stessa cosa si vede in alto a dx, dove però si vede il livello del NEXUS e gli xp necessari per il suo passaggio di livello.

Modificato da Daunbailò

MADNESS TO SURVIVE

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ASPETTATIVE:

 

- Gran trama: in particolare il tema della "colonizzazione" secondo me è poco sfruttato in ambito GDR ma decisamente ricco di possibilità. L'esplorazione dell'ignoto, l'incontro/scontro con gli indigeni, la gestione delle risorse, il razzismo, la lotta per la sopravvivenza, anche un pizzico di strategia, perché no. Potrebbe essere un vero capolavoro.

 

- Bei personaggi: anche nei loro progetti meno riusciti (che secondo me restano ME3 e DA2) Bioware ha sempre saputo valorizzare i personaggi, quindi immagino che anche questa volta sarà così.

 

 

TIMORI:

 

- Struttura alla DA: Inquisition. Ottimo gioco intendiamoci. Ma non mi è piaciuta l'alternanza tra mega mappe open-world sostanzialmente vuote, praticamente senza dialoghi importanti e dove in pratica vai in giro a picchiare gente e collezionare spazzatura vs mappe-corridoio per le missioni principali. Molto "semplicistica" come struttura di gioco. Spero in qualcosa di più evoluto, la ricerca di tipologie di open wolrd più "vive" e complesse. The witcher 3 docet.

 

- Gameplay un po' confusionario: dai trailer mi pare si sia scelto un tipo di sparatutto molto poco tattico, si salta e si vola e si sparacchia freneticamente senza dover fare particolare attenzione alla conformazione del terreno/mappa/coperture (mi viene da dire: pensato parecchio anche per il multiplayer). Ci sta eh, in un open world è quasi una scelta obbligata, ma bisogna farlo bene.

 

 

 

Ci sarebbe poi da dire che a me di Andromeda e della famiglia Ryder frega poco/niente, io mi ero innamorato del Lore della Via Lattea e sarei veramente curioso di sapere come sono andate avanti le cose (anche senza Shepard come protagonista). Però vabbè, accetto la scelta di cambiare ambientazione (a patto che non sia la brutta copia della precedente!).

In ogni caso, non credo fosse impossibile trovare un modo decente per creare un'unica base di partenza a partire dai 3 finali, stiamo parlando di scrittori professionisti. L'unica cosa che poteva presentare problemi era sintesi, ma solo nella sua interpretazione "hardcore" (tipo "mega-lavaggio del cervello e ibridazione totale di ogni forma di vita e conseguente pace perpetua artificiale tra organici e sintetici"). Una (legittimissima) interpretazione più soft di sintesi (semplicemente, maggiore consapevolezza di sé stessi e del diverso, e quindi maggiori possibilità di trovare un compromesso e instaurare una pacifica convivenza tra organici e sintetici) poteva essere una base di partenza tranquillissima e fattibile.

 

 

Ho comunque la speranza che prima o poi torneranno nella "vecchia galassia", quindi spariamoci sto Andromeda e vediamo com'è :D

Io continuo a non capire il perchè ci si sia infilati in quei tre finali assurdi.. scrittori professionisti non si sarebbero infognati così.. ripeto ho la fortissima sensazione (avendo letto anche un paio di libri della saga) che chi ha costruito il mondo di Mass Effect e la storia principale non sia lo stesso che ha scritto il finale e gran parte del terzo capitolo.. ed una volta resosi conto del gran casino fatto ha cercato di metterci una pezza.. inutilmente.. ed allora si è cercato di far passare il "Finale" come una cosa molto intellettuale e sopraffina.. e chi non si "Allineava" era uno stupido capoccione.. ne ho letti di commenti che esaltavano la bellezza e la profondità dei vari finali.. poveri noi.. c'erano infiniti modi per concludere in maniera degna il terzo capitolo.. e cmq bastava prendere di default uno dei finali e andare avanti.. invece si è preferito fuggire.. non si è nemmeno esplorata la Via Lattea che si fugge verso Andromeda.. mah..

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

è lo stesso filmato di qualche giorno fa ma ha i sottotitoli in italiano ^_^

 

nel filmato si vede che le armi hanno un peso, inoltre si torna al sistema di ME1 senza cartucce ma con il raffreddamento delle armi.

