Vai al contenuto

Assassin's Creed: Valhalla


Messaggi raccomandati

  • Risposte 354
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

Con il primo trailer fanno vedere poco. Assassin's Creed Valhalla sembra essere uno dei giochi Ubisoft più ambiziosi di sempre, almeno questo è quanto possiamo dedurre da un messaggio pubblicato da

Dopo l'annuncio di Assassin's Creed Valhalla avvenuto in collaborazione di Bosslogic nella giornata di ieri, Ubisoft presenta il primo trailer ufficiale del gioco e svela che arriverà a fine 2020 su X

Al centro delle nuove indiscrezioni è il particolare sistema di crescita del protagonista, il quale vi ricordiamo potrà essere uomo o donna senza che tale scelta abbia un impatto sul comparto narrativ

Abbastanza soddisfatto dal gameplay visto ieri, ci sono interessanti novità: sono curioso di scoprire come sarà la gestione dell'accampamento e dei vari mini giochi implementati. Lo giocherò con la next gen spero si veda il salto di qualità.

_Xbox Ambassador_F.C.Inter_Cleveland Cavaliers_Philadelphia Eagles_OSU Buckeyes_Washington Capitals_METAL

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io preferivo di gran lunga l'ambientazione e la mitologia della Grecia, ma non si può dire che Ubisoft non si sia impegnata a migliorare un gioco che era già ottimo. Sicuramente chi come me ha apprezzato Origns e Odyssey, apprezzerà anche Valhalla, anche se sembra sempre meno un AC. Comunque essendo un gioco cross gen, non mi aspetto grosse differenze fra Xbox One X e Series X.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

 

Assassin's Creed Valhalla sarà un titolo cross-gen, e questa sua caratteristica finirà per limitare la qualità grafica del gioco: lo spiega Digital Foundry in una prima analisi tecnica.

 

Dopo aver provato Assassin's Creed Valhalla su PC, la redazione della testata inglese ha evidenziato pregi e difetti dell'attuale build, che girava a 1080p sulla configurazione messa a disposizione dagli sviluppatori.

 

Il problema non è tanto sul fronte dell'ottimizzazione, che si trova ancora in una fase preliminare, quanto nella mancanza di effettistica avanzata (il ray tracing non è presente, in questo momento) che lascia pensare appunto a un freno di natura cross-gen.

 

Facendo un parallelo con Assassin's Creed IV: Black Flag, Digital Foundry ha immaginato per questo nuovo episodio miglioramenti sul fronte della risoluzione, che arriverà probabilmente a 4K reali su Xbox Series X e PS5, e un frame rate stabile.

 

Non viene tuttavia neppure menzionata la possibilità che il gioco giri a 60 fps sulle nuove console, mentre per un sostanziale passo in avanti sul fronte tecnico bisognerà probabilmente attendere il prossimo capitolo.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...
Inviato (modificato)

La produzione ambientata nel cuore dell'epoca vichinga è attesa sul mercato videoludico nell'autunno 2020, eppure la community legata alla Confraternita degli Assassini sembra già pronta ad avviare le prime speculazioni sui successivi capitoli dell'epopea. E dove discuterne se non su Reddit?

Dalle pagine del noto forum, in particolare, emerge una teoria alquanto intrigante, illustrata dall'utente "nstav13". Quest'ultimo, nello specifico, rianalizza il modus operandi seguito da Ubisoft per la realizzazione degli ultimi esponenti della saga. Ricordando come sovente la rete abbia accolto in anticipo concept art dei futuri Assassin's Creed, l'appassionato pone all'attenzione della community un concept pubblicato da John Bigorgne, artista già coinvolto nello sviluppo di Watch Dogs e Assassin's Creed Syndicate.

L'immagine offre atmosfere asiatiche, identificate dagli appassionati con la possibile scelta di ambientare un futuro Assassin's Creed nel cuore dell'Impero Mongolo dei Khan, magari con commistioni legate alla Cina della dinastia Yuan. A supportare tale visione, l'utente cita per altro la presenza delle ambientazioni in un sondaggio Ubisoft legato ad Assassin's Creed: in passato, simili sondaggi avevano in effetti accolto setting poi divenuti realtà, quali l'epoca d'oro dei pirati, la Rivoluzione Francese o la Londra vittoria.

Ovviamente, il tutto è ad ora qualificabile come una semplice speculazione, ma nulla vieta di far viaggiare la fantasia.

 

john-bigorgne-siege-metropolis-04-b.jpg?

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli animali fanno parte del mondo di Assassin's Creed ormai da tempo ma spesso l'interazione con questi è stata limitata al viaggio e alla lotta. Nel nuovo Assassin's Creed Valhalla invece Eivor potrà accarezzare i cuccioli sparsi per il mondo di gioco.

