Vai al contenuto

Messaggi raccomandati

  • 3 mesi dopo...
  • 8 mesi dopo...
Inviato (modificato)

Biomutant non ha ancora una data di uscita, ma la sensazione è che manchi davvero poco e probilmente la conosceremo alla Gamescom 2019.

 

Nel frattempo, THQ Nordic ha annunciato le limited edition di Biomutant, a cominciare dalla lussuosa Atomic Edition, il cui prezzo farà inevitabilmente discutere: ben 399,99 euro.

 

Questa edizione include un dettagliatissimo diorama della misura di 60 x 25 x 30 centimetri, una copia del gioco, una custodia steelbook, una t-shirt, un mousepad esteso da 80 x 35 centimetri, un artwork stampato su tessuto in formato A1, la colonna sonora e un premium box.

 

Chi desidera spendere di meno può optare invece per la Collector's Edition da 109,99 euro, che include una copia del gioco, una statua del protagonista, un artwork stampato su tessuto in formato A1, la colonna sonora e un premium box.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 settimane dopo...

Il gioco, in arrivo quest’anno, sta venendo sviluppato da Experiment 101 per THQ Nordic e la parte più curiosa del tutto è che, nonostante le grandissime ambizioni del progetto, la software house ha deciso di rimanere decisamente piccola: venti elementi

 

A parlarne è stato Stefan Ljungqvist, creative art director per il gioco, ai microfoni di GameReactor. L’artista ha spiegato che il team ha deciso di mantenersi su un numero limitato di membri, conscio di potersi affidare pienamente a queste persone:

 

È stato un lungo anno davvero interessante e ancora non è terminato. Stiamo lavorando davvero duramente, siamo un piccolo team composto da solamente venti persone e praticamente abbiamo deciso di rimanere fedeli a questo numero, perché sono venti persone capaci. Per quanto riguarda le feature in arrivo, penso che si tratti più di parlare di come rifinire il tutto, perché di feature ne abbiamo già parecchie.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 5 mesi dopo...

Di Biomutant non si hanno più notizie dal dicembre 2018, tuttavia il gioco è ancora in fase di sviluppo come confermato dagli sviluppatori di Experiment 101 con un messaggio pubblicato sui canali social del gioco.

 

Lo studio di scusa per il ritardo e conferma che Biomutant è ancora in lavorazione, tuttavia al momento non ci sono dettagli da condividere e la data di uscita verrà resa nota solamente al momento giusto. THQ Nordic ha diffuso un messaggio in cui garantisce pieno supporto agli sviluppatori e conferma che la data verrà annunciata solamente quando il gioco raggiungerà gli standard di qualità prefissati dall'azienda.

 

I lavori su Biomutant continuano dunque senza sosta, in questi anni il team è cresciuto dalle 20 persone iniziali e comprende ora anche numerosi collaboratori esterni. Il gioco è ancora previsto per PC, PlayStation 4 e Xbox One, nessun accenno riguardo eventuali porting per Google Stadia, Nintendo Switch, PlayStation 5 e Xbox Series X.

 

Ad agosto 2019 THQ Nordic ha annunciato le edizioni speciali di Biomutant tuttavia il gioco non viene mostrato in pubblico da più di dodici mesi e le ultime informazioni ufficiali risalgono alla fine del 2018, non è escluso che il progetto possa tornare in una nuova veste rispetto a quanto visto in passato.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io non vedo l'ora di assistere a qualche gameplay più corposo. Lo seguo con interesse fin dal suo annuncio.

 

Tutto l'interesse che nutrivo sul gioco è praticamente scemato a livelli pari allo zero. Il troppo silenzio e l'infinita gestazione me hanno distrutto tutto l'hype che avevo sul gioco.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fasi finali di sviluppo

 

il messaggio intero

 

"Sappiamo che molti di voi si stanno chiedendo se il gioco sia ancora in sviluppo. Per rassicurarvi, vogliamo dirvi che non ci abbiamo mai lavorato così duramente come ora! Stiamo facendo tutto il possibile per renderlo il gioco più grande, divertente e migliore al quale abbiamo mai lavorato. Possiamo chiedevi solo di continuare a supportarci e di essere pazienti mentre completiamo lo sviluppo, entrato nelle fasi finali.