In effetti tutto il sistema di combattimento con armi da fuoco sembra sia ripreso pari-pari da ME1, a parte che in ME1 la mira dipendeva anche da fattori numerici tipici degli rpg, mentre oggi la mira dipende solo dal giocatore, almeno da quel che sembra dal filmato.

no, il sistema di combattimento non è ripreso pari pari da ME1 , semmai dal 2,

le armi con la "%" si scaricano allo stesso modo del secondo gioco come con il fucile dei collettori...

inoltre le armi di tal tipo sono solamente quelle tipiche della galassia di andromeda.

concordo sul resto, ma tanto già nell'introduzione del video si parla di combattimenti fluidi e frenetici (vi risparmio la mia opinione)

 

inoltre nelle sezioni di combattimento sui pianeti, in basso a destra si vede una barra dedicata al supporto vitale e un livello di pericolo che determina quanto velocemente si svuota la barra. Ne consegue che non potremo metterci quanto tempo vorremo a terminare una sessione di combattimento, bisognerà tenere sempre sotto controllo quella barra.

ho anche notato che quando scorre il menù dove ci sono le armi, in alto a sx c'è il livello del giocatore e l'esperienza richiesta per passare di livello (nel video il pg è lv 70). Ma soprattutto la stessa cosa si vede in alto a dx, dove però si vede il livello del NEXUS e gli xp necessari per il suo passaggio di livello.

se per questo ho anche notato che l'inventario segna 399/70.. lol

..

Io continuo a non capire il perchè ci si sia infilati in quei tre finali assurdi.. scrittori professionisti non si sarebbero infognati così.. ripeto ho la fortissima sensazione (avendo letto anche un paio di libri della saga) che chi ha costruito il mondo di Mass Effect e la storia principale non sia lo stesso che ha scritto il finale e gran parte del terzo capitolo.. ed una volta resosi conto del gran casino fatto ha cercato di metterci una pezza.. inutilmente.. ed allora si è cercato di far passare il "Finale" come una cosa molto intellettuale e sopraffina.. e chi non si "Allineava" era uno stupido capoccione.. ne ho letti di commenti che esaltavano la bellezza e la profondità dei vari finali.. poveri noi.. c'erano infiniti modi per concludere in maniera degna il terzo capitolo.. e cmq bastava prendere di default uno dei finali e andare avanti.. invece si è preferito fuggire.. non si è nemmeno esplorata la Via Lattea che si fugge verso Andromeda.. mah..

 

senza sensazioni...

è così..

il tizio responsabile della storia (vedi missione di Tali in Mass Effect 2 , sull'energia oscura delle stelle) è stato cacciato in malo modo e loro han pensato bene di propinarci il fantasmino..

meno male che ho scelto distruzione (unico vero finale)

 

r

ASPETTATIVE:

 

- Gran trama: in particolare il tema della "colonizzazione" secondo me è poco sfruttato in ambito GDR ma decisamente ricco di possibilità. L'esplorazione dell'ignoto, l'incontro/scontro con gli indigeni, la gestione delle risorse, il razzismo, la lotta per la sopravvivenza, anche un pizzico di strategia, perché no. Potrebbe essere un vero capolavoro.

 

- Bei personaggi: anche nei loro progetti meno riusciti (che secondo me restano ME3 e DA2) Bioware ha sempre saputo valorizzare i personaggi, quindi immagino che anche questa volta sarà così.

 

 

TIMORI:

 

- Struttura alla DA: Inquisition. Ottimo gioco intendiamoci. Ma non mi è piaciuta l'alternanza tra mega mappe open-world sostanzialmente vuote, praticamente senza dialoghi importanti e dove in pratica vai in giro a picchiare gente e collezionare spazzatura vs mappe-corridoio per le missioni principali. Molto "semplicistica" come struttura di gioco. Spero in qualcosa di più evoluto, la ricerca di tipologie di open wolrd più "vive" e complesse. The witcher 3 docet.

 

- Gameplay un po' confusionario: dai trailer mi pare si sia scelto un tipo di sparatutto molto poco tattico, si salta e si vola e si sparacchia freneticamente senza dover fare particolare attenzione alla conformazione del terreno/mappa/coperture (mi viene da dire: pensato parecchio anche per il multiplayer). Ci sta eh, in un open world è quasi una scelta obbligata, ma bisogna farlo bene.

