Vai al contenuto

Serie Televisiva Preferita


Messaggi raccomandati

  • Risposte 3,3k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

Faccio finta di non aver letto nulla, e ti assicuro che mi irrita anche soltanto il pensiero di un commento irnico; non sono propenso agli spoiler, nemmeno quelli inventati e per nulla reali.   Per ev

Sei cattivo, neanche un +1 mi dai

un regalino a skise , che sappiamo amare TWD alla follia (p. S. Grazie granbrakko per la segnalazione mi ero scordato : ALERT SPOILER )   http://www.youtube.com/watch?v=3fgMRjzeV5I       :mrgree

 

Come sappiamo, Charlie Brooker il creatore di Black Mirror realizzerà per Netflix un mockumentary (un finto documentario sulla scia di The Blair Witch Project o produzioni televisive come American Vandal) incentrato sul 2020.

 

Il titolo del progetto è Death to 2020 e grazie ad un nuovo teaser possiamo scoprire qualche altro dettaglio. Prima di tutto viene descritto come un imperdibile evento comico, inoltre è stato rivelato il cast, che comprende:

 

Samuel L. Jackson

Hugh Grant

Lisa Kudrow

Kumail Nanjiani

Tracey Ullman

Samson Kayo

Leslie Jones

Diane Morgan

Cristin Milioti

Joe Keery

 

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

The Book of Boba Fett è la prossima serie ambientata nell'universo di Star Wars in arrivo sulla piattaforma Disney+: è stata annunciata ufficialmente nelle scorse ore.

 

Rivelato contestualmente all'episodio finale della seconda stagione di The Mandalorian, lo show racconterà eventi collocati nella medesima timeline e farà il proprio debutto esattamente fra un anno, a dicembre 2021.

 

È interessante notare che l'executive producer di The Book of Boba Fett sarà Jon Favreau, creatore appunto di The Mandalorian, insieme a Dave Filoni (executive producer di Star Wars Rebels) e allo scrittore e regista Robert Rodriguez.

 

Nella serie vedremo Temuera Morrison nei panni di Boba Fett e Ming-Na Wen in quelli di Fennec Shand, ma questi per ora sono gli unici dettagli confermati dalla produzione.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

È vedibile. Visto anche Sweet Home. peccato che in alcuni ci sono solo sottotitoli

 

Cobra Kai Stagione 3 arriverà prima del previsto, con una mossa da parte di Netflix in netta controtendenza rispetto a quanto siamo abituati a vedere in questo difficile periodo complicato da Covid-19 e ritardi, con il lancio della nuova serie che avverrà a Capodanno, ovvero l'1 gennaio 2021.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Disney+ ha annunciato un aumento di prezzo del suo abbonamento in tutto il mondo, Italia compresa. Per accedere ai contenuti della piattaforma, bisognerà quindi pagare 8,99 al mese o 89,90 all'anno. Come leggibile nella pagina dell'assistenza ufficiale di Disney+, le nuove tariffe saranno attive dal 21 febbraio 2021.

 

Per chi ha un abbonamento a Disney+ tramite una piattaforma partner, viene specificato che: "I prezzi sulle piattaforme partner potrebbero variare in base a limitazioni legate ai prezzi e/o alle valute locali in quella regione."

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Netflix ha annunciato nel suo ultimo resoconto finanziario di aver superato i 200 milioni di abbonati, un'enormità. Solo nel 2020 ha guadagnato 37 milioni di abbonati, per 25 miliardi di dollari di ricavi, con gli utili d'esercizio cresciuti del 76% (4,6 miliardi di dollari).

I 200 milioni di abbonati sono stati superati nel quarto trimestre del 2020, grazie agli 8,5 milioni di sottoscrizioni aggiuntive registrate sulla piattaforma. Si tratta di un record assoluto che pone Netflix sul podio ideale dei servizi di video streaming più richiesti dal pubblico, molto avanti a servizi quali Disney+ (86 milioni di abbonati) e Amazon Prime Video.