 

Come molti di voi capiranno o sapranno, il lavoro per chiudere un gioco è lungo, difficile e pieno d'imprevisti. La vastità, le dimensioni e la lunghezza di Biomutant rendono lo sforzo ancora maggiore. Sveleremo la data d'uscita non appena tutti nello studio saremo certi di potercela fare e che il gioco sarà pronto per tempo. Grazie di nuovo per la comprensione e per il supporto e l'entusiasmo che state dando al nostro gioco. Da Experiment 101."

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 4 mesi dopo...
Inviato (modificato)

 

Il creative director Stefan Ljungqvist è stato intervistato da IGN USA ed ha rivelato nuovi dettagli sul progetto.

 

Stefan Ljungqvist conferma che il gioco è ora nelle ultime fasi dello sviluppo, i lavori sono andati avanti più tempo del previsto ma realizzare Biomutant si è rivelata una vera sfida per un team relativamente piccolo come Experiment 101, con tante sfide sia per quanto riguarda il lato tecnico che l'aspetto creativo.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 6 mesi dopo...
Inviato (modificato)

Si torna a parlare di Biomutant, gioco sviluppato dal team indipendente Experiment 101 e pubblicato da THQ Nordic su cui, fino a pochi mesi fa, era caduto un velo di silenzio che aveva destato preoccupazione nei fan.

 

Il silenzio fu rotto nel novembre scorso, quando il team assicurò che lo sviluppo di Biomutant era in corso. Ora, a distanza di due mesi, il publisher, nella persona del CEO Klemens Kreuzer nel corso di una intervista concessa ai colleghi anglofoni di Games Industry, arriva una finestra di lancio a rincuorare tutti coloro che attendono trepidamente il gioco.

 

Biomutant sarà rilasciato nel primo trimestre del 2021, il che significa che al più tardi in marzo potremo finalmente mettere le mani sul titolo. Il rappresentante di THQ Nordic ha anche aggiunto che il gioco è una pubblicazione di grande importanza per la compagnia.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 settimane dopo...
Inviato (modificato)

Biomutant ha finalmente una data di uscita ufficiale: il gioco sarà disponibile su PC, PS4 e Xbox One a partire dal 25 maggio. Anche con due diverse Collector's Edition, i cui contenuti sono stati rivelati da THQ Nordic.

A qualche mese di distanza dall'ultimo trailer del gameplay, Biomutant si prepara dunque a fare il proprio debutto, nella speranza che la lunga attesa venga ripagata dagli sviluppatori di Experiment 101.

Biomutant-Atomic-Edition.jpg

Come detto, contestualmente alla data di uscita sono state annunciate anche le edizioni da collezione del gioco, che saranno due: la Atomic Edition, che costerà ben 399 euro, e la Collector's Edition da 119,99 euro (109,99 su PC). Ecco cosa conterranno:

Biomutant - Atomic Edition

  • Diorama dettagliato da 60 x 25 x 30 cm
  • Una copia del gioco
  • Una custodia steelbook
  • Una t-shirt misura L/XL
  • Un ampio muousepad da 80 x 35 cm
  • Un artwork stampato su tessuto in formato A1
  • La colonna sonora
  • Un box da collezione

Biomutant - Collector's Edition

  • Una copia del gioco
  • Una statua del protagonista
  • Un artwork stampato su tessuto in formato A1
  • La colonna sonora
  • Un box da collezione
Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
48 minuti fa, Nabuzaradan ha scritto:

Nella versione da 399€ danno a corredo anche una Xbox one s? Visto il prezzo così elevato non credo che il contenuto valga quella cifra.

Al lancio poi non ci sarà l versione per la serie x?

C'è un diorama che sembra parecchio ben fatto. Ma anche a me sembra esagerato chiedere 399€ per portarselo a casa. I prezzi di questo tipo di collection negli ultimi tempi è aumentato parecchio. Anche gli ultimi due Darksiders (il 3 e lo spin-off) avevano delle collection vendute allo stesso prezzo (e anche loro come publisher hanno THQ Nordic) 

 

 

 

 

 

 

 

 

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Biomutant è in sviluppo presso Experiment 101, un team molto piccolo considerando anche le dimensioni del progetto in questione, cosa che spiega anche il silenzio che ha circondato il suo sviluppo, perché semplicemente il team era troppo impegnato sul lavoro e non si sentiva di sbilanciarsi in dichiarazioni sull'uscita o sulle sue caratteristiche.

Il capo del team, Stefan Ljungqvist, ha spiegato che il team Experiment 101 conta circa 20 sviluppatori a tempo pieno, che sono veramente pochi per un gioco della portata di Biomutant, che promette un ampio sandbox ricco di vita ed elementi di interazione, cosa che rende complicata la sua gestione sotto diversi aspetti.

