Vai al contenuto

Messaggi raccomandati

Se n’è parlato a lungo, tra un rumor e l’altro, e a ridosso dell’E3 è arrivato un primo succoso leak: ci riferiamo al gioco che unisce le forze di From Software e del celebre Hidetaka Miyazaki (Dark Souls, Bloodborne) a quelle dello scrittore George R. R. Martin (Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, da cui è nata la serie Game of Thrones).

 

Mentre tutti aspettavano l’annuncio, l’analista Daniel Ahmad, che ben conosce l’industria dei videogiochi, ha svelato con un leak Elden Ring. Sarà questo, infatti, il nome del progetto, che secondo le informazioni in possesso dell’esperto di mercato sarà un gioco di ruolo destinato a PC, PlayStation 4 e Xbox One.

 

Il gioco sarà pubblicato da Bandai Namco, dal momento che apprendiamo che il leak è stato confermato da un inciampo del sito ufficiale della compagnia.

 

Per il momento Ahmad non ha rivelato altro, limitandosi a far sapere che vivremo “un nuovo mondo creato da Miyazaki e Martin“. Mettiamoci comodi in attesa dell’E3, quando finalmente scopriremo i dettagli ufficiali.

 

eldens_ring.png

  • Upvote 1

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Fa che non sia un souls ma un buon rpg action

Io spero esattamente all'opposto, sono in crisi d'astinenza da titolone risucchia-vita targato Miyazaki :lol:...

Questo Martin ho letto che è famoso per le "Cronache del fuoco e del ghiaccio", qualcuno lo conosce o ha letto qualcosa di suo?

 

Ho appena spulciato un po' la descrizione che Wikipedia dà di questo scrittore, a quanto pare è il fratello gemello di Miyazaki: cupo, malinconico e senza troppi sprazzi di speranza :asd:...

Modificato da bile88
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io spero esattamente all'opposto, sono in crisi d'astinenza da titolone risucchia-vita targato Miyazaki :lol:...

Questo Martin ho letto che è famoso per le "Cronache del fuoco e del ghiaccio", qualcuno lo conosce o ha letto qualcosa di suo?

 

Ho appena spulciato un po' la descrizione che Wikipedia dà di questo scrittore, a quanto pare è il fratello gemello di Miyazaki: cupo, malinconico e senza troppi sprazzi di speranza :asd:...

 

O_O non conosci GOT????? RECUPERA IMMEDIATAMENTE!

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Io spero esattamente all'opposto, sono in crisi d'astinenza da titolone risucchia-vita targato Miyazaki :lol:...

Questo Martin ho letto che è famoso per le "Cronache del fuoco e del ghiaccio", qualcuno lo conosce o ha letto qualcosa di suo?

 

Ho appena spulciato un po' la descrizione che Wikipedia dà di questo scrittore, a quanto pare è il fratello gemello di Miyazaki: cupo, malinconico e senza troppi sprazzi di speranza :asd:...

Ma come fai a non conoscerlo dai ahahah

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè ragazzi, manco avessi detto Dante o Goethe! :lol:

Ho capito ora che è il tipo che ha ispirato il serial game of Thrones, uno o due anni fa ho visto le primissime puntate ma mi hanno fatto defecare e non ho mai continuato la visione.

Guardo pochissime serie TV, l'ultima un annetto fa (breaking bad) :ok:.

Comunque, al di là della trasposizione TV dei suoi libri, da quanto ho letto sulla wiki (tre minuti appena, giusto un'infarinatura rapida) mi sono fatto l'impressione che sia un tipo piuttosto "affine" a Miyazaki.

Poi boh, però a sensazione mi ispira.

Modificato da bile88
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Vabbè ragazzi, manco avessi detto Dante o Goethe! :lol:

Ho capito ora che è il tipo che ha ispirato il serial game of Thrones, uno o due anni fa ho visto le primissime puntate ma mi hanno fatto defecare e non ho mai continuato la visione.

Guardo pochissime serie TV, l'ultima un annetto fa (breaking bad) :ok:.

Comunque, al di là della trasposizione TV dei suoi libri, da quanto ho letto sulla wiki (tre minuti appena, giusto un'infarinatura rapida) mi sono fatto l'impressione che sia un tipo piuttosto "affine" a Miyazaki.

Poi boh, però a sensazione mi ispira.

secondo me non troppo con il tipo di gioco che vorresti tu..