Probabilmente i numeri registrati da Netflix sono dovuti anche alla pandemia di COVID-19, che ha costretto moltissimi a stare più tempo in casa nel corso dell'anno appena passato. Va detto che anche il richiamo di serie come quella The Witcher, di cui è in lavorazione la seconda stagione, o La Regina degli Scacchi potrebbero aver avuto un ruolo nelle scelte del pubblico.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Gina Carano, attrice che interpreta Cara Dune in The Mandalorian, è stata infine licenziata in tronco da LucasFilm e Disney e dunque sbattuta fuori dalla serie TV e possibili derivazioni future a causa di una serie di interventi sui social che hanno fatto parecchio discutere, comprese alcune frasi sugli ebrei che hanno sollevato un notevole putiferio.

Personaggio alquanto vulcanico e parecchio discusso, rispecchiando peraltro sia la combattente Cara Dune di The Mandalorian che il suo passato di lottatrice MMA, si è distinta spesso per interventi decisamente opinabili sui suoi canali social ufficiali, fino alla goccia che ha fatto traboccare il vaso emersa nelle ore scorse, con una dichiarazione sugli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale che ha spinto i vertici di LucasFilm e Disney a rescindere i contratti.

Il post in questione è stato cancellato dalla Carano, ma non prima di aver fatto partire un'enorme discussione online, scatenando chiare proteste da diverse parti. In sostanza, l'attrice ha paragonato l'olocausto degli ebrei durante il periodo della Germania nazista alla situazione attuale dei repubblicani in USA, vediamo cosa ha scritto:

Gli ebrei sono stati picchiati per le strade, non da soldati nazisti ma dai loro vicini... anche dai bambini. Poiché la storia viene modificata, la maggior parte delle persone oggi non si rende conto che prima di arrivare al punto in cui i soldati nazisti avrebbero potuto facilmente radunare migliaia di ebrei, il governo ha fatto in modo che i propri vicini li odiassero semplicemente per essere ebrei. Dove sarebbe la differenza dell'odiare qualcuno per le sue opinioni politiche?

Il discorso ha scatenato ovviamente parecchie controversie, soprattutto per il parallelismo decisamente ardito utilizzato per denunciare una presunta oppressione dei repubblicani, ma non è l'unico episodio di cui si è resta protagonista la Carano di recente. Piuttosto noti sono anche i suoi post sui complotti oligarchici dei grandi del pianeta, tutti impostati su un certo antisemitismo latente, e quelli in cui mette in guardia tutti dalla minaccia del comunismo incombente sul mondo.

Il comunicato di LucasFilm è piuttosto netto e chiarisce che l'attrice non avrà ulteriore spazio nel futuro di Star Wars: "Gina Carano non è attualmente impiegata da Lucasfilm e non ci sono piani per lei in futuro. I suoi post sui social media che denigrano le persone in base alle loro identità culturali e religiose sono abominevoli e inaccettabili".

A quanto pare, la questione stava maturando ormai da diverso tempo: "Stavano cercando una ragione per licenziarla da due mesi e quella di ieri è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso", ha affermato una fonte interna anonima a The Hollywood Reporter.

 

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

WarnerMedia ha annunciato i piani di espansione di HBO Max. Nei prossimi mesi il servizio in streaming arriverà in 39 nazioni del Sud America e dei Caraibi. Ma non solo. Il colosso dell'intrattenimento ha detto che porterà la sua piattaforma Europa nel corso del 2021. Tra i paesi che riceveranno il servizio nel corso del prossimo anno, però, non c'è l'Italia e non sappiamo nemmeno quando e se verremo coinvolti nel progetto.

Il servizio di WarnerMedia è uno dei più chiacchierati del momento dato che è la piattaforma attraverso la quale il colosso dell'intrattenimento sta distribuendo le sue ultime produzioni, come Wonder Woman 1983 e soprattutto l'atteso Zack Snyder's Justice League. Su HBO Max finiscono tutti i contenuti firmati HBO, DC, Cartoon Network, Looney Tunes Cartoons e Warner Bros. Quindi molto probabilmente sarà attraverso HBO Max che la serie TV di The Last of Us sarà distribuita.

I primi paesi a poter accedere al servizio saranno 39 nazioni dell'America Latina e delle isole caraibiche, seguite poi "nel corso dell'anno" dall'Europa. Più precisamente dai "Paesi Nordici, Spagna, Europa Centrale, Portogallo."

