Vai al contenuto


Foto

The Elder Scrolls V: Skyrim


  • Per cortesia connettiti per rispondere
39 risposte a questa discussione

#21 Dreyrulf

Dreyrulf
  • Utenti
  • 557 messaggi

Inviato 02 December 2011 - 14:17

La cosa che mi ha colpito di più sono i cantastorie.

Veramente un buon lavoro.
  • 0

"Chi lotta con i mostri deve stare attento a non diventare anche lui un mostro. E se guarderai a lungo nell’abisso, anche l’abisso guarderà dentro di te".

Cit. Friedrich W. Nietzsche.

Immagine inserita

http://kevinmartino.wordpress.com/


#22 Shadowlord

Shadowlord
  • Utenti
  • 9097 messaggi

Inviato 02 December 2011 - 14:37

Come doppiatore ho riconosciuto Gianluca Iacono (la voce di Vegeta in Dragon ball) e la sempre più mitica Emanuela Pacotto
  • 0

MOLTI NEMICI MOLTO ONORE
Il tradito potrà anche essere un ingenuo, ma il traditore rimarrà sempre un infame


#23 Daunbailò

Daunbailò
  • Utenti
  • 1557 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 09:42

io ho riconosciuto tali di ME, non so come si chiami la doppiatrice ma è una delle voci di VG che mi piace di più.

Sulle pronunce dei nomi io italianizzerei tutto, come d'altronde si fa in tutti i paesi del mondo. Per mia fortuna ho avuto la possibilità di lavorare in diversi paesi europei e la prima cosa che ho notato è che siamo solo noi ad avere la fissa della pronuncia originale. il top sono Francia e Spagna che traducono tutto nella loro lingua. in spagna perfino i pop-corn si chiamano palomitas, e l'hot-dog si chiama perrito caliente, il computer è ordenador. Questo per dire che il nostro è un provincialismo pazzesco. io amo l'italiano e mi piacerebbe avere tutto tradotto, compresi i nomi. Mi fa male sentire il doppiatore che dice "lo sai qual'è il problema di scairim oggi...?" i vorrei che dicesse "lo sai qual'è il problema di schirim oggi?". Dio santo, siamo italiani in Italia, perchè non possiamo usare la NOSTRA lingua e i suoi fonemi?

Un altro classico esempio sono gli inglesi, Lady Daiana è la pronuncia inglesizzata di Lady Diana, pronuncia corretta in quanto nome latino.

Ormai tutti i nuovi termini che entrano nel vocabolaria arrivano dall'estero, pensate solo alle nuove tecnologie, non esiste più un neologismo in italiano. Noi così questa lingua la stiamo uccidendo.

W l'itliano e l'italianizzazione!!!
  • 0

MADNESS TO SURVIVE 


#24 Black Master

Black Master
  • VIP
  • 3242 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 10:22

io ho riconosciuto tali di ME, non so come si chiami la doppiatrice ma è una delle voci di VG che mi piace di più.

Sulle pronunce dei nomi io italianizzerei tutto, come d'altronde si fa in tutti i paesi del mondo. Per mia fortuna ho avuto la possibilità di lavorare in diversi paesi europei e la prima cosa che ho notato è che siamo solo noi ad avere la fissa della pronuncia originale. il top sono Francia e Spagna che traducono tutto nella loro lingua. in spagna perfino i pop-corn si chiamano palomitas, e l'hot-dog si chiama perrito caliente, il computer è ordenador. Questo per dire che il nostro è un provincialismo pazzesco. io amo l'italiano e mi piacerebbe avere tutto tradotto, compresi i nomi. Mi fa male sentire il doppiatore che dice "lo sai qual'è il problema di scairim oggi...?" i vorrei che dicesse "lo sai qual'è il problema di schirim oggi?". Dio santo, siamo italiani in Italia, perchè non possiamo usare la NOSTRA lingua e i suoi fonemi?

Un altro classico esempio sono gli inglesi, Lady Daiana è la pronuncia inglesizzata di Lady Diana, pronuncia corretta in quanto nome latino.

Ormai tutti i nuovi termini che entrano nel vocabolaria arrivano dall'estero, pensate solo alle nuove tecnologie, non esiste più un neologismo in italiano. Noi così questa lingua la stiamo uccidendo.

W l'itliano e l'italianizzazione!!!

