Vai al contenuto

Televisori (HD, 4K ecc.) e Console


Varidoianis

Messaggi raccomandati

1 ora fa, bile88 ha scritto:

Ciao, secondo voi se compro una TV LG cx a prezzo relativamente stracciato da un amico che non l'ha mai accesa dopo l'installazione (è in una casa di montagna presso cui, causa virus, non è mai andato nell'ultimo anno) e la tenessi a mia volta ferma per almeno 6 mesi (diciamo fino al giugno 2022, vi risparmio i dettagli, vorrei metterla in una casetta che sto ristrutturando), c'è qualche possibilità di arrecare danno all'apparecchio?

Fa male alla televisione restare spenta per due anni dalla produzione?

Grazie

 

No non succede nulla. Ma prima sicuro che funziona e soprattutto se il panello non tiene difetti!

  • Upvote 1

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti,

in questi giorni mi sto godendo la mia nuova Series X su LG Oled 55 C8. Sto cercando di lavorare coi settaggi su Dolby Vision aiutandomi con guide di settaggio trovate in rete.

Volevo chiedervi un dettaglio... ma la console lavora meglio se collegata su HDMI1? Attualmente avrei il decoder SkyQ collegato su questo ingresso

Grazie

Link al commento
Condividi su altri siti

22 minuti fa, JEgo82 ha scritto:

Ciao a tutti,

in questi giorni mi sto godendo la mia nuova Series X su LG Oled 55 C8. Sto cercando di lavorare coi settaggi su Dolby Vision aiutandomi con guide di settaggio trovate in rete.

Volevo chiedervi un dettaglio... ma la console lavora meglio se collegata su HDMI1? Attualmente avrei il decoder SkyQ collegato su questo ingresso

Grazie

Series X va collegata ad una porta HDMI 2.1. Nel caso di CX e C1 tutte e 4 le porte sono 2.1, quindi una vale l'altra. Nel caso del C8 penso che lo siano solo 2, forse la 3 e la 4.

Link al commento
Condividi su altri siti

29 minuti fa, JEgo82 ha scritto:

Ciao a tutti,

in questi giorni mi sto godendo la mia nuova Series X su LG Oled 55 C8. Sto cercando di lavorare coi settaggi su Dolby Vision aiutandomi con guide di settaggio trovate in rete.

Volevo chiedervi un dettaglio... ma la console lavora meglio se collegata su HDMI1? Attualmente avrei il decoder SkyQ collegato su questo ingresso

Grazie

Ho letto che le porte HDMI sono tutte compatibili con segnali 4K HDR. quindi vanno bene tutte.

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

In attesa della conferenza stampa, e in attesa di dettagli più succosi. LG ha rilasciato alcuni dettagli sulla sua nuova gamma TV per il 2022. Al vertice i nuovi modelli di OLED, ma restano comunque in gamma i modelli LCD QNED, Quantum Dot NanoCell, basati su una fitta griglia di LED come sorgente per la retroilluminazione.

I modelli annunciati al momento sono il G2 e il C2, che rappresentano quindi le versioni “2022” dei modelli di maggior successo dello scorso anno, ma la foto di gruppo mostra la famiglia al completo.

Su G2 e C2 troviamo un pannello Evo, quindi il miglior pannello uscito dalle fabbriche di LG Display, ma dovrebbe trattarsi dello stesso pannello usato dai G1 dello scorso anno portato anche sulla serie C. I pannelli nuovi, annunciati da LG Display le scorse settimane, entreranno infatti in mass production solo tra qualche mese.

Cambia comunque qualcosa rispetto allo scorso anno: LG spiega che grazie al nuovo processore α (Alpha) 9 Gen 5 e alla tecnologia brevettata Brightness Booster è riuscita ad ottenere, sui modelli G2, una luminosità di picco maggiore. L’incremento, gestito da un software, è supportato anche da un sistema di dissipazione del calore del pannello migliorato.

Novità anche sui tagli: la serie G, che lo scorso anno prevedeva un 55”, un 65” e un 77” quest’anno si arricchisce anche del taglio da 83” e del nuovissimo 97”, un TV da 2 metri di base enorme, sempre 4K.