La mappa di Biomutant non è ampia come altre che abbiamo visto in altri giochi, ma è particolarmente densa e ricca di elementi complessi come tribù in lotta fra loro, edifici da conquistare, creature da combattere e il protagonista che muta forma modificando in questo modo le sue possibilità di interazione con gli elementi dello scenario.

Sono tutte caratteristiche complesse da gestire, anche nell'ottica dei possibili bug che possono emergere. Questo ha portato a un enorme lavoro da parte di Experiment 101, che volendo mantenere le sue dimensioni contenute e ritmi lavorativi umani si è trovato a dover allungare sensibilmente il tempo da dedicare allo sviluppo.

Considerando tutto questo e la quantità di tempo passata, si spiega anche il fatto che gli sviluppatori siano rimasti in silenzio a lungo, senza dare grandi informazioni sul gioco. La ricerca dei bug e la ripulitura generale è anche questa un aspetto che sta prendendo molto tempo e, sebbene gli sviluppatori siano realisti sul fatto di poter pubblicare un gioco completamente esente da bug con un team così ristretto (cosa molto difficile), si stanno adoperando quantomeno per assicurare l'eliminazione di tutti i problemi maggiori per passare poi a una sistemazione di elementi più sottili.

Il fatto anche che esista una sorta di forma di reputazione in base alle azioni del giocatore, che modifica anche i dialoghi con i personaggi, è stata un'ulteriore complicazione. Alla fine, Biomutant ha comunque mantenuto tutte le ambiziose caratteristiche che erano state pensate dagli sviluppatori e non resta dunque che vederlo all'opera in forma definitiva.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Nel corso della lunga intervista concessa alla redazione di IGN.com, il boss della sussidiaria di THQ Nordic ha confermato che il titolo sarà ambientato in una mappa a mondo aperto della grandezza approssimativa di otto chilometri quadrati. Le dimensioni dell'universo fantasy di Biomutant sono perciò superiori a quelle della prima isola di Fortnite Battaglia Reale (5,5 kmq) e rapportabili alla grandezza della mappa di Grand Theft Auto 4 (8,06 kmq), ma comunque sensibilmente inferiori rispetto a titoli come Horizon Zero Dawn (22kmq), per tacere delle enormi lande digitali esplorabili in compagnia di Geralt in The Witcher 3 (135 kmq, DLC inclusi) o di Kassandra e Alexios in Assassin's Creed Odyssey (256 kmq).

Ciò che conta, però, è la densità di contenuti e di attività da svolgere all'interno del microcosmo virtuale di Biomutant, come specifica lo stesso Ljungqvist quando afferma che l'esperienza free roaming del titolo sarà contraddistinta da missioni per conquistare avamposti e incarichi da completare in zone segrete della mappa per ottenere abilità speciali o equipaggiamenti rari.

Tutto ciò, a detta dello Studio Head di Experiment 101, si rifletterà anche in un'esperienza narrativa più ricca: "Se pensiamo soltanto alla sceneggiatura, basta ricordare come alla fine del 2019 avevamo un plot con circa 80/85.000 parole come un romanzo, mentre nel gioco finale ci avvicineremo di più alle 250.000 parole. Per noi si è trattato di un impegno importante, volevamo davvero completare quella sceneggiatura".

Sempre in merito alle dinamiche open world e alla profondità della campagna principale di Biomutant, Ljungqvist conferma la presenza di un sistema di Karma reattivo, chiamato Aura, che reagirà dinamicamente in base all'allineamento morale delle proprie azioni e al legame stretto dall'eroe con i diversi personaggi secondari da incrociare nell'avventura. 

Modificato da AngelDevil
  • Like 1

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, Hulong Zhan Shi ha scritto:

Ma menomale che l'open world sia contenuto, a che serve farlo grosso se poi ci sono 200000 attività ripetitive e fetch quest come assassin's creed/Witcher? 

Inizio a sospettare che i team di sviluppo vadano in giro a dire "la mia mappa è più grande della tua" altrimenti non si spiega l utilizzo di open world sempre più grandi ma praticamente inutili. 

  • Upvote 1

http://gamercard.mondoxbox.com/mondo/Aluc74.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...
  • 1 mese dopo...

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online   0 Utenti, 0 Anonimo, 34 Ospiti (Visualizza tutti)

    Non ci sono utenti registrati online

×
×
  • Crea Nuovo...