No aspetta un attimo... :D
Penso di essere uno dei pochi ad amare seriamente la lingua italiana, rispettando tutti i vari accenti, apostrofi, virgole regole sintattiche e grammaticali e via dicendo. Però su questo non posso essere d'accordo. Quelle sono parole inglesi e, a mio avviso, DEVONO essere pronunciate nel loro modo originale. Mi chiedi per quale motivo? Secondo me è logico: perché sono parole inglesi :D Non si tratta di uccidere la nostra lingua, perché qui nessuno ha detto di esigere un doppiaggio tutto in inglese piuttosto che uno in italiano, ma di rispettare le lingue degli altri e pronunciarle nel modo giusto. Skyrim è una parola di derivazione inglese e l'unico modo di pronunciarla è appunto all'inglese. Che poi si tenda ad italianizzare più o meno tutto è un altro discorso. Ma poi vuoi dirmi seriamente che se fossi, che ne so, in America, ti piacerebbe che loro chiamassero la nostra "pizza" come "paizza" o altri aborti del genere? :D
L'italiano non si uccide assolutamente in questo modo, dato che non stai sbagliando a scrivere o a pronunciare qualcosa nella tua lingua, ma stai rispettando la pronuncia delle altre. Se vogliamo tutti evitare di uccidere l'italiano, dobbiamo unirci e scrivere/ parlare nel modo giusto, rispettando grammatica, sintassi, apostrofi, accenti, e chi più ne ha più ne metta.
Tanto per farti un esempio, secondo te chi uccide di più la lingua italiana, i doppiatori di Skyrim che in molti casi rispettano la pronuncia originale o tu che mi scrivi "qual è" con l'apostrofo? Riflettici :D
Ovviamente il discorso è tutto rigorosamente IMHO ;)

Messaggio modificato da Black Master, 03 December 2011 - 10:22

  • 0
Immagine inserita || GOTY 2011:TES V Skyrim||

#25 Daunbailò

Daunbailò
  • Utenti
  • 1557 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 10:35

No aspetta un attimo... :D
Penso di essere uno dei pochi ad amare seriamente la lingua italiana, rispettando tutti i vari accenti, apostrofi, virgole regole sintattiche e grammaticali e via dicendo. Però su questo non posso essere d'accordo. Quelle sono parole inglesi e, a mio avviso, DEVONO essere pronunciate nel loro modo originale. Mi chiedi per quale motivo? Secondo me è logico: perché sono parole inglesi :D Non si tratta di uccidere la nostra lingua, perché qui nessuno ha detto di esigere un doppiaggio tutto in inglese piuttosto che uno in italiano, ma di rispettare le lingue degli altri e pronunciarle nel modo giusto. Skyrim è una parola di derivazione inglese e l'unico modo di pronunciarla è appunto all'inglese. Che poi si tenda ad italianizzare più o meno tutto è un altro discorso. Ma poi vuoi dirmi seriamente che se fossi, che ne so, in America, ti piacerebbe che loro chiamassero la nostra "pizza" come "paizza" o altri aborti del genere? :D
L'italiano non si uccide assolutamente in questo modo, dato che non stai sbagliando a scrivere o a pronunciare qualcosa nella tua lingua, ma stai rispettando la pronuncia delle altre. Se vogliamo tutti evitare di uccidere l'italiano, dobbiamo unirci e scrivere/ parlare nel modo giusto, rispettando grammatica, sintassi, apostrofi, accenti, e chi più ne ha più ne metta.
Tanto per farti un esempio, secondo te chi uccide di più la lingua italiana, i doppiatori di Skyrim che in molti casi rispettano la pronuncia originale o tu che mi scrivi "qual è" con l'apostrofo? Riflettici :D
Ovviamente il discorso è tutto rigorosamente IMHO ;)


Quel che dici non è sbagliato, però la lingua è anche un fatto culturale e di comunicazione. A parte le pronunce dei nomi che alla fine è una questione abbastanza soggettiva; sul fatto di non tradurre in italiano i neologismi che arrivano ormai tutti in inglese, significa privare della comprensione immediata dei termini. Per esempio se io dico film o pellicola cambio un po' la percezione della parola. Dire pellicola richiama anche la storia e la radice della parola, mentre film richiama solamente lo spettacolo cinematografico.
Sono piccole cose che però moltiplicate per un vocabolario fanno un danno culturale concreto.

