Vai al contenuto

Serie A TIM


Messaggi raccomandati

  • Risposte 37,1k
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

  • Coldfire

    3428

  • Bender 1993

    2791

  • TheFury87

    2486

  • Andrea92

    2477

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

Come al solito Abarai spunta fuori dopo queste partite, ma si guarda bene dal farsi vedere la domenica quando la sua squadra prende pallonate... un tifoso esemplare devo dire

SENZA APOSTROFO  

Il campionato adesso può ripartire davvero. Il Comitato tecnico scientifico ha validato il protocollo scritto dai consulenti medici di Federcalcio e Lega Serie A per gli sport di squadra e autorizzato gli allenamenti di gruppo. Il ministro Spadafora: "Ho trovato fastidiose le pressioni su di me quando registravamo terapie intensive piene. Ora è giusto che il calcio riparta".

 

Il testo è stato approvato, seppure con precisazioni. Intanto, permetterà alle società di iniziare ad allenarsi in gruppo: le sedute collettive sarebbero dovute riprendere già da lunedì ma il protocollo precedente era stato bocciato dai club, contrari al ritiro prolungato imposto dal testo precedente. Ora, il nuovo testo, dovrebbe consentire di evitare le due settimane di ritiro obbligatorio dentro il centro sportivo per tutto il gruppo squadra. Per garantire che il gruppo resti immunizzato, verranno effettuati regolarmente tamponi a tutti i calciatori: questa la soluzione suggerita dal protocollo.

 

La novità più attesa era il comportamento in caso di positività di un giocatore. Il Cts ha accolto anche in questo caso il protocollo: il contagiato andrà a casa, il gruppo potrà continuare ad allenarsi ma chiudendosi in ritiro blindato. La conferma è arrivata direttamente dal ministro Spadafora, al Tg2: "Abbiamo potuto permetterlo perché la situazione oggi lo consente. La Figc è stata disponibile a rivedere la sua prima proposta e ci fa piacere: ci saranno dei chiarimenti sui tempi di isolamento dei giocatori eventualmente positivi e si raccomanda che i tamponi non vadano a incidere sulla necessità della collettività".

 

Spadafora: "Il 28 maggio decideremo sul campionato"

 

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 2 settimane dopo...

Il campionato di Serie A ripartirà il 20 giugno. Prima però riprenderà la Coppa Italia: semifinali il 13 e il 14, la finale il 17. È l’esito dell’incontro fra governo e mondo del calcio. Il ministro dello sport, Vincenzo Spadafora, ha illustrato i termini della decisione: “Riunione molto utile con tutte le componenti come avevamo detto il calcio sarebbe ripartito quando ci sarebbe stato tutte le condizioni di sicurezza e quando il Cts ci avrebbe dato tutti gli ok. Ora il Paese sta ripartendo, lo sport sta ripartendo. Il Cts ha approvato il protocollo per la ripresa agonistica e ha confermato la necessità imprescindibile della quarantena fiduciaria nel caso in cui un calciatore dovesse risultare positivo. L’altra cosa è che la necessità dei tamponi previsti per i calciatori che non deve in nessun modo ledere le necessità di tutti i cittadini italiani e senza vie preferenziali di nessun tipo. Ho chiesto alla Federcalcio che cosa si farebbe qualora riprendesse il campionato e tornasse l’emergenza sanitaria. La Figc mi ha assicurato che esiste una piano B e C, playoff-playout e cristallizzazione della classifica. Io personalmente mi auguro che si possa dare un segnale positivo a tutto il Paese con le partite della Coppa Italia. Che andrebbe in chiaro: sarebbe una ripartenza da tre importanti competizioni a beneficio di tutti quanti gli italiani”.

 

I diritti tv — Spadafora parla anche di una possibile apertura di Sky: non si tratterebbe di una diretta gol in chiaro, ma comunque di una parziale offerta accessibile a tutti: "Sono in corso anche contatti con i broadcaster, il mio auspicio è che ci sia un segnale da parte di Sky, le prime interlocuzioni sono state positive".

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ecco il calendario completo di A:

 

RECUPERI SESTA DI RITORNO — Sabato 20 giugno ore 19.30 Torino-Parma, ore 21.45 Verona-Cagliari. Domenica 21 giugno ore 19.30 Atalanta-Sassuolo, ore 21.45 Inter-Sampdoria.

 

OTTAVA DI RITORNO — Lunedì 22 giugno ore 19.30 Lecce-Milan e Fiorentina-Brescia, ore 21.45 Bologna–Juventus. Martedì 23 giugno ore 19.30 Verona-Napoli e Spal-Cagliari, ore 21.45 Genoa-Parma e Torino-Udinese. Mercoledì 24 giugno ore 19.30 Inter-Sassuolo, ore 21.45 Atalanta-Lazio e Roma-Sampdoria.