 

per lui oltre all'ambientazione sono MOLTO importanti i dialoghi.. le trame.. etc etc.. quindi mi aspetto un mix io

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La collaborazione con Martin mi fa sperare per un gioco la cui storia e trama siano molto importanti;

E se c'è una cosa che non mi è mai piaciuta dei giochi di from software è proprio la totale mancanza di questo aspetto, certo hanno una trama di fondo, una Lore, ma nulla di eccezionale (anzi, tutt'altro)

 

La mia speranza dunque è che si concentri un po' più sulla narrazione.

 

Curiosa come collaborazione comunque, se mi avessero detto sta cosa un paio di anni fa come rumor avrei pensato "seee, impossibile"

 

Speriamo di saperne di più al più presto!

Hulong+zhan+shi.pnghttp://card.exophase.com/1/764871.png
Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Elden Ring, il nuovo gioco di From Software e George R.R. Martin, è finalmente ufficiale ed è in arrivo per Xbox One e Windows 10, oltre che per PS4.

 

Elden Ring, sviluppato da From Software e Bandai Namco Entertainment, è un action-RPG adventure fantasy ambientato in un mondo creato da Hidetaka Miyazaki creatore dellinfluente serie di videogiochi Dark Souls e George R.R. Martin autore della serie best seller del New York Times, A Song of Ice and Fire, leggiamo nella descrizione ufficiale del prodotto.

 

Pericolo e scoperta si nascondono dietro ogni angolo nel gioco più grande di sempre di From Software, recita un altro passaggio.

 

Il titolo è un action-RPG adventure fantasy dal creatore di Sekiro, che ha collaborato per la prima volta con la penna dietro Il Trono di Spade.

 

Modificato da AngelDevil
  • Upvote 1

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Inviato (modificato)

Nel corso di una lunga intervista, Miyazaki ha rivelato alcuni interessanti aspetti del gioco, a partire dall’inizio dei lavori, che sono cominciati fin dal termine di quelli sui DLC di Dark Souls III. Questo, sì, significa che Elden Ring è andato avanti fino a fianco con Sekiro.

 

«Il nostro intento era quello di creare un nuovo action RPG dark fantasy pieno di cose che non abbiamo potuto fare nella serie Dark Souls» ha raccontato l’autore. Ad esempio, il gioco si concentrerà molto sugli aspetti ruolistici: «a differenza di Sekiro, che guardava più all’azione Elden Ring si concentrerà di più sulle caratteristiche da gioco di ruolo. Ovviamente, non ci allontaneremo dal divertimento del combattimento melee e tutti questi elementi ci saranno».

 

Aspettatevi, ancora una volta, un gioco spietato in stile From Software: «l’importanza che diamo alla gioca che il giocatore prova nel riuscire a superare delle sfide sarà la stessa che abbiamo mostrato nei nostri altri titoli. Penso che sarà un’esperienza davvero soddisfacente. […] Il gioco includerà una varietà di armi, magie e modi di affrontare i nemici, che danno la possibilità di offrire agli utenti uno stile di gameplay e di strategia che possa essere ideale per ognuno di loro.»

 

Secondo Miyazaki, Elden Rings fornirà anche più varietà di Dark Souls: «anche quando comparato alla saga Dark Souls, Elden Rings per me offrirà anche più varietà, nel modo in cui i giocatori supereranno le difficoltà e metteranno insieme le strategie per sconfiggere i loro nemici.»

 

Miyazaki ha anche confermato che potrete personalizzare il vostro protagonista, in modo che sia unico e vostro – a differenza che in Sekiro. In merito alla collaborazione con George R. R. Martin, invece, ha rivelato di essere rimasto stupito lui stesso dal fatto che lo scrittore abbia accettato la proposta di FromSoftware, che lo ha contattato: «dal momento che sono un suo grandissimo fan, ho chiesto a Eiichi Nakajima di contattarlo, con l’aspettativa che ci avrebbe detto di no. Poi ho avuto la rara opportunità di parlare con il signor Martin, il che è stato incredibilmente divertente e stimolante. A quel punto ho sentito che volevo assolutamente lavorare con lui. Non riesco nemmeno a dire a parole quanto sia grato per il fatto che il signor Martin abbia accettato la nostra offerta.»

 

In particolare, il celeberrimo scrittore di fantasy ha collaborato alla creazione dell’universo del gioco: «la collaborazione in sé è cominciata quando il signor Martin ha confermato con gentilezza quella serie di temi, idee e aspetti legati al gioco che avevo immaginato. Questo ci ha consentito di avere molte conversazioni creative e libere sul gioco, che il signor Martin ha usato come base per scrivere i miti alla base del mondo di gioco.»