P.S.
io sicuramente faccio un sacco di errori di ortografia e punteggiatura però non mi riferisco al fatto di scrivere in maniera ortodossamente corretta, mi riferisco a un fatto culturale di comunicazione e di perdita di senso delle parole che diventano solo nomi da imparare a memoria.

Messaggio modificato da Daunbailò, 23 February 2013 - 16:01

  • 0

MADNESS TO SURVIVE 


#26 Black Master

Black Master
  • VIP
  • 3242 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 11:06

Quel che dici non è sbagliato, però la lingua è anche un fatto culturale e di comunicazione. A parte le pronunce dei nomi che alla fine è una questione abbastanza soggettiva; sul fatto di non tradurre in italiano i neologismi che arrivano ormai tutti in inglese, significa privare della comprensione immediata dei termini. Per esempio se io dico film o pellicola cambio un po' la percezione della parola. Dire pellicola richiama anche la storia e la radice della parola, mentre film richiama solamente lo spettacolo cinematografico.
Sono piccole cose che però moltiplicate per un vocabolario fanno un danno culturale concreto.

P.S.
io sicuramente faccio un sacco di errori di ortografia e punteggiatura perchè praticamente ho la 3^ media + 2 anni di professionali :)
però non mi riferisco al fatto di scrivere in maniera ortodossamente corretta, mi riferisco a un fatto culturale di comunicazione e di perdita di senso delle parole che diventano solo nomi da imparare a memoria.


Tu parli di rispetto della lingua, e io ti dico che nel mio modo di vedere la lingua si deve rispettare a 360 gradi, compresa la grammatica e la sintassi. Poi tu ti sei concentrato su un fattore puramente di pronuncia, in quanto come hai giustamente detto, tutti gli altri paesi ADATTANO le parole straniere alla loro lingua, non le leggono usando la loro pronuncia nazionale come proponi di fare tu :D
Rimane comunque il fatto che il rispetto della lingua italiana, a mio modo di vedere, si deve applicare SOLO sulla lingua italiana, non sul resto. Ripeto che pronunciare come si deve una parola inglese sia solo segno di rispetto verso quella lingua, così come mi aspetto dagli stranieri che provino con tutte le loro forze a dire bene una parola italiana.
Poi oh, de gustibus non disputandum est ;) (e poi al rispetto della lingua latina chi ci pensa? :D)
  • 0
Immagine inserita || GOTY 2011:TES V Skyrim||

#27 Daunbailò

Daunbailò
  • Utenti
  • 1557 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 12:59

Tu parli di rispetto della lingua, e io ti dico che nel mio modo di vedere la lingua si deve rispettare a 360 gradi, compresa la grammatica e la sintassi. Poi tu ti sei concentrato su un fattore puramente di pronuncia, in quanto come hai giustamente detto, tutti gli altri paesi ADATTANO le parole straniere alla loro lingua, non le leggono usando la loro pronuncia nazionale come proponi di fare tu :D
Rimane comunque il fatto che il rispetto della lingua italiana, a mio modo di vedere, si deve applicare SOLO sulla lingua italiana, non sul resto. Ripeto che pronunciare come si deve una parola inglese sia solo segno di rispetto verso quella lingua, così come mi aspetto dagli stranieri che provino con tutte le loro forze a dire bene una parola italiana.
Poi oh, de gustibus non disputandum est ;) (e poi al rispetto della lingua latina chi ci pensa? :D)


ok, ma io parlo anche del fatto che tutte le parole nuove sono in inglese e non in italiano. Questo, oltre a privarci del senso alla radice della parola, porta l'italiano verso una lenta ma inesorabile morte.

P.S.
negli altri paesi europei non adattano le parole alla loro lingua ma le traducono. per esempio in spagna se dici hard disk non sanno di cosa parli, loro dicono disco duro e questo vale per tutte le parole nuove che arrivano dall'inglese. loro non hanno il ministero del Welfare ma il ministerio del trabajo, e non fanno il family day ma el dia de la familia, tanto per fare qualche esempio. Perchè noi invece usiamo espressioni inglesi anche quando abbiamo le parole in italiano? Mi sembra come quella del servo che impara la lingua del padrone (anche storicamente parlando).


comunque siamo OT di brutto :whew:
  • 0

MADNESS TO SURVIVE 


#28 Black Master

Black Master
  • VIP
  • 3242 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 15:05

ok, ma io parlo anche del fatto che tutte le parole nuove sono in inglese e non in italiano. Questo, oltre a privarci del senso alla radice della parola, porta l'italiano verso una lenta ma inesorabile morte.