 

NONA DI RITORNO — Venerdì 26 giugno ore 21.45 Juventus-Lecce. Sabato 27 giugno ore 17.15 Brescia-Genoa, ore 19.30 Cagliari-Torino, ore 21.45 Lazio-Fiorentina. Domenica 28 giugno ore 17.15 Milan-Roma, ore 19.30 Napoli-Spal, Sampdoria-Bologna, Sassuolo-Verona e Udinese-Atalanta, ore 21.45 Parma-Inter.

 

DECIMA DI RITORNO — Martedì 30 giugno ore 19.30 Torino-Lazio, ore 21.45 Genoa-Juventus. Mercoledì 1 luglio 2020 ore 19. 30 Bologna-Cagliari e Inter-Brescia, ore 21.45 Fiorentina-Sassuolo, Verona-Parma, Lecce-Sampdoria e Spal-Milan. Giovedì 2 luglio ore 19.30 Atalanta-Napoli, ore 21.45 Roma-Udinese.

 

UNDICESIMA DI RITORNO — Sabato 4 luglio ore 17.15 Juventus-Torino, ore 19.30 Sassuolo-Lecce, ore 21.45 Lazio-Milan. Domenica 5 luglio ore 17.15 Inter-Bologna, ore 19.30 Brescia-Verona, Cagliari-Atalanta, Parma-Fiorentina, Sampdoria-Spal e Udinese-Genoa, ore 21.45 Napoli-Roma.

 

DODICESIMA DI RITORNO — Martedì 7 luglio ore 19.30 Lecce-Lazio, ore 21.45 Milan-Juventus. Mercoledì 8 luglio ore 19.30 Fiorentina-Cagliari e Genoa-Napoli, ore 21.45 Atalanta-Sampdoria, Bologna-Sassuolo, Roma-Parma e Torino-Brescia. Giovedì 9 luglio ore 19.30 Spal-Udinese, ore 21.45 Verona-Inter.

 

TREDICESIMA DI RITORNO — Sabato 11 luglio ore 17.15 Lazio Sassuolo, ore 19.30 Brescia-Roma, ore 21.45 Juventus-Atalanta. Domenica 12 luglio ore 17.15 Genoa-Spal, ore 19.30 Cagliari-Lecce, Fiorentina-Verona, Parma-Bologna e Udinese-Sampdoria, ore 21.45 Napoli-Milan. Lunedì 13 luglio ore 21.45 Inter-Torino.

 

QUATTORDICESIMA DI RITORNO — Martedì 14 luglio ore 21.45 Atalanta-Brescia. Mercoledì 15 luglio ore 19.30 Bologna-Napoli, Milan-Parma e Sampdoria Cagliari. Ore 21.45 Lecce-Fiorentina, Roma-Verona, Sassuolo-Juventus e Udinese-Lazio. Giovedì 16 luglio ore 19.30 Torino-Genoa, ore 21.45 Spal-Inter.

 

QUINDICESIMA DI RITORNO — Sabato 18 luglio ore 17.15 Verona-Atalanta, ore 19.30 Cagliari-Sassuolo, ore 21.45 Milan-Bologna. Domenica 19 luglio ore 17.15 Parma-Sampdoria, ore 19.30 Brescia-Spal, Fiorentina-Torino, Genoa-Lecce e Napoli Udinese. Ore 21.45 Roma-Inter. Lunedì 20 luglio ore 21.45 Juventus-Lazio.

 

SEDICESIMA DI RITORNO — Martedì 21 luglio ore 19.30 Atalanta-Bologna, ore 21.45 Sassuolo-Milan. Mercoledì 22 luglio ore 19.30 Parma-Napoli. Ore 21.45 Inter-Fiorentina, Lecce-Brescia, Sampdoria-Genoa, Spal-Roma e Torino-Verona. Giovedì 23 luglio ore 19.30 Udinese-Juventus, ore 21.45 Lazio-Cagliari.

 

DICIASSETTESIMA DI RITORNO — Tutti gli orari sono da definire. Il programma: Bologna-Lecce, Brescia-Parma, Cagliari-Udinese, Genoa-Inter, Verona-Lazio, Juventus-Sampdoria, Milan-Atalanta, Napoli-Sassuolo, Roma-Fiorentina, Spal-Torino.