 

A confermarlo è stata la stessa Ubisoft attraverso il canale Twitter ufficiale con un post che recita: "Saranno pure Anni Oscuri, ma c'è sempre una piccola luce. Si, puoi accarezzare i gatti in Assassin's Creed Valhalla" seguito da un breve teaser che mostra la versione femminile di Eivor mentre coccola amorevolmente un simpatico felino raccolto da terra per poi fuggire alla presa. Il filmato è privo di audio ma sembra facilmente intuibile che saranno disponibili gli effetti audio relativi alle fusa.

 

In realtà, Valhalla non è l'unico gioco della serie che permette di interagire affettuosamente con gli animali. Anche in Assassin's Creed Origins era infatti possibile accarezzare i gatti avvicinandosi a loro e accovacciandosi, ma solo da terra.

 

https://mobile.twitter.com/assassinscreed/status/1290316643109933062

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Se non sbaglio anche in AC liberation si poteva fare. E comunque non è una grande interazione, per lo meno non da farne notizia

Si infatti, di certo non è una caratteristica da mettere in risalto tra i pregi del gioco :D

_Xbox Ambassador_F.C.Inter_Cleveland Cavaliers_Philadelphia Eagles_OSU Buckeyes_Washington Capitals_METAL

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel celebrare l'uscita della colonna sonora di Assassin's Creed Valhalla, Ubisoft pubblica una nuova versione del trailer cinematico con protagonista Eivor, ma questa volta nella sua versione femminile.

 

Il nuovo filmato in computer grafica immortala la vichinga Eivor nelle medesime situazioni vissute dalla sua controparte maschile nel precedente video. L'ultima versione del trailer in cinematica di Eivor è impreziosita dalla presenza di un remix della colonna sonora composta da Sarah Schachner e Jesper Kyd con la partecipazione di Einar Selvik.

 

All'interno dell'EP della soundtrack di AC Valhalla troviamo la traccia d'apertura The Ravens Saga e diversi altri brani che sono disponibili per lo streaming su Spotify e per l'acquisto su iTunes.

 

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Il creative director Ashraf Ismail, che aveva già lasciato volontariamente il suo incarico su Assassins Creed Valhalla, è stato licenziato da Ubisoft.

 

La notizia arriva da una memo interna condivisa con lo staff di Ubisoft e ottenuta da Kotaku, che ne ha pubblicato alcuni passaggi.

 

Nella nota, si legge che «a seguito di un'indagine condotta da un'azienda esterna, è stato determinato che l'impiego di Ashraf con Ubisoft doveva essere terminato».

 

«Non possiamo fornire altri dettagli riguardo a questa indagine confidenziale», chiude secco il messaggio, che non scende dunque nei particolari della vicenda.

 

Ismail aveva lasciato il proprio ruolo dopo che una streamer aveva rivelato di aver avuto un rapporto con lui senza sapere che fosse sposato, rivelazione in seguito alla quale altre donne si erano fatte avanti con accuse simili.

 

Da allora, il creative director aveva lasciato l'incarico per non costituire un motivo di imbarazzo per il team di sviluppo di Assassins Creed Valhalla e aveva cancellato i suoi profili sui social.

 

Era in Ubisoft fin dal 2009 e il suo incarico più importante era stato quello di game director su Assassins Creed Origins del 2017.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Alcuni gg fa ricevetti una mail da Ubisoft, in quanto ho ordinato da tempo la Collector, che informava che la copia del gioco non sarebbe piu stata fisica, come avrebbe dovuto, ma digitale, da scaricare per tempo.

 

Poco fa ne ho ricevuto unaltra: dopo aver visto la reazione della Community, sono ritornati sui loro passi, informando che avrei ricevuto la copia fisica del gioco :-)

http://gamercard.mondoxbox.com/mondo/Pivo2000.png
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Alcuni gg fa ricevetti una mail da Ubisoft, in quanto ho ordinato da tempo la Collector, che informava che la copia del gioco non sarebbe piu stata fisica, come avrebbe dovuto, ma digitale, da scaricare per tempo.

 

Poco fa ne ho ricevuto unaltra: dopo aver visto la reazione della Community, sono ritornati sui loro passi, informando che avrei ricevuto la copia fisica del gioco :-)

 

Negli ultimi giorni sono stati in molti a lamentarsi del fatto che le limited edition di Assassin's Creed Valhalla, Watch Dogs Legion e Far Cry 6 non contenessero il disco nella versione Xbox One e Series X. Sembra però che le info presenti sull'Ubisoft Store stiano per essere modificate e che queste versioni dei giochi includeranno anche il disco.

 

A confermarlo sarebbe stata la stessa Ubisoft con un comunicato stampa ufficiale in lingua spagnola, il quale è stato appena pubblicato sulle pagine del celebre portale Hobbyconsolas. L'intenzione dell'azienda era quella di fornire un codice ai propri utenti prima ancora della spedizione delle Collector's Edition, così che potessero iniziare a scaricare tutti i file necessari ad avviare il gioco al momento del lancio. Sembra però che questa scelta non sia andata a genio ai futuri acquirenti delle limited edition e, di conseguenza, l'azienda francese ha fatto un passo indietro: tutti coloro i quali hanno preordinato una di queste versioni riceveranno anche la versione fisica all'interno della scatola.

