Vai al contenuto

Serie A TIM


Uroboros

Messaggi raccomandati

Lo Stadium era la casa più temuta dalle squadre rivali. La Juve perdeva ogni 22,5 gare mentre adesso tutto è cambiato e anche questo rapporto è sceso a una sconfitta ogni 5 gare.

E di certo pesa la mancanza di tifosi. Ma la cosa preoccupante è che dopo la riapertura degli stadi i i tifosi bianconeri sembrano essersi disaffezionata alla partita allo Stadio.

Con il Cagliari si è segnato il record negativo di soli 11000 tifosi, un dato inequivocabile: qualcosa si è rotto!

A sentire i tifosi i motivi sono diversi. Molti lamentano il caro biglietti con prezzi che vanno da 30 a 80 euro secondo le partite e i settori.

Altri sostengono che è ancora causa del covid, dato che molti tifosi bianconeri non sono piemontesi ma soprattutto del sud e spostarsi con le regolamentazioni è difficile.

Poi c’è chi sostiene che una cosa è pagare per andare a vedere Ronaldo un’altra per andare a vedere Rabiot. E su questo molti addossano la colpa al mister Allegri che non produrrebbe un gioco divertente e partite che val la pena di andare a vedere.

La Juve ha bisogno dei suoi tifosi e di certo i risultati in casa lo dimostrano. La Società deve capire come tornare a scaldare il loro cuore per riportarli a casa.

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Nuovo allarme Covid su Juventus-Napoli, gara che nella scorsa stagione fu oggetto di una lunga battaglia legale nelle aule della giustizia sportiva tra la società di De Laurentiis e la Lega Calcio, quando a spuntarla davanti al Collegio di Garanzia del CONI furono gli azzurri che ottennero la revoca dello 0-3 a tavolino e la ripetizione della partita.

Il continuo aumento dei casi di Covid, legato soprattutto alla variante Omicron, rischia adesso di creare ancora problemi proprio in occasione di Juventus-Napoli, attualmente programmata alla ripresa del campionato il prossimo 6 gennaio.

In tal senso non arrivano particolari rassicurazione dall'intervista rilasciata a 'Fanpage' dal direttore dell'ASL Napoli 2, Antonio D'Amore, che non esclude nuovi provvedimenti per evitare il dilagare del contagio.

"Stiamo navigando a vista e abbiamo molta preoccupazione rispetto a Omicron. Il viaggio del Napoli verso Torino? Non è possibile ipotizzare nulla. Bisognerà vedere anche se il governo in cabina di regia prenderà altre decisioni. Alcuni calciatori devono tornare dalle vacanze e Fabian Ruiz non credo possa rientrare in maniera così semplice dalla Spagna. È una situazione sicuramente da monitorare".

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 28/12/2021 at 09:19, Xbox360Mod ha scritto:

la solita als di Napoli, mitici 🤣

Lorenzo Insigne e Fabian Ruiz sono guariti dal Coronavirus. Lo annuncia il Napoli, che in una nota sui social ha ufficializzato i test negativi per il capitano e per il centrocampista spagnolo.

Restano numerose comunque le assenze nel Napoli alla ripresa del campionato dopo le feste natalizie: per la sfida dell'Allianz Stadium contro la Juve risultano attualmente indisponibili Koulibaly (infortunato - Coppa d’Africa), Osimhen (infortunato - Coppa d’Africa), Anguissa (Coppa d’Africa), Ounas (Coppa d’Africa), Lozano (positivo al Covid) e Mario Rui (squalificato).

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

12 ore fa, AngelDevil ha scritto:

Lorenzo Insigne e Fabian Ruiz sono guariti dal Coronavirus. Lo annuncia il Napoli, che in una nota sui social ha ufficializzato i test negativi per il capitano e per il centrocampista spagnolo.

Restano numerose comunque le assenze nel Napoli alla ripresa del campionato dopo le feste natalizie: per la sfida dell'Allianz Stadium contro la Juve risultano attualmente indisponibili Koulibaly (infortunato - Coppa d’Africa), Osimhen (infortunato - Coppa d’Africa), Anguissa (Coppa d’Africa), Ounas (Coppa d’Africa), Lozano (positivo al Covid) e Mario Rui (squalificato).

se ci sono troppe assenza, asl la deve riinviare, inutile perdere tempo 😅

Link al commento
Condividi su altri siti

La finale di Supercoppa Italiana tra Inter e Juventus potrebbe slittare, e non di poco: queste le ultime riguardanti la gara originariamente in programma per il prossimo 12 gennaio.