P.S.
negli altri paesi europei non adattano le parole alla loro lingua ma le traducono. per esempio in spagna se dici hard disk non sanno di cosa parli, loro dicono disco duro e questo vale per tutte le parole nuove che arrivano dall'inglese. loro non hanno il ministero del Welfare ma il ministerio del trabajo, e non fanno il family day ma el dia de la familia, tanto per fare qualche esempio. Perchè noi invece usiamo espressioni inglesi anche quando abbiamo le parole in italiano? Mi sembra come quella del servo che impara la lingua del padrone (anche storicamente parlando).


comunque siamo OT di brutto :whew:


Ma se la radice della parola è di derivazione inglese, non vedo alcun motivo di dire che si uccide la lingua italiana. Semplicemente è una parola che ha origini diverse, stop. Se la vuoi tradurre in italiano usando parole tue, alla fine è una tua scelta. Ma tu parli proprio di voler sentire le parole inglesi pronunciate in italiano (Skyrim e Schirim) cosa che, a mio avviso, cozza totalmente col tuo discorso. Se proprio vuoi la traduzione al 100%, dovresti lamentarti del fatto che la provincia di High Rock è lasciata col nome in inglese, non come in oblivion che nei sottotitoli era tradotto con "Roccia Alta". Se traduci la parola allora tutto ha un senso, dato che come dici tu vuoi migliorare la comunicazione (anche se imparare quattro parole di inglese mi chiedo che danno possa fare, ma tant'è... ), ma leggere le parole inglesi all'italiana non ha senso all'atto pratico, dato che vai a creare un suono incomprensibile sia per gli italiani che per i madrelingua. Considerato anche il fatto che la parola "Skyrim" dovrebbe derivare dall'antica lingua dei Nord (e quindi una lingua creata apposta per il gioco) tutto questo discorso sulla lingua va a decadere. Che poi si dovrebbe discutere anche sul fatto che il personaggio urla soltanto in draconico. Voglio dire, non ci pensiamo ai poveri italiani che non hanno tempo di imparare la lingua dei draghi? :D
  • 0
Immagine inserita || GOTY 2011:TES V Skyrim||

#29 Daunbailò

Daunbailò
  • Utenti
  • 1557 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 20:15

Ma se la radice della parola è di derivazione inglese, non vedo alcun motivo di dire che si uccide la lingua italiana. Semplicemente è una parola che ha origini diverse, stop. Se la vuoi tradurre in italiano usando parole tue, alla fine è una tua scelta. Ma tu parli proprio di voler sentire le parole inglesi pronunciate in italiano (Skyrim e Schirim) cosa che, a mio avviso, cozza totalmente col tuo discorso. Se proprio vuoi la traduzione al 100%, dovresti lamentarti del fatto che la provincia di High Rock è lasciata col nome in inglese, non come in oblivion che nei sottotitoli era tradotto con "Roccia Alta". Se traduci la parola allora tutto ha un senso, dato che come dici tu vuoi migliorare la comunicazione (anche se imparare quattro parole di inglese mi chiedo che danno possa fare, ma tant'è... ), ma leggere le parole inglesi all'italiana non ha senso all'atto pratico, dato che vai a creare un suono incomprensibile sia per gli italiani che per i madrelingua. Considerato anche il fatto che la parola "Skyrim" dovrebbe derivare dall'antica lingua dei Nord (e quindi una lingua creata apposta per il gioco) tutto questo discorso sulla lingua va a decadere. Che poi si dovrebbe discutere anche sul fatto che il personaggio urla soltanto in draconico. Voglio dire, non ci pensiamo ai poveri italiani che non hanno tempo di imparare la lingua dei draghi? :D


secondo me non capisci cosa intendo, probabilmente perchè non riesco a spiegarmi efficacemente (anche se onestamente nelle tue risposte non tieni in considerazioni cose che ho scritto, come che la pronuncia è una cosa soggettiva e poi sono passato oltre), comunque se ti capita di soggiornare all'estero prova a far caso a questa cosa. Tu dici che non è una cosa sensata, cosa che rende solo noi italiani sensati, perchè siamo gli unici a fare così e secondo me questo centra con cose come la coesione nazionale e il patriottismo. Sia chiaro che non sono un nostalgico fascista, ho idee di tutt'altro genere. però per me il fatto che andiamo a fare l'happy hour al posto dell'aperitivo vuol dire qualcosa, poi se per te è normale va benissimo; ho di nuovo 38 di febbre :bang:

Messaggio modificato da Daunbailò, 03 December 2011 - 20:16

  • 0

MADNESS TO SURVIVE 


#30 Black Master

Black Master
  • VIP
  • 3242 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 21:25

secondo me non capisci cosa intendo, probabilmente perchè non riesco a spiegarmi efficacemente (anche se onestamente nelle tue risposte non tieni in considerazioni cose che ho scritto, come che la pronuncia è una cosa soggettiva e poi sono passato oltre), comunque se ti capita di soggiornare all'estero prova a far caso a questa cosa. Tu dici che non è una cosa sensata, cosa che rende solo noi italiani sensati, perchè siamo gli unici a fare così e secondo me questo centra con cose come la coesione nazionale e il patriottismo. Sia chiaro che non sono un nostalgico fascista, ho idee di tutt'altro genere. però per me il fatto che andiamo a fare l'happy hour al posto dell'aperitivo vuol dire qualcosa, poi se per te è normale va benissimo; ho di nuovo 38 di febbre :bang:


Mettiamola in questi termini:
prima di tutto mi parli di rispetto della lingua italiana, dicendo anche che pronunciando le parole inglesi nella loro pronuncia originale (ossia quella VERA) sviliamo e uccidiamo la nostra madrelingua. Poi dici che negli altri paesi tutti traducono nella loro lingua le espressioni straniere (come il caso di Francia o Spagna) e ti dico che pur non essendo d'accordo troverei la cosa almeno "sensata". Poi parli di Skyrim, e dici che ti piacerebbe tantissimo sentirlo dire in italiano con la pronuncia "Schirim", quando in realtà questo non ha nessun senso perché non stai italianizzando niente facendo così, ma solo leggendo MALE una parola in un'altra lingua. Infine ti dico che il miglior modo per non uccidere la lingua italiana e, di conseguenza, preservarla sarebbe fare MOLTA più attenzione alla sintassi e alla grammatica e tu mi rispondi giustificandoti col fatto che non hai completato gli studi. Quindi boh, tutto il messaggio mi sembra assolutamente contrastante. Vuoi rispettare la lingua italiana? Sono dell'idea che se si vuole fare ci si debba concentrare esclusivamente su quella e su tutto ciò che le riguarda, non sulle pronunce dette correttamente nella loro lingua originale (che poi secondo te gli americani o gli inglesi traducono "pizza", "espresso", o altre parole di questo tipo? Semplicemente non lo fanno). Quindi il tuo spirito di patriottismo verso la lingua italiana mi fa davvero molto, ma molto piacere (ti posso assicurare che non sono ironico), ma a mio avviso si deve concentrare sugli aspetti VERAMENTE importanti della lingua italiana (aspetti che ho già citato a sufficienza), non sulle pronunce delle parole straniere ;)
Ovviamente è un mio parere, liberissimo di dire e pensare quello che vuoi ;)

Messaggio modificato da Black Master, 03 December 2011 - 21:26

  • 0
Immagine inserita || GOTY 2011:TES V Skyrim||

#31 Daunbailò

Daunbailò
  • Utenti
  • 1557 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 22:01

Mettiamola in questi termini:
prima di tutto mi parli di rispetto della lingua italiana, dicendo anche che pronunciando le parole inglesi nella loro pronuncia originale (ossia quella VERA) sviliamo e uccidiamo la nostra madrelingua. Poi dici che negli altri paesi tutti traducono nella loro lingua le espressioni straniere (come il caso di Francia o Spagna) e ti dico che pur non essendo d'accordo troverei la cosa almeno "sensata". Poi parli di Skyrim, e dici che ti piacerebbe tantissimo sentirlo dire in italiano con la pronuncia "Schirim", quando in realtà questo non ha nessun senso perché non stai italianizzando niente facendo così, ma solo leggendo MALE una parola in un'altra lingua. Infine ti dico che il miglior modo per non uccidere la lingua italiana e, di conseguenza, preservarla sarebbe fare MOLTA più attenzione alla sintassi e alla grammatica e tu mi rispondi giustificandoti col fatto che non hai completato gli studi. Quindi boh, tutto il messaggio mi sembra assolutamente contrastante. Vuoi rispettare la lingua italiana? Sono dell'idea che se si vuole fare ci si debba concentrare esclusivamente su quella e su tutto ciò che le riguarda, non sulle pronunce dette correttamente nella loro lingua originale (che poi secondo te gli americani o gli inglesi traducono "pizza", "espresso", o altre parole di questo tipo? Semplicemente non lo fanno). Quindi il tuo spirito di patriottismo verso la lingua italiana mi fa davvero molto, ma molto piacere (ti posso assicurare che non sono ironico), ma a mio avviso si deve concentrare sugli aspetti VERAMENTE importanti della lingua italiana (aspetti che ho già citato a sufficienza), non sulle pronunce delle parole straniere ;)
Ovviamente è un mio parere, liberissimo di dire e pensare quello che vuoi ;)