 

Pare inoltre che in futuro verrà implementata sull'Ubisoft Store un menu che permetterà ai giocatori di decidere se ricevere un codice per il download o l'edizione su disco al momento dell'acquisto di un'edizione speciale.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Con l'avvicinarsi della data di pubblicazione, l'atteso Assassin's Creed: Valhalla è protagonista delle procedure di valutazione degli enti di classificazione.

 

Tra questi ultimi figura ovviamente anche l'ESRB (European Software Rating Board), che come da tradizione dedica al gioco un'apposita scheda del proprio database pubblico. Apprendiamo così, piuttosto prevedibilmente, che Assassin's Creed: Valhalla è stato classificato come adatto ad un pubblico "Maturo". Ma il breve riassunto proposto dall'ente di classificazione offre alcuni dettagli alquanto peculiari.

 

Apprendiamo ad esempio che il nostro/la nostra Eivor potrà ingerire o inalare fumi generati da funghi dal potenziale allucinogeno. Come conseguenza, la visuale a schermo includerà diverse distorsioni o variazioni cromatiche, mentre i movimenti del protagonista si faranno incerti. Effetti di instabilità e disturbi della visuale colpiranno il vichingo di Assassin's Creed Valhalla anche dopo essersi intrattenuto in competizioni alcoliche. Sul fronte dei combattimenti, infine, si conferma uno stile di lotta brutale, con frequenti effetti che raffigurano spargimenti di sangue. Alcune armi consentiranno di decapitare i nemici, mentre l'arsenale includerà spade, asce, frecce e strumenti d'assedio: il tutto consentirà di abbattere "soldati, boss mitologici, personaggi".

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Giornata di grandi rivelazioni quella odierna. Per poter ammirare Assassins Creed Valhalla non dovremo aspettare il 17 novembre, e a dircelo è Ubisoft stessa dal momento che ha appena comunicato che il nuovo capitolo della saga della Confraternita degli Assassini sarà disponibile a partire dal 10 novembre su Xbox Series X, Xbox Series S, Xbox One, PS4, Ps5 e Stadia.

 

Xbox Series X, Assassin’s Creed Valhalla will run at 60 FPS in full 4K resolution.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Secondo voi coglieranno la palla al balzo facendo uscire un bundle di xbox con questo gioco senza aumentarne il prezzo?

Questo sarebbe anche troppo forse, tanto in bundle daranno sicuramente il talloncino col codice per il gamepass, magari a sto giro da 3 mesi chi lo sa

Modificato da BROTHERS TO THE END
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Mancano poche settimane al lancio di Assassin's Creed Valhalla, e i fan della serie sono ansiosi di scoprire in che modo le gesta del vichingo Eivor andranno ad incastrarsi nella complessa e ultra-millenaria timeline della saga.

 

Sappiamo che Valhalla sarà ambientato nel Nord Europa all'epoca dei Vichingi, nello specifico nel IX secolo d.C., in un periodo di carestie che costringe Eivor e il suo clan ad abbandonare la Norvegia, attraversare il glaciale mare del Nord e raggiungere le ricche terre dei regni infranti dell’Inghilterra. Nell'attesa di scoprire il reale ruolo del vichingo nel grande disegno della saga, un fan ha avanzato una teoria che ha un che di clamoroso: e se Eivor fosse l'antenato di Shay, protagonista di Assassin's Creed Rogue?

 

Shay Cormac, ricordiamo, è vissuto nel diciottesimo secolo. La sua vita è stata segnata da una scelta cruciale, che lo ha visto abbandonare il credo degli Assassini per abbracciare quello dei Templari. In Rogue lo vediamo all'opera tra il Nord Atlantico e New York, mentre in Unity fa una capatina a Versailles per assassinare Chares Dorian, padre di Arno Dorian. Dopo questo breve riepilogo, torniamo alla nostra teoria: un fan estremamente attento ha notato che in Assassin's Creed Rogue Shay va in giro fin dall'inizio dell'avventura con un medaglione sul quale è ritratto l'Yggdrasil, l'Albero del Mondo (o Albero Cosmico) attorno al quale ruota tutta la mitologia norrena, e quindi quella dei Vichinghi. Lo stesso simbolo è stato già notato in Assassin's Creed Valhalla, sotto forma di Glifo sulle rocce di Stonehenge (è visibile in uno dei gameplay mostrati da Ubisoft). Da qui la teoria secondo la quale Eivor potrebbe essere un antenato di Shay, vissuto molti secoli dopo.

 

Il fan che ha notato questo dettaglio - si chiama bool0011 e al riguardo ha creato un approfondito topic su Reddit - ha sottoposto la sua teoria al Narrative Director di Valhalla Darby McDevitt, il quale ha risposto con un messaggio che ci è parso una mezza conferma: "Posso solo dire che tra qualche mese qualcuno potrebbe riportare alla luce questo tweet e crogiolarsi alla sua luce profetica".

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...