 

In questi miti ci sono personaggi e vicende, magie ed eventi mistici, come nello stile di George R. R. Martin. «L’intero mondo di Elden Rings è stato costruito usando questi miti come base» ha aggiunto Miyazaki-san.

 

Miyazaki ha anche confermato che il nuovo gioco includerà le proverbiali boss fight nello stile FromSoftware, assicurando che ci saranno parecchi boss coinvolgenti che i giocatori saranno impazienti di scoprire. In merito, invece, alle differenze tra questo progetto e i precedenti, come Dark Souls, il celebre autore ha spiegato che questo sarà un grande open world. Per questo motivo, ci saranno delle differenze significative: «la scala del mondo e la sua narrativa, oltre alla profondità dell’esplorazione e della libertà, sono significativamente cresciute. Non ci sono dubbi che questo sia il nostro più grande titolo di sempre, in termini di puro volume. […] Parliamo di un mondo pieno di pericoli e di minacce, oltre che ricco di aree adatte all’esplorazione. In tutte queste aree, troverete anche dei castelli dai molti strati e altri scenari simili.»

 

Elden Ring arriverà in un anno ancora da fissare.

Modificato da AngelDevil
  • Upvote 1

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 3 mesi dopo...

In base a quanto riferito dall'utente Reddit ExHanzo, Elden Ring dovrebbe arrivare nell'aprile 2020, con il primo video di gameplay che dovrebbe essere visibile ai Game Awards 2019 a dicembre.

 

Sebbene non si sappia precisamente in che modo possa essere collegato a From Software o Bandai Namco, ExHanzo è un insider che ha fornito in passato informazioni poi rivelatesi corrette per Elden Ring, pertanto lo prendiamo in una certa considerazione, pur con tutte le distanze del caso.

 

In base a quanto riferito, sembra che il sistema di combattimento sia ovviamente molto impostato sulla serie Souls, con i poteri che vengono acquisiti dai boss integrati all'interno delle combo effettuabili in maniera simile a quanto visto con le protesi in Sekiro, ma in questo caso con armi diverse. Alcuni di questi poteri e strumenti possono essere utilizzati per esplorare il mondo di gioco aprendo nuove strade, in maniera simile a quanto succede in Zelda.

 

C'è un sistema basato sull'utilizzo e consumo delle braccia: la barra "FP" consente di utilizzare il potere speciale che rischia però di bruciare le braccia fino a farle diventare cenere, con la possibilità che queste vengano tagliate dai nemici. È possibile raccogliere arti dai nemici o utilizzare protesi meccaniche, ma l'unico modo per curare completamente le braccia sembra sia il riposo presso specifici altari, mentre anche l'uccisione in stealth consente di curarle parzialmente.

 

Ci sono abilità specifiche legate a molte attività possibili come accucciarsi, nuotare, correre, effettuare il crafting delle erbe, usare la magia, usare due armi, deflettere attacchi, arrampicarsi, nascondersi nello scenario, saltare in alto e altro, il sistema di skill tree consente la scelta di diversi percorsi evolutivi per il personaggio, con le abilità iniziali che derivano dalla classe di partenza, oltre a quelle che possono essere acquisite in seguito. Le braccia e il comando "mano" fanno parte di nuove meccaniche di gioco, che comprendono anche la possibilità di prendere, lanciare, spostare oggetti o interagire in vari modi con gli elementi dello scenario.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 mese dopo...

Secondo quanto riferito dalla divisione mediorientale di IGN, Elden Ring sarà uno dei protagonisti dei The Game Awards 2019 in programma a metà dicembre. La testata svela inoltre anche la finestra di lancio del nuovo gioco FromSoftware.

 

Elden Ring è stato annunciato all'E3 di giugnoma da allora il progetto è completamente sparito dai riflettori, tuttavia sono in molti a pensare che novità possano arrivare proprio a dicembre durante lo show condotto da Geoff Keighley. IGN Middle East sembra confermare questa tesi e parla di una data di uscita fissata indicativamente per i primi mesi del 2020.

 

FromSoftware non è nuova ai The Game Awards, nel 2017 la compagnia ha approfittato dello show per annunciare Sekiro Shadows Die Twice, uscito poi l'anno successivo. Nei mesi scorsi si è parlato della possibilità di vedere il primo video gameplay di Elden Ring proprio a dicembre e i The Game Awards sembrano l'evento più adatto per mostrare le primissime sequenze in-game.

