Vai al contenuto

Xbox Series X | S


AngelDevil

Messaggi raccomandati

Non sapevo che avessero sospeso la retro compatibilità, comunque si concordo anch'io che dev'essere un qualcosa in più

ragazzi non è sospesa 😅 semplicemente con Scarlett di sicuro non puoi introdurre il DVD di viva pignata e giocare. La retrocompatibilità ci sarà ma sarà a discrezione di MS e degli sviluppatori. Naturalmente sarà solo via software, perché non me ne vogliate ma l hardware deve essere al top a sto giro.
http://i.imgur.com/Er6V0GP.gifhttp://gamercard.mondoxbox.com/mondo/MaritalMercury.png
Link al commento
Condividi su altri siti

ragazzi non è sospesa 😅 semplicemente con Scarlett di sicuro non puoi introdurre il DVD di viva pignata e giocare. La retrocompatibilità ci sarà ma sarà a discrezione di MS e degli sviluppatori. Naturalmente sarà solo via software, perché non me ne vogliate ma l hardware deve essere al top a sto giro.

In realtà proprio viva pinata è retrocompatibile ahahsh quindi inserirai il dvd, e lo scaricherai come puoi gia su xbox xD

Link al commento
Condividi su altri siti

Se mi fai un esempio ti dico se ci sono possibilità che escano

Senza dimenticare che gli sportivi i Racing Game e quei giochi dove ci sono canzoni reali in sottofondo per motivi di Copyright potrebbero non arrivare mai in quanto la retro comp..E via software per averla via Hardware devi sperare che Scarlett abbia i chip Hardware aggiuntivi sia per Cpu che Gpu della 360 e della xbox del 2002

Beh la lista è lunga... Bastava farsi un giro sul sito degli sconti del black Friday e ne trovavi qualche miliardo non retrocompatibile con one ma se vuoi oggi ti accendo la 360 e ti faccio la lista della spesa XD

 

Non servono per forza i chip aggiuntivi, si potrebbe anche andare via forza bruta tramite l'hardware così come succede con gli emulatori delle console su PC. Tocca vedere se scarlett è abbastanza potente per emulare un gioco 360 senza che questo sia stato recompilato.

a sto giro non voglio un pezzo di ferraglia com'è stata la One con Kinect dove hanno annunciato una nuova console e sono partiti con remastered a go go. La retrocompatibilità deve essere un surplus non una base da cui partire secondo me.

Invece già lo hanno detto che sarà un cavallo di battaglia della nuova gen... Peccato che manchino un fottio di giochi 360 e soprattutto xbox originals. Modificato da nextphone
Link al commento
Condividi su altri siti

Bisogna sperare allora che la lista aumenti, non me ne vogliate, ma sono attaccato moltissimo a molti titoli vecchi, però è gia da lodare che MS non ci voglia far separare dai nostri giochi con Scarlett, grande così!

SE ESISTE UN LIMITE VOGLIO RAGGIUNGERLO, PER POI SUPERARLO.
I am the hope of the universe. I am the answer to all living things that cry out for peace. I am protector of the innocent. I am the light in the darkness. I am truth.

Link al commento
Condividi su altri siti

Beh la lista è lunga... Bastava farsi un giro sul sito degli sconti del black Friday e ne trovavi qualche miliardo non retrocompatibile con one ma se vuoi oggi ti accendo la 360 e ti faccio la lista della spesa XD

 

Non servono per forza i chip aggiuntivi, si potrebbe anche andare via forza bruta tramite l'hardware così come succede con gli emulatori delle console su PC. Tocca vedere se scarlett è abbastanza potente per emulare un gioco 360 senza che questo sia stato recompilato.

Invece già lo hanno detto che sarà un cavallo di battaglia della nuova gen... Peccato che manchino un fottio di giochi 360 e soprattutto xbox originals.

Ma scrivere un miliardo e di una scorrettezza esemplare

Poi dati alla mano sono meno di 500 i giochi non supportati

Ovviamente escludendo gli sportivi e i giochi di guida su circa 5000 titoli per 360

Hanno scelto di fare un emulatore diverso per Xbox one tra laltro

Link al commento
Condividi su altri siti

Secondo fonti di Kotaku, Xbox Lockhart, la versione più economica di Project Scarlett, sarebbe ancora in sviluppo nonostante il reveal dell’E3 2019 non ne abbia fatto alcuna menzione.