Cambiamenti sulle dimensioni anche per la serie C2: ai 48, 55, 65, 77 e 83” si aggiunge un piccolo 42”, interessantissimo per chi vuole un TV da collegare ad una console.

La foto di gruppo ci dice che ci saranno un 88" e un 77" Z2 8K, che la serie B2 avrà tagli 77", 65" e 55" e che la serie A2 avrà 77", 65", 55" e 48". 

Come ogni anno gli aggiornamenti sono legati più che altro alle funzionalità del nuovo processore: LG parla di algoritmi deep learning migliorati per la gestione del segnale, e di AI Sound Pro che permette di riprodurre audio surround 7.1.2 in modalità virtuale sfruttando i diffusori integrati del TV. Funzioni, queste, che riteniamo tuttavia un contorno.

Più interessante invece la rivisitazione di webOS, che aggiunge la gestione multiutente: ogni persona in casa potrà avere il suo profilo con le sue raccomandazioni e la sua gestione della homepage, e sarà curioso vedere come il multiutente verrà coordinato con le app di streaming che sono loro stesso multi-profilo.

Per accedere al proprio profilo si potrò sfruttare lo smartphone, tramite tap NFC sul telecomando.

Tra le funzioni altrettanto interessanti c’è il Room To Room Share: sarà possibile inviare una trasmissione TV, via digitale terrestre o satellite, sul TV di un’altra stanza in streaming.

Tra le novità in ambito gaming arriva il Dark Room Mode, che ottimizza i parametri di visione durante il gioco se le luci della stanza sono state spente, e la modalità “sport gaming” pensata per offrire il meglio con i giochi sportivi.

Nei prossimi giorni dovremmo riuscire ad avere già dettagli sulla gamma, che arriverà in Europa tra marzo e aprile.

59559c_2022-OLED.jpg?w=1080&s=ebc082b9fc

 

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Panasonic ha annunciato oggi il successore del suo TV OLED top di gamma JZ2000, il nuovo LZ2000, che per la prima volta sarà disponibile non solo nei tagli da 55 e 65 pollici, ma anche con diagonale di 77 pollici. Continuando la tradizione degli anni precedenti, il nuovo LZ2000, che sostanzialmente mantiene lo stesso design del modello dello scorso anno, continuerà ad utilizzare un pannello OLED customizzato da Panasonic, sotto il brand Master OLED Pro, che quest'anno è stato ulteriormente migliorato per una maggiore luminosità media dell'immagine tramite nuove ottimizzazioni del pannello e del processore video HCX Pro AI.

Rispetto agli appuntamenti degli scorsi anni, questa volta Panasonic è stata molto parca di dettagli. Durante la presentazione odierna, l'azienda ha parlato di un pannello Master OLED Pro di nuova generazione, ma non ha voluto specificare se il pannello LG Display utilizzato è quello nuovo ad alta efficienza introdotto lo scorso anno, il nuovo pannello EX che l'azienda coreana inizierà a produrre nel 2022, o se, come per il JZ2000, Panasonic continuerà ad utilizzare la generazione precedente.

Il secondo elemento di novità riguarda le funzionalità dedicate al gaming. La nuova serie LZ2000 offrirà sin dal lancio il supporto per segnali VRR fino a 120 Hz e in risoluzione 4K e introduce un nuovo menu a schermo in sovraimpressione, denominato Game Control Board, e che permette di accedere velocemente a parametri come la frequenza di refresh in VRR, input lag, tone mapping HDR e la funzionalità Dark Visibility Enhancer per la regolazione fine delle ombre in modalità gioco. Introdotta anche una nuova modalità di scansione a 60 Hz che permette di abbassare l'input lag ad appena 1,5 ms.