vedi che non mi capisci? :bang:

io non parlo del rispetto della grammatica, io parlo di un altro rispetto. il rispetto sentimentale, quello per cui chiami dottore uno che non lo è, il rispetto come atteggiamento, non come rispetto di regole. Non me ne importa nulla se è grammaticalmente giusto o sbagliato, lo farei perchè preferisco come suonano le cose con i fonemi italiani e mi infastidiscono le pronuncie all'inglese che poi spesso sono fatte male o a sproposito.
Infatti io ho detto italianizziamo, parola che in se implica una trasformazione dall'originale che in quanto tale noi riteniamo formalmente corretto, ma è una moda, una volta italianizzavamo anche i nomi, pensa a Niccolò Copernico o Carlo Marx.

La seconda cosa che dico è che se noi non traduciamo le nuove parole in italiano, la lingua morirà per forza. Questa non è un opinione ma una proiezione oggettiva. la lingua cambia continuamente e se le nuove parole sono tutte in inglese mi pare evidente che tra un secolo parleremo un italiano che in realtà è più inglese che altro (o cinese, visto che il padrone sta cambiando)

Messaggio modificato da Daunbailò, 03 December 2011 - 22:11

  • 0

MADNESS TO SURVIVE 


#32 Black Master

Black Master
  • VIP
  • 3242 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 22:33

vedi che non mi capisci? :bang:

io non parlo del rispetto della grammatica, io parlo di un altro rispetto. il rispetto sentimentale, quello per cui chiami dottore uno che non lo è, il rispetto come atteggiamento, non come rispetto di regole. Non me ne importa nulla se è grammaticalmente giusto o sbagliato, lo farei perchè preferisco come suonano le cose con i fonemi italiani e mi infastidiscono le pronuncie all'inglese che poi spesso sono fatte male o a sproposito.
Infatti io ho detto italianizziamo, parola che in se implica una trasformazione dall'originale che in quanto tale noi riteniamo formalmente corretto, ma è una moda, una volta italianizzavamo anche i nomi, pensa a Niccolò Copernico o Carlo Marx.

La seconda cosa che dico è che se noi non traduciamo le nuove parole in italiano, la lingua morirà per forza. Questa non è un opinione ma una proiezione oggettiva. la lingua cambia continuamente e se le nuove parole sono tutte in inglese mi pare evidente che tra un secolo parleremo un italiano che in realtà è più inglese che altro (o cinese, visto che il padrone sta cambiando)


Allora partiamo da basi concettualmente opposte :D Per me la lingua italiana si deve tutelare principalmente facendone rispettare tutte le sue numerose regole. Solo in questo caso, IMHO, la si può far sopravvivere. Quello che dici tu sotto un certo punto di vista lo capisco e lo accetto, ma ovviamente se mi traduci la parola straniera con una che in italiano abbia lo stesso significato. Riprendendo il mondo di TES, se tu preferisci chiamare "High Rock" con "Roccia Alta" o "Altmer" con "Elfo Alto" alla fine cambia poco o nulla, dato che il significato quello è e quello rimane anche in italiano. Anzi hai reso più chiaro l'argomento della discussione, cosa che con la parola inglese magari potevi mettere in dubbio (fermo restando che comunque sia io preferisco le parole straniere non tradotte, ma questi sono gusti personali). L'unica cosa che ti contestavo era proprio il fatto della pronuncia: leggendomi "Schirim" invece di "Skyrim" in realtà non rendi la comunicazione più semplice, dato che prima di tutto non hai tradotto niente, secondo hai solo letto nel modo sbagliato una parola che in realtà ha una pronuncia assolutamente diversa :D
Poi beh, per quanto riguarda l'italianizzazione dei nomi devo dire che sono molto intollerante, pensa che ho dato di matto quando ho saputo che un filosofo del diritto che ho sempre conosciuto come "Ugo Grozio" si chiamava in realtà "Hugh Van Groot". C'è una bella differenza, non credi? :D
P.S. Mi rendo comunque conto di essere abbastanza esigente in termini di correttezza grammaticale. Giusto un paio di settimane fa ho rifiutato di uscire con una ragazza che mi ha scritto "non c'è lo" in un sms :D
  • 0
Immagine inserita || GOTY 2011:TES V Skyrim||