 

DICIOTTESIMA DI RITORNO — Tutti gli orari sono da definire. Il programma: Cagliari-Juventus, Fiorentina-Bologna, Verona-Spal, Inter-Napoli, Lazio-Brescia, Parma-Atalanta. Sampdoria-Milan, Sassuolo-Genoa, Torino-Roma, Udinese-Lecce.

 

DICIANNOVESIMA DI RITORNO — Tutte le partite si dovrebbero giocare il 2 agosto alle 21.45. Il programma: Atalanta-Inter, Bologna-Torino, Brescia-Sampdoria, Genoa-Verona, Juventus-Roma, Lecce-Parma, Milan-Cagliari, Napoli-Lazio, Sassuolo-Udinese, Spal-Fiorentina.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Rivoluzione in Serie A. Seguendo le indicazioni della FIFA, già peraltro adottate anche in Bundesliga, la FIGC ha deliberato l'ok definitivo alle cinque sostituzioni per squadra durante ogni partita fino al termine della stagione 2019/20.

 

Nel comunicato diramato dalla Federcalcio viene consetita l'effettuazione di cinque cambi, ma al massimo con tre interruzioni della gara. Proprio come già avviene in Germania. Il tutto oltre all'intervallo tra i due tempi ed una quarta interruzione consentita in caso di tempi supplementari.

 

Se le due squadre effettueranno una sostituzione nello stesso momento della partita questa verrà considerata un'interruzione utilizzata per il cambio da entrambe le squadre.

 

La nuova norma, ovviamente, è tesa a salvaguardare la salute dei calciatori e permettere una maggiore rotazione in vista di un proprio tour de force che attende le squadre di Serie A dal 20 giugno fino al 2 agosto, data in cui è prevista la fine del campionato 2019/20.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Una frattura ormai insanabile: Mario Balotelli si appresta a salutare la sua Brescia a nemmeno un anno dal suo arrivo. Secondo quanto riporta gazzetta.it, infatti, Cellino ha dato mandato al suo legale di far partire l'iter per la risoluzione del contratto per giusta causa nei confronti del numero 45. Il motivo? Le tante assenze ingiustificate agli allenamenti di fine maggio.

 

E una parziale conferma arriva dalle parole del suo tecnico, Diego Lopez, che in un'intervista al Corriere della Sera spiega: "Nella vita contano i fatti, non le parole. Siamo quello che facciamo, non quello che diciamo o scriviamo. La verità qui è una sola: la squadra ha preso una strada, Mario un'altra. Pensavo che giocando nella sua città potesse dare tanto. Aveva tanto da dare, ma doveva fare di più, molto di più. Quindi è normale che sia deluso. Per Mario mi sono speso molto, ma da lui pretendevo e pretendo altrettanto. I suoi compagni hanno fatto un percorso che lui non ha fatto. Era facoltativo, va bene, ma il gruppo ha preso una strada e lui un'altra. Su Zoom, durante la quarantena, non si è fatto vedere. Ultima chance della carriera? Non lo so, ha ancora 30 anni, non 40. Dipende da lui. E' padrone del suo dstino. Ma così, no. Serve un'altra testa".

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente torna il calcio giocato. Oggi è il grande giorno di Juventus-Milan, semifinale di ritorno di Coppa Italia con cui riparte il pallone italiano. Appuntamento stasera alle 21.

 

Niente tempi supplementari, subito calci di rigore. Juventus-Milan di stasera sarà la prima partita con le novità regolamentari decise mercoledì. Tra queste anche la possibilità di effettuare fino a cinque sostituzioni per ogni squadra, purché concentrate in un massimo di tre interruzioni alla partita.

 

Non so proprio che partita sarà! Voi che ne pensate? anche per il campionato

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Abbiamo delle fasce pietose, un centrocampo altrettanto pietoso e un attacco senza punte di peso. Sarri ha le sue colpe ma di errori durante il mercato ne sono stati fatti parecchi e non parlo con il senno di poi, lo dissi da subito. Per quanto mi riguarda non parlo valutando la partita di ieri, visto che date le condizioni era un trofeo birra moretti praticamente. Questa pausa è arrivata nel momento peggiore purtroppo, in cui avevamo fatto vedere grandi cose contro l inter e con un Ronaldo in forma strepitosa. Io posso pure essere d accordo di cacciare Sarri, però ci dovrebbe essere una rescissione, senno con la crisi che ce non so quanto convenga pagare sette milioni all anno ad un allenatore esonerato. Quello è un problema secondario per me. Abbiamo Khedira, desciglio, danilo, chiellini, ramsey, douglas costa che sono sempre in infermeria. Mentre per alcuni essendo grandi giocatori potrei capire per gli altri non lo capisco. Continuo a non capire il rinnovo a Khedira. O il rinnovo fresco fresco a matuidi. Gente come matuidi, bernarderschi, e purtroppo anche Rabiot non é gente da juventus. Ma avete visto bernarderschi ieri come ha regalato l angolo su cui ci stavano segnando? Ma manco in serie d si vedono robe del genere. Di roba da cambiare ce n é eccome, non si può piu aspettare bisogna ringiovanire drasticamente la rosa. Siamo messi abbastanza male