Novità più corpose per quanto riguarda la sezione audio. Se da una parte rimangono invariati gli altoparlanti surround laterali e superiori, Panasonic ha completamente ridisegnato i diffusori principali frontali, sostituendo di fatto tutta la barra inferiore con un proiettore sonoro ad array, capace di direzionare il suono in punti specifici della stanza con tre livelli di precisione, inclusa una modalità denominata area per direzionare il suono verso più spettatori e una modalità "spot" per proiettare il suono in punto preciso attutendo il suono in altre zone della stanza. La nuova soluzione dovrebbe offrire una migliore resa delle tracce multicanale, sfruttando le caratteristiche dell'array per creare una scena sonora a 360 gradi.

Il nuovo LZ2000 offre una calibrazione di fabbrica accurata, aspetto curato dal colorist professionista di Hollywood Stefan Sonnenfeld, per garantire immagini precisi con le impostazioni di default, ma sarà come al solito possibile effettuare una calibrazione approfondita di ogni aspetto del televisore. Come altri produttori, anche Panasonic quest'anno introduce una nuova funzionalità al sensore di luce ambientale, con la possibilità di compensare il bilanciamento del bianco delle immagini in base alla temperatura colore della luce presente in sala, al fine di mantenere la corretta percezione della colorimetria in ogni condizione. Migliorato infine il processore HCX per quanto riguarda l'algoritmo di intelligenza artificiale che si occupa di riconoscere il tipo di contenuto in riproduzione, ora più veloce nel selezionare la modalità di immagine più corretta quando la funzione IA è attiva. Maggiori dettagli sulla serie LZ2000, come disponibilità e prezzi, e sul resto della gamma 2022, verranno come da tradizione annunciati più avanti nel corso dell'anno.

 

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Le indiscrezioni da tempo volevano Sony tra i brand più interessanti alla nuova tecnologia Quantum Dots OLED o QD-OLED di Samsung Display e al CES 2022 arriva la conferma: Sony ha presentato la nuova gamma di TV Bravia per il 2022 e il segmento OLED si compone quest'anno di tre nuove serie, A80K, A90K e l'inedita A95K, la prima con il nuovo pannello QD-OLED. Tutti i nuovi modelli sono basati sempre su piattaforma software Google TV, ripropongono il processore "cognitivo" XR, migliorato sotto alcuni aspetti, e supportano le principali specifiche HDMI 2.1, quest'anno con compatibilità con ALLM e VRR disponibile finalmente al lancio. In arrivo anche la nuova webcam Bravia CAM che va oltre alle semplici videochiamate, mentre Sony introduce quest'anno sulla gamma OLED un nuovo speciale materiale realizzato quasi interamente da prodotti riciclati denominato SORPLAS e che riduce l'utilizzo di plastica vergine nei nuovi televisori fino del 60%. 

QD-OLED per il top di gamma Bravia XR A95K

Il nuovo A95K, che sarà disponibile nei classici tagli da 55 e 65 pollici, prende tutto il buono dell'ottimo top di gamma OLED A90J dello scorso anno, in particolare il processore XR e il dissipatore del pannello OLED per spingere al massimo la luminosità, e li combina alla nuova tecnologia sviluppata da Samsung Display denominata QD-OLED o, come la definisce Sony, XR Triluminos Max.

Rispetto all'OLED che abbiamo imparato a conoscere negli ultimi anni e che utilizza quattro sub pixel - bianco, rosso, verde e blu - con filtri colore sovrapposti ad uno strato emissivo OLED bianco, la serie A95K di Sony utilizza uno strato emissivo OLED di colore blu. I sub pixel sono in questo caso tre: blu, ottenuto tramite un semplice filtro colore, mentre per il rosso e il verde vengono utilizzati degli strati di conversione colore a Quantum Dots: la luce blu viene cioè assorbita dai Quantum Dots che a loro volta riemettono rispettivamente luce di colore rosso e verde.