A questo punto sembrano rimanere fuori solo Italia e Francia. Non sappiamo quindi quando e se saranno coperte dal servizio. A momento l'app di HBO Max è disponibile su praticamente qualunque piattaforma, oltre che attraverso il browser del PC e il costo dell'abbonamento è di 14,99 dollari al mese negli USA.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

A distanza di un anno dall'uscita ufficiale, l'offerta di Disney+ si arricchisce con tutta una serie di film e serie TV inedite. Star, infatti, a partire da oggi 23 febbraio 2021 è disponibile da oggi in Italia e va ad affiancare l'offerta dei brand Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic.

Completamente integrato all'interno di Disney+, Star ha una propria sezione dedicata, con una vasta raccolta di intrattenimento che include film, serie TV, documentari e molto altro, insieme a nuovi Star Original esclusivi e produzioni locali create per il servizio.

"Disney+ è entrato nelle vite di quasi cento milioni di persone in tutto il mondo, offrendo una casa all'eccezionale storytelling dei brand Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic. Oggi, il lancio dell'offerta di intrattenimento di Star rappresenta un'entusiasmante crescita per il servizio", ha dichiarato Rebecca Campbell, Chairman, International Operations and Direct-to-Consumer, The Walt Disney Company. "Con l'arrivo di Star, stiamo portando ancora più valore ai consumatori, con un'incredibile offerta di film e serie di alta qualità per famiglie, ragazzi e adulti, arricchita dall'acquisizione di 21st Century Fox e dai nostri studi creativi".

La sezione Star è la casa di migliaia di ore di film e serie TV dagli studi creativi Disney, tra cui Disney Television Studios (ABC Signature e 20th Television), FX Productions, 20th Century Studios, Searchlight Pictures e molti altri. Dalle comedy ai drama e ai thriller, Star offre una varietà di titoli per tutti i gusti, incluse le serie TV più amate dai fan come Grey's Anatomy, 24, X-Files, Lost e I Griffin. Tra i titoli attualmente disponibili anche l'innovativa serie targata FX e vincitrice dell'Emmy e del Golden Globe Atlanta, di Donald Glover; la comedy di ABC nominata all'Emmy e al Golden Globe black-ish, con Anthony Anderson, Tracee Ellis Ross e Yara Shahidi; il legal drama di Shonda Rhimes acclamato dalla critica Scandal; e la sitcom vincitrice dell'Emmy e del Golden Globe Modern Family, creata da Christopher Lloyd e Steven Levitan.

Inoltre, i film pluripremiati disponibili al lancio includono Braveheart - Cuore Impavido, Tre manifesti a Ebbing, Missouri e Alien, oltre ai classici come Pretty Woman, 58 minuti per morire - Die Harder, Il Diavolo veste Prada, Moulin Rouge! e Titanic.

Nei mercati internazionali, Star offre anche nuovi contenuti originali dai Disney Television Studios, con più di 35 serie in prima visione che arriveranno entro la fine dell'anno. Tra i titoli ora disponibili in streaming ci sono il thriller poliziesco Big Sky, creato dal narratore visionario David E. Kelley (Big Little Lies - Piccole grandi bugie, The Undoing - Le verità non dette); Love, Victor, la serie spin-off di Tuo, Simon scritta dagli sceneggiatori originali del film Isaac Aptaker (This Is Us) ed Elizabeth Berger (This Is Us) e la sitcom animata Solar Opposites, co-creata da Justin Roiland (Rick & Morty) e Mike McMahan (ex assistente sceneggiatore di Rick & Morty). Anche le serie drama Helstrom, il cui produttore esecutivo è Paul Zbyszewski insieme a Karim Zreik e Jeph Loeb e Godfather of Harlem, scritta da Chris Brancato e Paul Eckstein, con protagonista Forest Whitaker, sono disponibili da oggi. La disponibilità dei titoli varia a seconda dei Paesi.

Inoltre, come parte dell'impegno della Company a ideare, sviluppare e realizzare in Europa nuove produzioni originali, Star offrirà una serie di produzioni originali locali, con un ambizioso catalogo già annunciato in Europa.

Oggi Disney+ ha aggiunto un nuovo sistema di parental control che permette di stabilire dei limiti di accesso ai titoli per i singoli profili, in base alla classificazione dei contenuti. Il parental control consente inoltre di aggiungere un PIN per i profili con accesso ai contenuti adatti a un pubblico più adulto.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...