 

Questa versione della console sarebbe offerta ad un costo inferiore rispetto al modello base, entrambi non ancora svelati, e con specifiche scalate verso il basso, e senza un lettore ottico come la Xbox One S All Digital Edition.

 

In termini di potenza viene accostata alla PS4 Pro ma godrebbe di una CPU migliore per gestire frame rate più alti e un SSD esattamente come Project Scarlett e PS5 per abbattere i tempi di caricamento.

 

Microsoft starebbe puntando a 4K e 60fps su Project Scarlett (nome in codice Anaconda, come da rumor precedenti confermati oggi) e 1440p e 60fps su Lockhart.

 

Ciò significa che la compagna di Redmond starebbe indicando queste prestazioni come standard agli sviluppatori ma che questi non sarebbero obbligati a raggiungerle, come su Xbox One X e PS4 Pro, potendo esprimere al meglio delle loro possibilità la visione artistica di un proprio titolo.

 

A detta di Kotaku, Lockhart sarebbe promossa come mezzo per avere un ‘server’ in casa per Project xCloud e accedere istantaneamente, ad un prezzo contenuto, alla libreria di Xbox Game Pass.

 

Da qui esattamente come Xbox One S All Digital la scelta di rimuovere il costoso lettore Bluray per ridurre l’impatto sulle tasche dei consumatori al lancio.

 

Il team di Xbox non ha voluto parlare ufficialmente di questa ritrovata ipotesi rispondendo ad una mail di Kotaku con un secco "Non commentiamo voci o speculazioni".

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma scrivere un miliardo e di una scorrettezza esemplare

Poi dati alla mano sono meno di 500 i giochi non supportati

Ovviamente escludendo gli sportivi e i giochi di guida su circa 5000 titoli per 360

Hanno scelto di fare un emulatore diverso per Xbox one tra laltro

I giochi esclusi sono solo quelli sotto licenza che non trovi in vendita nemmeno sullo store 360 e che devi per forza comprare la versione fisica. Tutti gli altri giochi invece, molti dei quali posseduti da me ancora non sono stati recompilati per la one e questa, secondo me, è una grave mancanza.
Link al commento
Condividi su altri siti

Dalle pagine dell'account Twitter ufficiale di Phil Spencer arriva una notizia alquanto interessante, legata alla futura console next-gen targata Microsoft!

 

Tramite il cinguettio, il responsabile Xbox ha infatti annunciato di aver accolto un hardware molto speciale presso la propria abitazione. "È iniziata... - scrive Phil Spencer - Questa settimana ho portato la mia console Project Scarlett a casa ed è diventata la mia console principale". Sulla piattaforma next-gen, il dirigente sta giocando, interagendo con la community ed utilizzando il proprio controller Elite Series 2. "Grande lavoro da parte del team, - conclude - il 2020 sarà un anno incredibile". Purtroppo, nonostante le prevedibili domande e richieste giunte da parte del popolo del social network, ad ora il dirigente Xbox non ha condiviso ulteriori dettagli in merito alla misteriosa nuova inquilina di casa Spencer.

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Dalle pagine dell'account Twitter ufficiale di Phil Spencer arriva una notizia alquanto interessante, legata alla futura console next-gen targata Microsoft!

 

Tramite il cinguettio, il responsabile Xbox ha infatti annunciato di aver accolto un hardware molto speciale presso la propria abitazione. "È iniziata... - scrive Phil Spencer - Questa settimana ho portato la mia console Project Scarlett a casa ed è diventata la mia console principale". Sulla piattaforma next-gen, il dirigente sta giocando, interagendo con la community ed utilizzando il proprio controller Elite Series 2. "Grande lavoro da parte del team, - conclude - il 2020 sarà un anno incredibile". Purtroppo, nonostante le prevedibili domande e richieste giunte da parte del popolo del social network, ad ora il dirigente Xbox non ha condiviso ulteriori dettagli in merito alla misteriosa nuova inquilina di casa Spencer.

 

ipotesi:

per utilizzarla come console principale o il SO è già bello pronto o è ancora quello di One (probabile)

Link al commento
Condividi su altri siti

I giochi esclusi sono solo quelli sotto licenza che non trovi in vendita nemmeno sullo store 360 e che devi per forza comprare la versione fisica. Tutti gli altri giochi invece, molti dei quali posseduti da me ancora non sono stati recompilati per la one e questa, secondo me, è una grave mancanza.