Rispetto all'OLED tradizionale, sfruttando le proprietà dei Quantum Dots, ci sono alcuni vantaggi. Il primo è che è possibile ottenere colori primari verde e rosso ancora più saturi, portando quindi potenzialmente ad un allargamento del gamut, vale a dire della gamma di colori che il display può riprodurre. In secondo luogo, se negli schermi OLED tradizionali, a causa dell'utilizzo del sub pixel bianco, le immagini tendono a perdere di saturazione sui livelli più alti di luminosità (specie con i contenuti HDR), la struttura puramente RGB del pannello QD-OLED dovrebbe garantire un volume colore più ampio sulle alte luci. Infine, la natura emissiva dei Quantum Dots, permette di ottenere un ulteriore miglioramento in termini di angolo di visione, grazie ad un più ampio cono di emissione dei singoli sub pixel rispetto ai canonici filtri colore. Naturalmente rimane  un punto fermo la caratteristica auto emissiva dell'OLED, con la possibilità di riprodurre il nero perfetto spegnendo completamente i singoli pixel.

A tutto ciò si aggiunge la tecnologia XR OLED Contrast Pro di Sony, che per la serie A95K include la già citata lamina metallica che funge da dissipatore di calore e che consente di spingere ad alti regimi di luminosità di picco il pannello, come abbiamo visto sulla serie A90J. Sony, come da tradizione, non dà alcun dato da questo punto di vista, ma il materiale promozionale di Samsung Display parlava di almeno 1000 cd/mq di luminosità di picco. Sarà interessante verificare tutto ciò sul campo. Tornando a XR OLED Contrast Pro, la tecnologia include una mappatura costante della temperatura del pannello per prevenire problemi di ritenzione dell'immagine e algoritmi per migliorare luminosità di picco e luminosità complessiva dell'immagine.

Nonostante il cambio di tecnologia del pannello, Sony è riuscita a trasporre sull'A95K anche la sua tecnologia audio Acoustic Surface Audio+, con nuovi trasduttori coassiali ottimizzati per lo schermo QD-OLED. In questo caso vengono utilizzati due attuatori da 20 Watt ciascuno, affiancati da due subwoofer da 10 Watt per le basse frequenze.

Sul versante del design torna la filosofia "one slate": spariscono i piedini "appiattiti" che avevano sollevato qualche sopracciglio lo scorso anno, sostituiti da una pedana a lamina che rimane completamente invisibile frontalmente lasciando l'illusione del solo schermo a filo sul piano d'appoggio. Alternativamente, è possibile anche tenere la pedana più avanzata frontalmente in modo da avvicinare lo schermo alla parete.

La serie A90K sostituisce l'A9 del 2020 ed è pensata per i videogiocatori con il nuovo 42"

La serie A95K è da considerarsi come la vera evoluzione della serie A90J del 2021, mentre i nuovi TV A90K di quest'anno sono da interpretare come un rimpiazzo dell'A9 del 2020, che fu realizzato nel solo taglio da 48 pollici e rimase in gamma anche lo scorso anno. La serie A90K è costituita da due piccoli tagli, 48 pollici e, per la prima volta, anche 42 pollici. Proprio in virtù di questo nuovo polliciaggio, la serie A90K viene promossa come una soluzione premium da gaming, con supporto per specifiche HDMI 2.1 quali 4K a 120 Hz, VRR e il nuovo Auto HDR Tone Mapping, pensato per l'abbinamento a PlayStation 5 e che permette alla console di riconoscere il TV collegato e di applicare il tone mapping più idoneo in presenza di contenuti e videogiochi HDR.

Come sul top di gamma A95K, sulla serie A90K ritroviamo il processore XR e anche la tecnologia XR OLED Contrast Pro, seppure rispetto al top di gamma perde il dissipatore dietro al pannello, costituito in questo caso da un più tradizionale White OLED "ad alta luminosità", locuzione che crediamo si riferisca ai pannelli ad alta efficienza di LG Display già utilizzati sulla gamma 2021. Come per la serie A90J, i picchi di luminosità saranno ottenuti "aprendo" al massimo non solo il sub pixel bianco ma anche quelli RGB, mentre è confermato il sistema di mappatura della temperatura per la protezione da burn-in del pannello.

La serie A90K condividerà con il top di gamma A95K anche un nuovo telecomando premium, con retroilluminazione automatica dei tasti, e una riduzione delle dimensioni del 36% grazie al minor numero dei bottoni che passano da 49 a 25, con l'eliminazione, tra le altre cose del tastierino numerico. Il nuovo telecomando premium, inoltre, è dotato di un piccolo altoparlante che consente di emettere un suono per ritrovarlo quando viene perso, utilizzando i comandi vocali "sempre in ascolto" del televisore.