#33 sentinel Teo 360

sentinel Teo 360
  • Utenti
  • 467 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 22:50

Come doppiatore ho riconosciuto Gianluca Iacono (la voce di Vegeta in Dragon ball) e la sempre più mitica Emanuela Pacotto


li fa quasi tutti lui i personaggi :mrgreen: :mrgreen:
  • 0

#34 Daunbailò

Daunbailò
  • Utenti
  • 1557 messaggi

Inviato 03 December 2011 - 23:35

Allora partiamo da basi concettualmente opposte :D Per me la lingua italiana si deve tutelare principalmente facendone rispettare tutte le sue numerose regole. Solo in questo caso, IMHO, la si può far sopravvivere. Quello che dici tu sotto un certo punto di vista lo capisco e lo accetto, ma ovviamente se mi traduci la parola straniera con una che in italiano abbia lo stesso significato. Riprendendo il mondo di TES, se tu preferisci chiamare "High Rock" con "Roccia Alta" o "Altmer" con "Elfo Alto" alla fine cambia poco o nulla, dato che il significato quello è e quello rimane anche in italiano. Anzi hai reso più chiaro l'argomento della discussione, cosa che con la parola inglese magari potevi mettere in dubbio (fermo restando che comunque sia io preferisco le parole straniere non tradotte, ma questi sono gusti personali). L'unica cosa che ti contestavo era proprio il fatto della pronuncia: leggendomi "Schirim" invece di "Skyrim" in realtà non rendi la comunicazione più semplice, dato che prima di tutto non hai tradotto niente, secondo hai solo letto nel modo sbagliato una parola che in realtà ha una pronuncia assolutamente diversa :D
Poi beh, per quanto riguarda l'italianizzazione dei nomi devo dire che sono molto intollerante, pensa che ho dato di matto quando ho saputo che un filosofo del diritto che ho sempre conosciuto come "Ugo Grozio" si chiamava in realtà "Hugh Van Groot". C'è una bella differenza, non credi? :D
P.S. Mi rendo comunque conto di essere abbastanza esigente in termini di correttezza grammaticale. Giusto un paio di settimane fa ho rifiutato di uscire con una ragazza che mi ha scritto "non c'è lo" in un sms :D



ti da fastidio il nome inglese italianizzato perchè sei abituato a mantenere la pronuncia originale. Spesso poi in italia si considera una parola detta in inglese come più attraente. io ad esempio al tuo posto, come nick avrei scelto l'Oscuro Maestro che per me ha più significato di Black Master.
Quello che voglio dire io è che le regole grammaticali servono ad una giusta comprensione e va bene, ma il RISPETTO per la lingua è prima di tutto usarla, poi se si sbaglia la grammatica si può rimediare :ok:

Sia chiaro che non dico questo per criticare il tuo nick, anch'io uso parole in inglese, molte volte senza neppure accorgermene, è solo per farti capire cosa intendo.

P.S.
trombi solo accedemiche della Crusca? :whew:

Messaggio modificato da Daunbailò, 03 December 2011 - 23:44

  • 0

MADNESS TO SURVIVE 


#35 Black Master

Black Master
  • VIP
  • 3242 messaggi

Inviato 04 December 2011 - 02:27

ti da fastidio il nome inglese italianizzato perchè sei abituato a mantenere la pronuncia originale. Spesso poi in italia si considera una parola detta in inglese come più attraente. io ad esempio al tuo posto, come nick avrei scelto l'Oscuro Maestro che per me ha più significato di Black Master.
Quello che voglio dire io è che le regole grammaticali servono ad una giusta comprensione e va bene, ma il RISPETTO per la lingua è prima di tutto usarla, poi se si sbaglia la grammatica si può rimediare :ok:

Sia chiaro che non dico questo per criticare il tuo nick, anch'io uso parole in inglese, molte volte senza neppure accorgermene, è solo per farti capire cosa intendo.