 

Appuntamento dunque nella notte tra il 12 e il 13 dicembre alle 02:30 del mattino per i The Game Awards 2019, in questa occasione scopriremo se Bandai Namco e FromSoftware sono pronte a togliere i veli a The Elden Ring.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 mese dopo...

L'insider Omnipotent, piuttosto attivo su Reddit e ResetERA, ha condiviso alcuni dettagli su Elden Ring, nuovo progetto di FromSoftware che a detta del leaker condividerà alcuni aspetti con Dark Souls e Sekiro Shadows Die Twice.

 

Tra le novità viene citato citato il "mondo di gioco dinamico" che presenterà numerose variabili, tra cui il meteo dinamico, non tutte attivabili dall'intervento del giocatore, dando così vita ad uno scenario più articolato e complesso che cambierà in base a determinati fattori.

 

Omnipotent riporta l'esempio dei combattimenti: andando da un punto A al punto B sarà possibile imbattersi in un enorme nemico, a questo punto sarà possibile scegliere se affrontarlo oppure scappare seguendo percorsi alternativi, opzione che in ogni caso non garantisce la salvezza poichè potrebbe dare vita ad eventi di altro tipo. In linea generale sembra che anche le zone già visitate cambieranno (più o meno radicalmente) ad un secondo passaggio, l'obiettivo è quello di offrire sempre un motivo per stimolare la curiosità dei giocatori, facendo in modo che niente resti uguale.

 

Elden Ring è ancora privo di una finestra di lancio, l'uscita è fissata indicativamente per il 2020 ma l'assenza di informazioni ha portato a ipotizzare un lancio slittato al 2021. Per il momento tutto tace da sviluppatori e publisher.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • 1 anno dopo...

Durante la giornata di ieri, un trailer di Elden Ring sarebbe stato divulgato online. Il filmato mostra varie sequenze di gioco, incluse scene di combattimento contro vari nemici e boss, oltre a una sezione che mostra il protagonista in sella a un cavallo.

Il filmato sarebbe stato “spezzato” in vari frammenti, sebbene ora qualcuno ha ben pensato di ripubblicare l’intero video nella sua interezza (per la durata di un minuto e 53 secondi) a una risoluzione di 720p, upscalato (via VGC).

Certo, la qualità resta sempre e comunque piuttosto bassa, ma in questo modo è possibile farsi un’idea più chiara – dove possibile – di ciò che il gioco ha da proporre, perlomeno in base a questo “trailer preliminare” che non dovrebbe in ogni caso riflettere la qualità del gioco finale.

Il filmato mostra quindi vari combattimenti corpo a corpo in stile Souls, una battaglia contro un drago sputafuoco e un grande nemico armato di spada e uno sguardo al combattimento a cavallo in un ambiente aperto.

 

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Ci sono ormai ben pochi dubbi sulla veridicità del trailer rubato di Elden Ring che per qualche motivo ha iniziato a circolare in rete nel corso degli ultimi giorni, permettendo ai fan affamati di nuove informazioni di assistere a qualche breve sequenza di gameplay del progetto targato FromSoftware.

Di recente è tornato a parlare del gioco anche Longqi Bangbangtang, ovvero l'utente che qualche mese fa ha pubblicato degli artwork del gioco. Stando alle parole del leaker, il filmato off-screen che abbiamo potuto vedere non è recente e sarebbe stato creato nel 2019 per uso interno. Pare inoltre che la voce narrante sia la stessa di Patches The Hyena, il cattivissimo NPC presente in qualche modo in ogni singolo gioco della software house e che potrebbe quindi tornare ancora una volta.

L'utente ha anche condiviso una serie di informazioni su personaggi ed ambientazioni. Innanzitutto sembrerebbe che l'albero gigante di cui si parla non abbia lo scopo di connettere il mondo e si nasconda in uno dei vari regni. Per quello che riguarda invece il gigante, pare si tratti dell'Uomo Verde della mitologia celtica. Molto interessante è anche un retroscena sullo sviluppo, dal momento che secondo Bangbangtang gli sviluppatori avrebbero creato prima boss e PNG per poi costruirgli intorno tutto il resto: ciò significa che, proprio come accaduto con Bloodorne, i luoghi in cui si incontreranno questi personaggi potrebbero variare. L'insider sostiene inoltre che il gioco arriverà sugli scaffali entro la fine del 2021 e che sia profondamente cambiato rispetto a quello che si può vedere nel trailer apparso in rete.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...