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli accertamenti diagnostici effettuati questo pomeriggio presso il J Medical hanno evidenziato:

 

Per Alex Sandro la lesione di primo grado del legamento collaterale mediale. Ha iniziato immediatamente la fisioterapia.

 

Per Khedira la lesione parziale del tendine del muscolo lungo adduttore della coscia destra. Nei prossimi giorni sarà sottoposto ad ulteriori accertamenti per definire i tempi di recupero.

 

Prosegue il lavoro personalizzato per Chiellini e Higuain.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Juve palesemente da rifondare, di quelli che c'erano in campo ieri sera con il Napoli c'è da tenere 3/4 giocatori non di più (De Ligt, Bentancur, Dybala che quest'anno sta tirando la carretta un pò per tutti)...

gli altri sono tutti da cestinare, CR7 compreso, che in una squadra dove non viene supportato a dovere diventa un peso piuttosto che un valore aggiunto...

 

piano di investimenti societari degli ultimi due anni totalmente sbagliato...abbiamo speso un paccata di soldi per mettergli vicino un 7/11 totlamente inadeguato a supportarlo per portarci a vincere la tanto agoniata CL...

mi sembra come la storia del tipo che compra la Ferrari, poi ci va in giro solo in 1^ perchè sennò consuma troppa benzina...

 

se non hanno il coraggio di fare una rivoluzione quest'estate facciamo la fine dell'Inter degli ultimi 10 anni...

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Juve palesemente da rifondare, di quelli che c'erano in campo ieri sera con il Napoli c'è da tenere 3/4 giocatori non di più (De Ligt, Bentancur, Dybala che quest'anno sta tirando la carretta un pò per tutti)...

gli altri sono tutti da cestinare, CR7 compreso, che in una squadra dove non viene supportato a dovere diventa un peso piuttosto che un valore aggiunto...

 

piano di investimenti societari degli ultimi due anni totalmente sbagliato...abbiamo speso un paccata di soldi per mettergli vicino un 7/11 totlamente inadeguato a supportarlo per portarci a vincere la tanto agoniata CL...

mi sembra come la storia del tipo che compra la Ferrari, poi ci va in giro solo in 1^ perchè sennò consuma troppa benzina...

 

se non hanno il coraggio di fare una rivoluzione quest'estate facciamo la fine dell'Inter degli ultimi 10 anni...

Sono d accordo ma non su CR7. Quello che ha fatto fin ora quest anno non è da dimenticare. È sempre il numero uno e purtroppo nel suo periodo d oro é arrivato questo stop. Adesso gia mi aspettavo una sua partenza a rilento, è risaputo che all inizio parte a rilento, ma quando entra in forma non ce n é per nessuno. Non facciamo lo stesso errore di molti che parlavano di giocatore finito all inizio di quest anno e poi si é visto. Bisogna affiancarli giocatori giovani di corsa, e che non stiano sempre in infermeria. Spesso è costretto a scambiare la palla con matuidi ed ho detto tutto :asd:

Bisogna fare una bella rifondazione qui non si puo piu rimandare

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Sono d accordo ma non su CR7. Quello che ha fatto fin ora quest anno non è da dimenticare. È sempre il numero uno e purtroppo nel suo periodo d oro é arrivato questo stop. Adesso gia mi aspettavo una sua partenza a rilento, è risaputo che all inizio parte a rilento, ma quando entra in forma non ce n é per nessuno. Non facciamo lo stesso errore di molti che parlavano di giocatore finito all inizio di quest anno e poi si é visto. Bisogna affiancarli giocatori giovani di corsa, e che non stiano sempre in infermeria. Spesso è costretto a scambiare la palla con matuidi ed ho detto tutto :asd:

Bisogna fare una bella rifondazione qui non si puo piu rimandare

si ma infatti il mio discorso non era una critica a lui...che sia ancora un signor giocatore è fuor da ogni dubbio

se però come hai detto tu gli metti vicino i Matuidì di turno, e non hai le possibilità economiche per sostituirli con dei giocatori della sua stessa caratura...tanto vale dar via anche lui (ammesso che riesci a piazzarlo)

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...