P.S.
trombi solo accedemiche della Crusca? :whew:

Non ti sto dicendo nulla sul concetto stesso di italianizzare, ma almeno rispettiamo le pronunce corrette delle parole straniere ;)

P.S.
Ovviamente no, ma ORRORI di quel tipo non riesco proprio a vederli, manco fossimo alle elementari. Mi fanno perdere qualsiasi interesse per quella persona :D


P.S. 2
Il mio nick non ha senso manco in inglese, semplicemente quando l'ho fatto ero "piccolo" e pensavo che un nome a caso in inglese facesse figo :D

Messaggio modificato da Black Master, 04 December 2011 - 02:29

  • 0
Immagine inserita || GOTY 2011:TES V Skyrim||

#36 Jimm

Jimm
  • Utenti
  • 1258 messaggi

Inviato 06 February 2012 - 19:30

imho ottimo doppiaggìo ma provate ad andare all'accademia di winterhold a parlare con sergiùs turrìanus, dopo avergli chiesto di cosa ha bisogno e aver ascoltato la risposta, sentirete un fuori onda del doppiatore in cui dice di aver detto a memoria la battuta del personaggio doppiato! Errore banale, è normale trovare degli errori di doppiaggìo in un gioco così tanti personaggi, ma una controllatìna all'audio prima di inserirlo da dei professionisti me lo aspetto! Controllate e fatemi sapere cosa ne pensate!
  • 0

Se vuoi provare il widget di Mondoxbox (da me sviluppato, per cui non ufficiale) visita il mio sito personale: http://stefanobrilli...nload/mxwdiget/


#37 Nick NitrOS

Nick NitrOS
  • Utenti
  • 2147 messaggi

Inviato 10 February 2012 - 17:47

Io penso che ditruggano la lingua italiana parole come: ''...poi locki quel pg e gli frizi una...'', ''... ci colliamo dopo (da call, chiamare) e ci organizziamo per il W-E'', etc etc. Per il fatto delle parole inglesi penso che sia corretto dirle con la pronuncia originale (qua stiamo sempre sul discorso che l'italiano medio non sa manco dove sta di casa l'inglese e si riempie la bocca di paroloni che manco conosce e che non saprebbe minimamente tradurre in italiano. Però da una persona colta l'accetto l'uso, non indiscriminato, di parole inglesi), così come riportava Black master sul fatto che in america dicano pizza (piza) o mozzarelle (mozzareli). Alla fine se una parola è originaria di una lingua, è giusto che venga pronunciata correttamente.
Comunque sia, la cultura di una persona si sente appena apre bocca! E si capisce se ti sa fare un discorso di senso compiuto con tutte le parole, accenti e crismi al proprio posto!
  • 0
Immagine inserita Immagine inserita

#38 robynosse

robynosse
  • Novizio
  • 39 messaggi

Inviato 05 January 2013 - 17:23

Ciao a tutti,

avete notato che le voci sono un po' "metalliche", sembra abbiano usato una compressione alta per fare stare tutto in un unico DVD?!

Roberto
  • 0

#39 pacman1997

pacman1997
  • Novizio
  • 172 messaggi

Inviato 22 January 2013 - 20:47

necro post.Ti consiglio di guardare la data dei messaggi precedenti risale a quasi un anno fa.Ti rimando alla sezione principale su skyrim
http://forum.mondoxb...r-scrolls-saga/
  • 0
Immagine inserita

#40 Alfio

Alfio
  • Novizio
  • 37 messaggi
  • Località:Lecco
  • Xbox Live: cicuz

Inviato 27 January 2013 - 13:23

imho ottimo doppiaggìo ma provate ad andare all'accademia di winterhold a parlare con sergiùs turrìanus, dopo avergli chiesto di cosa ha bisogno e aver ascoltato la risposta, sentirete un fuori onda del doppiatore in cui dice di aver detto a memoria la battuta del personaggio doppiato! Errore banale, è normale trovare degli errori di doppiaggìo in un gioco così tanti personaggi, ma una controllatìna all'audio prima di inserirlo da dei professionisti me lo aspetto! Controllate e fatemi sapere cosa ne pensate!


ahahah vero! ci sono rimasto secco quando mi è successo Immagine inserita
  • 0
[img]http://card.josh-m.com/live/deluxe/cicuz.png[/img]