 

 

 

Ci sarebbe poi da dire che a me di Andromeda e della famiglia Ryder frega poco/niente, io mi ero innamorato del Lore della Via Lattea e sarei veramente curioso di sapere come sono andate avanti le cose (anche senza Shepard come protagonista). Però vabbè, accetto la scelta di cambiare ambientazione (a patto che non sia la brutta copia della precedente!).

In ogni caso, non credo fosse impossibile trovare un modo decente per creare un'unica base di partenza a partire dai 3 finali, stiamo parlando di scrittori professionisti. L'unica cosa che poteva presentare problemi era sintesi, ma solo nella sua interpretazione "hardcore" (tipo "mega-lavaggio del cervello e ibridazione totale di ogni forma di vita e conseguente pace perpetua artificiale tra organici e sintetici"). Una (legittimissima) interpretazione più soft di sintesi (semplicemente, maggiore consapevolezza di sé stessi e del diverso, e quindi maggiori possibilità di trovare un compromesso e instaurare una pacifica convivenza tra organici e sintetici) poteva essere una base di partenza tranquillissima e fattibile.

 

 

Ho comunque la speranza che prima o poi torneranno nella "vecchia galassia", quindi spariamoci sto Andromeda e vediamo com'è :D

 

il tuo primo punto delle aspettative io lo sto aspettando esaudito in Greedfall , GDR di Spiders (gli stessi di The Technomancer e Mars: War Logs) by Focus Home Interactive

però se lo esaudiscono prima sti canadesi un favore me lo fanno (anche se restano i dubbi..)

il secondo punto.. bah.. per il momento non ci siamo.. Shepard era cazzuto e trasudava carisma da ogni poro.. per non parlare di Saren , un AntiEroe con le palle o di Benezia e della Regina Rachni che ti metteva di fronte a scelte coraggiose ed importanti (a seconda di chi fosse nel party)

qui abbiamo degli scolaretti delle medie foruncolosi che van girando per una galassia nuova su una nave senza armi , ed ho detto tutto.

 

timori..

beh.. loro han detto che prendon ispirazione da The Witcher 3 .. speriamo sia veramente così..

gameplay, stessa cosa.. si spara solamente , ancora non hanno approfondito i dialoghi e le scelte multiple (che han detto son state pesantemente modificate dalla vecchia trilogia..) , c'è solo quel video dell'N7 day con 15 sec scarsi di scelta nei dialoghi..

 

 

boh. aspettiamo..

Modificato da R3DMIDNIGHT
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Io continuo a non capire il perchè ci si sia infilati in quei tre finali assurdi.. scrittori professionisti non si sarebbero infognati così.. ripeto ho la fortissima sensazione (avendo letto anche un paio di libri della saga) che chi ha costruito il mondo di Mass Effect e la storia principale non sia lo stesso che ha scritto il finale e gran parte del terzo capitolo.. ed una volta resosi conto del gran casino fatto ha cercato di metterci una pezza.. inutilmente.. ed allora si è cercato di far passare il "Finale" come una cosa molto intellettuale e sopraffina.. e chi non si "Allineava" era uno stupido capoccione.. ne ho letti di commenti che esaltavano la bellezza e la profondità dei vari finali.. poveri noi.. c'erano infiniti modi per concludere in maniera degna il terzo capitolo.. e cmq bastava prendere di default uno dei finali e andare avanti.. invece si è preferito fuggire.. non si è nemmeno esplorata la Via Lattea che si fugge verso Andromeda.. mah..

 

Anche a me sul momento i finali hanno fatto abbastanza schifo, ma superando la delusione emotiva,ho dovuto ammettere che l'extended cut ci ha messo una gran bella pezza secondo me.

Non dico che i finali siano geniali e fantastici ma diventano quantomeno accettabili e, riflettendoci un attimo (sull'ormai defunto forum bioware c'è gente che ha messo insieme i pezzi in modo davvero magistrale, secondo me), anche abbastanza coerenti e sensati.

 

 

Hanno il difetto di essere troppo "netti" e diversi tra loro... anche secondo me è un peccato dover abbandonare quel capolavoro assoluto di Lore che è la Via Lattea (con potenzialità infinite ancora tutte da scoprire) solo perché è troppo difficile elaborare un "nuovo inizio" che incorpori tutti e tre i finali senza però snaturarli troppo.

 

Ma io spero che prima o poi ci proveranno.