Chiedi a rockstar come mai non ha concesso lok per max payne 3 ad esempio
Link al commento
Condividi su altri siti

Sulla scorta delle informazioni ottenute da una delle proprie fonti anonime più "affidabili", i redattori di Windows Central condividono un nuovo leak che illustra le specifiche hardware di Xbox Scarlett e la potenza grafica dei modelli Anaconda e Lockhart della console next-gen di Microsoft.

 

A detta delle "gole profonde" interpellate dai giornalisti di Windows Central, il reveal ufficiale di Xbox Scarlett non sarebbe ormai lontano, proprio in funzione del fatto che la casa di Redmond avrebbe già fissato le specifiche hardware della sua console di prossima generazione.

 

Stando alle ultime indiscrezioni, i progettisti della divisione Xbox di Microsoft avrebbero deciso di equipaggiare sia il modello Anaconda che Lockhart di Scarlett con una CPU a otto core, impostata ad una velocità di clock per core non inferiore ai 3,5 GHz: la maggior differenza prestazionale rispetto alle attuali console sarà però rappresentata da una maggiore ottimizzazione nella gestione della memoria cache, nell'architettura adottata e in diversi altri miglioramenti che dovrebbero rendere Scarlett quattro volte più potente di Xbox One X, almeno per quanto concerne il modello di punta con nome in codice "Anaconda".

 

Sempre in merito ai rumor sulle specifiche hardware, le ultime indicazioni forniteci dai leak riferiscono come Microsoft intenda spingere la potenza computazionale di Xbox Scarlett a circa 12 Teraflops per il modello Anaconda e a 4 Teraflops per Lockhart. Anche qui, le maggiori differenze con le console current-gen non dovrebbero essere rappresentate dalla mera potenza grafica (Xbox One X, ad esempio, raggiunge i 4 Teraflops), ma dall'elevato livello di ottimizzazione che sembrerebbe essere stato raggiunto da Microsoft nella "costruzione" di un sistema che le fonti anonime definiscono come estremamente equilibrato.

 

Nell'analisi sui benefici grafici apportati dai 12 Teraflops della versione Anaconda di Xbox Scarlett, infatti, dovrebbero rientrare anche le considerazioni legate al miglioramento prestazionale ottenibile da una console che, sempre a detta delle fonti anonime, dovrebbe vantare 16 GB di memoria RAM (di cui 3 GB deputati alla sola gestione del sistema operativo), il supporto pieno e nativo al Ray Tracing, un SSD iperveloce e la retrocompatibilità totale con tutti i giochi delle precedenti generazioni di console Xbox senza alcun update.

 

Anaconda (4K):
GPU: around 12 teraflops + ray tracing
CPU: eight CPU cores targetting around 3.5GHz
RAM: 16 GB
NVMe SSD proprietary tech

 

Lockhart (1080p - 1440p):
GPU: around 4 teraflops + ray tracing
CPU: eight CPU cores targetting around 3.5GHz
RAM: ?
NVMe SSD proprietary tech

 

https://www.windowscentral.com/xbox-scarlett-anaconda-lockhart-specs

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Parlando ai microfoni di Stevivor, Phil Spencer si è espresso sul nome finale che verrà dato a Xbox Scarlett, sottolineando che quest'ultimo rispecchierà le caratteristiche e i veri punti forti della console, come già accaduto nelle generazioni precedenti.

"Quando scegliamo il nome da dare a una nuova console, ci concentriamo sempre sulle peculiarità del sistema. Lo abbiamo già fatto con Xbox 360, sottolineando in quel caso l'obiettivo di offrire un intrattenimento a 360 gradi attorno all'utente e alla console stessa. Se ricordate, Xbox One puntava a unificare l'intrattenimento da salotto in un sistema "tutto in uno". Allo stesso modo, potete aspettarvi che il nome definitivo di Xbox Scarlett rispecchierà le sue potenzialità principali." spiega il capo della divisione Xbox.