La sfida di San Siro, visti gli sviluppi della situazione pandemica, relativi anche alla capienza degli stadi (si parla di una riduzione degli spettatori per contenere i contagi COVID), potrebbe essere rinviata a fine stagione, quando si spera che la situazione migliorerà.

Questo anche perché con una riduzione degli spettatori previsti, con la nuova soglia del 50% stabilita dal Governo, è stata momentaneamente sospesa la vendita dei biglietti, mentre quelli già venduti dovrebbero poi essere ricollocati in zone diverse dell'impianto. Non una cosa semplice.

Sono ore di riflessione in casa Inter e Juventus, che secondo quanto trapela sarebbero d'accordo al rinvio: la palla, però, passa alla Lega.

 

Il comunicato della Lega: "A fronte di rumors apparsi nelle ultime ore la Lega Serie A conferma che la gara di Supercoppa Frecciarossa resta in programma al 12 gennaio 2022, salvo diverse decisioni che dovesse assumere il Consiglio di Lega".

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Il club bianconero, attraverso una nota ufficiale ha comunicato la positività di alcuni giocatori della Juventus Under 23: si tratta di Matteo Anzolin, Fabio Miretti, Nikola Sekulov e Matias Soulé.

Tra gli assenti, tra i bianconeri, anche Giorgio Chiellini, entrato a contatto con una persona positiva al Covid: a comunicarlo è stata la stessa Juventus attraverso una nota.

Napoli anche Elmas è positivo al Covid19: salterà Juve Napoli 

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

L'emergenza sanitaria raggiunge anche il calcio, con diversi team in isolamento. Non si giocheranno Atalanta-Torino, Fiorentina-Udinese, Salernitana-Venezia e Bologna-Inter.

Via libera invece a Juve-Napoli, ma con assenze pesanti. Rrahmani, Zielinski e Lobotka sono sbarcati a Torino: i tre, messi in quarantena dall'Asl Napoli 2 Nord, non sapevano del provvedimento quando sono partiti in aereo da Napoli. Convocato un Consiglio di Lega straordinario, ma nessuna partita è stata formalmente rinviata

 

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Il comunicato ufficiale della Lega Serie A con il nuovo protocollo: "Con almeno 13 calciatori disponibili, di cui almeno un portiere, si gioca".

La Lega Serie A corre ai ripari e detta le regole. Dopo l'emergenza Covid con i numerosi casi di positività tra i calciatori delle venti squadre del massimo campionato italiano, questa mattina si è tenuto un Consiglio di Lega straordinario per stabilire le norme relative alla regolare disputa o meno delle gare previste dal calendario.

Poco fa è stato diramato un comunicato con tutte le decisioni e il nuovo protocollo per le squadre del massimo campionato:

"Qualora uno o più calciatori dello stesso Club risultassero positivi al virus SARS-CoV-2 la gara sarà disputata, secondo il calendario di ciascuna competizione, purché il Club in questione abbia almeno tredici calciatori (di cui almeno un portiere) tra quelli iscritti nelle rose della Prima Squadra e della formazione Primavera nati entro il 31 dicembre 2003, risultati negativi ai test entro il termine del punto 4".

"Qualora il Club non disponga del numero minimo di calciatori di cui al punto 1, la Lega, delibererà di conseguenza".

"Qualora il Club sia in grado di disporre del suddetto numero minimo di calciatori e comunque non presenti in campo la squadra, subirà le sanzioni previste dall'articolo 53 del N.O.I.F.".

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Brutte notizie minimo 6 mesi fuori

Nel corso della partita di ieri Federico Chiesa ha riportato un trauma contusivo distorsivo del ginocchio sinistro.

Gli accertamenti diagnostici eseguiti questa mattina presso il J|Medical hanno evidenziato la lesione del legamento crociato anteriore.

Sarà necessario intervenire chirurgicamente nei prossimi giorni.

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Nessuna squalifica per Leonardo Bonucci. Il centrale della Juventus, furioso con il segretario dell'Inter al termine della gara di Supercoppa Italiana persa contro l'Inter, è stato punito con una multa di 10.000 euro dal Giudice Sportivo Gerardo Mastrandrea.

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...