Viste le dimensioni ridotte in cui sarà disponibile, la sezione audio sarà basata su un solo subwoofer centrale da 5 Watt e due trasduttori da 10 Watt ciascuno.

Da tenere d'occhio la nuova serie A80K. Migliora il processore cognitivo XR

Per chi è fedele al marchio giapponese e quest'anno è alla ricerca di un OLED dal buon rapporto qualità prezzo, la nuova serie A80K è potenzialmente molto interessante. Se rispetto al top di gamma anche in questo caso dobbiamo dire addio al dissipatore che spinge al massimo la luminosità di picco, anche l'A80K, che sarà disponibile in tagli da 55, 65 e 77 pollici, sarà dotato di soluzione XR OLED Contrast Pro, supporto per specifiche HDMI 2.1 e di tutti i miglioramenti al processore XR dei modelli superiori e di cui non abbiamo ancora parlato.

In particolare, Sony introduce quest'anno due novità nella sua suite di tecnologie di miglioramento delle immagini. La prima è denominata Depth Control e consiste nella creazione di una mappa di profondità dell'immagine che permette di impiegare un processing ottimizzato per i soggetti in primo piano e per lo sfondo, in modo da aumentare la sensazione di tridimensionalità dell'immmagine. La seconda novità principale, denominata Flexible color contrast control riguarda l'elaborazione del colore e in particolare la capacità del processore video di agire non solo sulla luminanza del colore ma anche sulla saturazione per una migliore precisione e la capacità, secondo Sony, di ricreare toni non alla portata della precedente generazione di algoritmo XR. 

Sulla serie A80K, come sulla A90K e A95K, troviamo poi quest'anno anche l'evoluzione del Netflix Calibrated Mode, che quest'anno diventa "Adaptive", con la capacità cioè di adattarsi alla luce ambiente presente in sala, mentre sui precedenti modelli era ottimizzata principalmente per la visione in sala oscurata. A questo proposito, mentre il sensore di luce ambiente permette alla serie A80K e A90K di regolare automaticamente la luminosità dell'immagine e la curva di contrasto, con l'aggiunta della nuova Bravia CAM opzionale (di serie su A95K) arriva anche il bilanciamento del bianco automatico e la regolazione della luminosità del pannello in funzione della distanza di visione. Alla modalità calibrata per Netflix si aggiungono inoltre un preset di immagine specifico per YouTube, più una nuova modalità calibrata per il servizio di streaming Sony Bravia Core.

Sul versante audio, la serie A80K guadagna un attuatore in più centrale, con un sistema audio dunque a 3.2 canali composto da tre trasduttori da 10 Watt sui modelli da 55 e 65 pollici e due subwoofer da 10 Watt. Nel modello da 77 pollici, invece,  il canale centrale godrà di un traduttore da 20 Watt, per una potenza complessiva di 60 Watt, contro i 50 Watt dei modelli più piccoli.

Anche la serie A80J avrà il telecomando nel nuovo form factor ridotto del 36%, ma rispetto alle serie superiori perde la retroilluminazione dei tasti e la funzione "cerca telecomando".

Una nota infine sugli ingressi HDMI. Come detto in apertura, tutti i nuovi TV OLED Sony 2022 sono dotati di ingressi HDMI 2.1, con supporto fin dal lancio per video 4K a 120 Hz, VRR, ALLM e la nuova funzionalità Auto HDR Tone Mapping per PlayStation 5. Leggendo le specifiche rilasciate da Sony, però, tutti i TV OLED avranno quattro ingressi HDMI, ma solo gli ingressi 3 e 4 supporteranno le funzioni HDMI 2.1 e supporteranno segnali fino a 48 Gigabit/s.