 

 

 

 

 

il tuo primo punto delle aspettative io lo sto aspettando esaudito in Greedfall , GDR di Spiders (gli stessi di The Technomancer e Mars: War Logs) by Focus Home Interactive

 

non lo conoscevo, sembra parecchio figo però!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Anche a me sul momento i finali hanno fatto abbastanza schifo, ma superando la delusione emotiva,ho dovuto ammettere che l'extended cut ci ha messo una gran bella pezza secondo me.

Non dico che i finali siano geniali e fantastici ma diventano quantomeno accettabili e, riflettendoci un attimo (sull'ormai defunto forum bioware c'è gente che ha messo insieme i pezzi in modo davvero magistrale, secondo me), anche abbastanza coerenti e sensati.

 

 

Hanno il difetto di essere troppo "netti" e diversi tra loro... anche secondo me è un peccato dover abbandonare quel capolavoro assoluto di Lore che è la Via Lattea (con potenzialità infinite ancora tutte da scoprire) solo perché è troppo difficile elaborare un "nuovo inizio" che incorpori tutti e tre i finali senza però snaturarli troppo.

 

Ma io spero che prima o poi ci proveranno.

 

 

Si può ragionare sul fatto che avrebbero potuto pensare dei finali che lasciassero strada aperta per un seguito, ma gli sviluppatori hanno cercato di darci un ruolo quasi divino, ossia quello di decisori unici del destino della galassia, un potere che ci permette perfino di modificare la natura stessa della vita nel caso del finale "sintesi". Cmq, bene o male che abbiano fatto, i finali sono questi e ripartire da li è impossibile. O almeno impossibile farne qualcosa di buono, magari qualcuno con molta fantasia un espediente narrativo x continuare la storia potrebbe perfino trovarlo, anche se la vedo difficile, ma ne verrebbe fuori una porcata secondo me perchè dovrebbe riportare tutte le scelte fatte ad un nuovo inizio uguale per tutti.

 

 

Un pregio gigante di ME è stato il fatto di saper mettere 2 livelli di lettura della trama. Uno classico che vede buoni e cattivi nettamente divisi in noi buoni e macchine cattive, noi siamo l'eroe che deve salvare la galassia dai cattivi e in questo tipo di lettura è giustificato restare "insoddisfatti" di un finale che ci propone addirittura di fonderci con i cattivi. Un altro livello di lettura è quello in cui si da maggiore importanza ai nodi della trama in cui il gioco ci da la possibilità di avvicinarci alle ragioni delle macchine, di vedere i Geth come le vere vittime schiavizzate dai Quarian, di apprezzare IDA, soprattutto il suo umorismo perchè non è un fattore tipico di una macchina. Nel 2 dobbiamo fidarci di IDA e liberarla e nel 3 potrà addirittura avere una relazione amorosa con Joker. Insomma il gioco fa di tutto x farci capire che non ci sono buoni e cattivi in assoluto, perfino i razziatori alla fine hanno una ragione che può essere compresa. Il difetto di Bioware è stato nel non saper soddisfare a pieno tutti quelli che hanno letto la trama dividendo le parti in buoni e cattivi, premiando invece chi ha avuto della trama una lettura più allegorica e idealista.

 

Ora a quanto pare in Andromeda questa doppia lettura della trama resterà, lo hanno già spiegato che potremo essere noi ad essere considerati i cattivi dato che invadiamo una galassia aliena. Questo fatto mi incoraggia molto a pensare che ci sarà una grande trama ricca di scelte morali, auguro a bioware di riuscire stavolta a concludere la storia in un modo che riesca a soddisfare tutti.

MADNESS TO SURVIVE

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Per i quanto riguarda i finali della prima trilogia, per i grossi "meh" sono stati:

 

- il sacrificio in "sintesi"

- la distruzione dei portali (*)

 

(*) che di fatto avrebbe isolato tutte le razze nella Via Lattea, d'altronde proprio grazie ai portali erano possibili i lunghi viaggi

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Si può ragionare sul fatto che avrebbero potuto pensare dei finali che lasciassero strada aperta per un seguito, ma gli sviluppatori hanno cercato di darci un ruolo quasi divino, ossia quello di decisori unici del destino della galassia, un potere che ci permette perfino di modificare la natura stessa della vita nel caso del finale "sintesi". Cmq, bene o male che abbiano fatto, i finali sono questi e ripartire da li è impossibile. O almeno impossibile farne qualcosa di buono, magari qualcuno con molta fantasia un espediente narrativo x continuare la storia potrebbe perfino trovarlo, anche se la vedo difficile, ma ne verrebbe fuori una porcata secondo me perchè dovrebbe riportare tutte le scelte fatte ad un nuovo inizio uguale per tutti.