Al contrario di Sony con PlayStation, che all'uscita di ogni sistema di nuova generazione si limita a incrementare di uno il numero posto accanto al nome della console, Microsoft vuole continuare sulla sua strada di scegliere il nome della piattaforma in base alle caratteristiche salienti che la contraddistinguono.


 

Un nuovo rumor proveniente da Windows Central rivela una delle caratteristiche più interessanti di Xbox Scarlett, la console next-gen in cantiere presso Microsoft.

 

Secondo l’indiscrezione raccolta dal portale in lingua inglese, come avviene già su Xbox One X, “i giochi con frame rate sbloccati e risoluzione dinamica avranno performance migliori su Scarlett”.

 

I titoli nati per Xbox One “potranno sfruttare l’hardware migliorato” e in situazioni come quella di Monster Hunter World, che “fatica a mantenere i 60fps su Xbox One X persino in modalità performance” gireranno più fluidamente.

 

Il processo non richiederebbe un aggiornamento, aspetto ancora più importante sia per gli sviluppatori, cui non verrebbe richiesto lavoro aggiuntivo, sia per i fan che non dovranno scaricare patch.

 

I tempi di caricamento sarebbero anche più veloci grazie all’introduzione dell’SSD NVMe, che offrirà prestazioni migliori non solo sui nuovi titoli ma anche su quelli per Xbox One.

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

A margine della presentazione di Xbox Series X dal palco dei Game Awards 2019, arriva finalmente l'approfondimento di Microsoft dedicato alla potenza, all'hardware e alle funzionalità grafiche della console next-gen conosciuta con il nome in codice di Project Scarlett.

 

La scheda di approfondimento di Xbox Series X illustra la visione di Microsoft per la prossima generazione videoludica e spiega come i giochi di oggi offrano già una qualità grafica straordinaria e delle storie estremamente eterogenee e profonde. Per questo, i progettisti della casa di Redmond hanno deciso di evolvere ulteriormente il comparto grafico delle future esperienze digitali affrontando una questione molto importante, ossia quella dell'abbattimento delle barriere tecnologiche che non hanno permesso agli sviluppatori di questa generazione di realizzare universi virtuali ancora più ampi e coinvolgenti.

 

Pur senza svelare le specifiche hardware di Xbox Series X, Microsoft descrive la nuova console verdecrociata come in grado di renderizzare videogiochi 4K a 60 fotogrammi al secondo, con possibilità di raggiungere anche i 120fps e gli 8K (in questo caso, però, viene citata solo la compatibilità con lo standard) tramite frequenza di aggiornamento variabile (VRR). Tra gli altri aspetti che andranno a tratteggiare l'architettura di Xbox Series X, Microsoft cita il supporto pieno e nativo al Ray Tracing e alla tecnologica di Variable Rate Shading (VRS), grazie alla quale sarà data l'opportunità agli sviluppatori di attingere maggiormente alle risorse computazionali della GPU della console.

 

Di particolare interesse è poi l'approfondimento sull'SSD iperveloce, tramite il quale sarà possibile abbattere i tempi di caricamento fino a eliminarli del tutto (almeno dal punto di vista teorico), migliorando esponenzialmente la gestione dello streaming delle texture e del caricamento dei mondi di gioco più grandi. Per ridurre ulteriormente la latenza, i progettisti di Redmond affermano infine di voler sfruttare la tecnologia di ALLM (Auto Low Latency Mode) e di DLI (Dynamic Latency Input) per ottimizzare al massimo le risorse di sistema della console e aumentarne la reattività. Tutto questo ci attende per Natale 2020, in coincidenza del lancio di Xbox Series X ad un prezzo che deve essere ancora definito.

 

Oltre ad aver svelato il design di Xbox Series X, Phil Spencer ha rivelato durante i The Game Awards anche il nuovo controller wireless che accompagnerà il debutto della console sul mercato il prossimo autunno.

 

Il nuovo Xbox Wireless Controller si presenta come una evoluzione dell'attuale joypad, un controller con "forma e dimensioni pensate per venire incontro alle esigenze di una vasta gamma di giocatori". Il dispositivo disporrà di un nuovo tasto Share per catturare video e screenshot e di un D-Pad derivato dal controller Xbox Elite Series 2. Il nuovo joypad sarà compatibile con Xbox One, One S, One X, PC Windows 10 e ovviamente Xbox Series X e sarà includo di serie nella confezione della console.

 

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...