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Finalmente qualcosa si muove e finalmente si offre al mercato un'alternativa al monopolio di pannelli made in LG.
Ovviamente tutto molto bello ma bisognerà capire quanto questa tecnologia potrà migliorare i punti deboli di quella attuale a cominciare dalla uniformità sulle basse luci (IRE 5%) e sul bianco totale (IRE 100%) andando a sovvertire problemi quali Vertical Banding e Tinting (ad oggi i veri talloni di Achille del OLED).
Staremo a vedere

Link al commento
Condividi su altri siti

20 ore fa, AngelDevil ha scritto:

Scaricato tramite sito il nuovo firmware v05.20.07 

Il firmware aggiunge in particolare anche sul C9 la nuova funzione Fine Tune Dark Areas, che permette di regolare manualmente i livelli del nero in Variable Refresh Rate.

chissà sul BX...

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...

Ciao a tutti, vorrei prendere una Tv per la camera (Switch e forse Series S), 50 pollici sono quasi troppi, visto che con il C9 mi trovo benissimo pensavo di rimanere su LG, ho visto queste 2:

https://www.lg.com/it/tv/lg-43nano796pc
 

https://www.amazon.it/dp/B08WRBDLK5/ref=cm_sw_r_cp_api_glt_i_R58FMKRKS9KGA6Q52R13

 

Avete consigli? Oltre a qualche partita ci guarderò film e serie, viste le mie precarie condizioni di salute

 

grazie in anticipo 

Modificato da Whiteakuma

http://http://gamercard.mondoxbox.com/mondo/whiteakuma78+.png

Link al commento
Condividi su altri siti

4 ore fa, Whiteakuma ha scritto:

Ciao a tutti, vorrei prendere una Tv per la camera (Switch e forse Series S), 50 pollici sono quasi troppi, visto che con il C9 mi trovo benissimo pensavo di rimanere su LG, ho visto queste 2:

https://www.lg.com/it/tv/lg-43nano796pc
 

https://www.amazon.it/dp/B08WRBDLK5/ref=cm_sw_r_cp_api_glt_i_R58FMKRKS9KGA6Q52R13

 

Avete consigli? Oltre a qualche partita ci guarderò film e serie, viste le mie precarie condizioni di salute

 

grazie in anticipo 

il top sarebbe il 43xh85 di Sony o il nuovo 43x85j no ma lo dico perché mi pare sia lìunico 43" con pannello 120hz

Link al commento
Condividi su altri siti

41 minuti fa, Donando ha scritto:

il top sarebbe il 43xh85 di Sony o il nuovo 43x85j no ma lo dico perché mi pare sia lìunico 43" con pannello 120hz

Il x85j sembra fantastico, su Amazon costa 800€, non male, lo tengo d’occhio grazie!!

http://http://gamercard.mondoxbox.com/mondo/whiteakuma78+.png

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...
Ragazzi, OLED o QLED? 
Quale è meglio e perché? 
Li ho entrambi, OLED 65cx e Qled 55 Q90... Meglio oled, però si difende egregiamente anche il Qled. OLED neri decisamente superiori, qualità immagine megliore (ma ottima anche sul Qled), del Qled trovo appena migliore la fluidità delle immagini in alcuni frangenti,ma giusto se devo trovare forzatamente un difetto all'oled. Ovvio il 65cx pagato il doppio del Q90...ma c'è anche la differenza di pollici.
Link al commento
Condividi su altri siti

14 ore fa, patrikvedovelli ha scritto:

Ciao a tutti
Qualcuno,che come me, ha problemi col L'applicazione Disney+(si chiude spesso senza motivi o interrompe i programmi riavviandosi da sola) su un LGCX 55?
Spesso risolvo riavviando il router, ma non ne vedo il senso

Inviato dal mio SM-G970F utilizzando Tapatalk
 

A me oggi dava problemi sul mio schifosissimo televisore “Ok.” (Marca di Mediaworld)

  • Like 1

tamPax modality...ON tx+pax360volt.png +Paxieiachi?

Link al commento
Condividi su altri siti

Ciao a tutti!

Devo acquistare un Tv con l'idea di utilizzarlo principalmente per film/tv e occasionalmente per la console. Sono ignorante circa le ultime novità e avrei bisogno di qualche consiglio su dove/come chiarirsi le idee, oppure su quali modelli considerare.

Grazie in anticipo a chi risponderà

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...