 

 

Un pregio gigante di ME è stato il fatto di saper mettere 2 livelli di lettura della trama. Uno classico che vede buoni e cattivi nettamente divisi in noi buoni e macchine cattive, noi siamo l'eroe che deve salvare la galassia dai cattivi e in questo tipo di lettura è giustificato restare "insoddisfatti" di un finale che ci propone addirittura di fonderci con i cattivi. Un altro livello di lettura è quello in cui si da maggiore importanza ai nodi della trama in cui il gioco ci da la possibilità di avvicinarci alle ragioni delle macchine, di vedere i Geth come le vere vittime schiavizzate dai Quarian, di apprezzare IDA, soprattutto il suo umorismo perchè non è un fattore tipico di una macchina. Nel 2 dobbiamo fidarci di IDA e liberarla e nel 3 potrà addirittura avere una relazione amorosa con Joker. Insomma il gioco fa di tutto x farci capire che non ci sono buoni e cattivi in assoluto, perfino i razziatori alla fine hanno una ragione che può essere compresa. Il difetto di Bioware è stato nel non saper soddisfare a pieno tutti quelli che hanno letto la trama dividendo le parti in buoni e cattivi, premiando invece chi ha avuto della trama una lettura più allegorica e idealista.

 

Ora a quanto pare in Andromeda questa doppia lettura della trama resterà, lo hanno già spiegato che potremo essere noi ad essere considerati i cattivi dato che invadiamo una galassia aliena. Questo fatto mi incoraggia molto a pensare che ci sarà una grande trama ricca di scelte morali, auguro a bioware di riuscire stavolta a concludere la storia in un modo che riesca a soddisfare tutti.

 

 

Secondo me non sarebbe così difficile, se riuscissero a investire un filo di risorse nell'elaborare qualche scenario alternativo "in game" (ovvero 3-4 subquest di media importanza disponibili o meno a seconda dei finali) ed inserire delle reazioni degli npc variabili a seconda del finale (tipo come in DA: Origins... se sei elfo, tanti umani ti trattano demm*rda, mentre se sei umano nobile sono servili e disponibili. Non è tanto difficile fare in modo che sei hai scelto distruzione il rapporto con i sintetici sia conflittuale mentre se hai scelto sintesi sia molto più facile, con opzioni di dialogo extra, possibilità di risolvere i classici momenti di crisi senza troppi problemi ecc.).

 

Distruzione è facilissima, la galassia è praticamente quella vecchia.

 

Controllo è facile anche questa, è identica a distruzione e bisogna solo stabilire cosa fanno, dove sono e qual è l'importanza dei razziatori. Ci sono tante possibilità...

1. se ne sono andati, chissà dove, per seguire chissà quale missione/proposito misterioso e importante (tipo Revan di KOTOR)

2. se si fanno passare 1-200 anni, è tranquillamente ipotizzabile che in questo periodo di pace, con a disposizione la tecnologia dei razziatori e la loro benevola tolleranza, le altre specie abbiano fatto una grande balzo tecnologico in avanti e quindi i razziatori non siano più un orda "stacaxxuta e invincibile in grado di determinare i destini della galassia", ma un semplice fattore, magari importante, ma non più decisivo e onnipotente (per dire, nel 1945-1950 gli USA avevano l'atomica, e avrebbero potuto annientare ogni nazione abbastanza facilmente; oggi come oggi in 10 hanno l'atomica, e gli USA, pur restando potenti, non possono più neanche pensare di "conquistare il mondo")

3. ci si inventa un qualche nuovo conflitto galattico bello tosto (contro i Leviatani, contro nuove macchine, contro invasori da altre galassie, contro una specie emergente tipo rachni, una guerra civile feroce le specie del consiglio, ecc.) e si stabilisce che i razziatori, protettori della pace galattica, hanno vinto ma tante perdite sono stata numerosissime, e quindi bisogna trovarsi dei nuovi "guardiani della galassia"

 

Sintesi è la più difficile, ma insomma, a parte gli occhi e le luminescenze verdi (che si possono tranquillamente eliminare) a livello immediato non cambia niente, c'è semplicemente maggiore cooperazione e comprensione tra sintetici e organici. Può anche essere che sintesi sia il punto d'arrivo dell'evoluzione in senso assoluto, ma l'evoluzione è un processo a lunga, lunghissima scadenza: in 1-200 anni le specie galattiche non si sarebbero comunque evolute, sintesi o non sintesi.

Basterebbe semplicemente implementare nel sistema di dialoghi e moralità/loyalty dei bonus belli consistenti rispetto ai sintetici, e magari inserire qualche scenario/missione secondaria in cui si capisce che la tecnologia galattica è leggermente più avanzata e toglierne un paio in cui si deve andare a fare il cu*o a IA ribelli e aggressivi. Magari permettere come unicum la romance con una simil-EDI (in DA:I puoi avere la romance solo se sei femmina elfa, per dire). E inserire un bello spiegone di uno scienziato tipo Mordin, con 50 opzioni indaga, su come sintesi abbia e stia influenzando la vita nella galassia.

 

Poi certo se si ha come headcanon che "con sintesi la galassia trascende a nuovi livelli immaginabili e divini nel giro di qualche anno" diventa impossibile, però non è quello che dice il catalizzatore (per lui è semplicemente la soluzione ottimale al problema, e il problema è l'inevitabilità del conflitto umani-sintetici: poco altro ci dice a riguardo) e non è neanche quello che si vede nelle slides, che mostrano scene di pace e cooperazione molto simili a quelle di altri scenari, ma in un contesto tecnologico un po' più avanzato.

 

 

Ora a quanto pare in Andromeda questa doppia lettura della trama resterà, lo hanno già spiegato che potremo essere noi ad essere considerati i cattivi dato che invadiamo una galassia aliena. Questo fatto mi incoraggia molto a pensare che ci sarà una grande trama ricca di scelte morali, auguro a bioware di riuscire stavolta a concludere la storia in un modo che riesca a soddisfare tutti.

 

Questo è sicuramente uno degli aspetti più interessanti, anche perché in un passato non recente ci siamo passati pure "noi" (potremmo dire i nostri nonni o bisnonni: dagli indiani americani alle razzie in Africa e Asia), e quindi gli spunti potrebbero essere tantissimi.

Un tema più attuale e con molti più legami con la realtà e la Storia rispetto alla classica "invasione di macchine invincibili"

 

Io spero che ci immergano ancora di più in questo relativismo etico, mettendoci davanti a scelte morali veramente toste e permettendoci di essere sia dei "buoni colonizzatori" che dei "conquistadores", evitando di cadere nel buonismo che tanto va di moda di questi tempi a hollywood.

  • Upvote 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Io spero che ci immergano ancora di più in questo relativismo etico, mettendoci davanti a scelte morali veramente toste e permettendoci di essere sia dei "buoni colonizzatori" che dei "conquistadores", evitando di cadere nel buonismo che tanto va di moda di questi tempi a hollywood.

La retorica buonista e' di moda sin dai tempi di Chaplin in quel di Hollywood, in ogni caso condivido in pieno le tue speranze.

  • Upvote 1
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

Il lead game designer di Mass Effect: Andromeda, Ian Frazier, ha annunciato che al completamento della storia di gioco, gran parte dell’RPG sci-fi di BioWare continuerà a restare aperto e giocabile, aggiungendo alcuni dettagli sulle quest basate sul tempo viste in Mass Effect 2.

 

“Non c’è niente che sia esplicitamente a tempo”, ha dichiarato Frazier, “ma ci sono un paio di cose sulla falsa riga. Ci saranno una manciata di missioni che, una volta completata la storia, non saranno più accessibili. Si tratta comunque di una minima percentuale. La stragrande maggioranza del gioco, incluse le missioni lealtà in stile Mass Effect 2, potranno essere giocate anche dopo aver finito la storia principale. Gran parte del gioco rimarrà accessibile”.

Modificato da AngelDevil
  • Upvote 1

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

ragazzi una domanda forse stupida...è stato gia detto se sarà solo in lingua originale con sottotitoli o avrà anche il doppiaggio italiano?

La trilogia era interamente doppiata, probabilmente lo sara' pure Andromeda, sarebbe strano il contrario. A proposito, chissa' quale attore dara' la voce al poppante?

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

comunque rivedendo gli ultimi video sulle "classi" ho capito (non so voi...) che funzionano in modo identico o quasi a quelle di Kingdom of Amalur: Reckoning

il che per me non risulta così malvagio alla fine..

 

Modificato da R3DMIDNIGHT
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...