Vai al contenuto

Cyberpunk 2077


keiji

Messaggi raccomandati

Si continua a parlare del rinvio di Cyberpunk 2077 il quale, nonostante fosse prevedibile, ha deluso molti giocatori che non vedevano l'ora di metterci le mani sopra il prossimo aprile. Stando agli ultimi rumor, a causare il posticipo del gioco potrebbero essere stati i limiti tecnici dei primi modelli di PlayStation 4 e Xbox One.

 

Ad affermare ciò è l'insider polacco che prende il nome di Borys Niespielak, simpaticamente rinominato dai suoi connazionali come il "Jason Schreier della Polonia", in un podcast registrato di recente. Secondo l'insider, il titolo CD Project RED sarebbe già completo e gli unici aspetti ancora da rivedere sono la presenza di innumerevoli bug e le terribili prestazioni sulle console "standard", ovvero i primissimi modelli di Xbox One e PlayStation 4. Tra le due piattaforme sembra essere soprattutto quella Microsoft a dare qualche grattacapo aggiuntivo al team di sviluppo di The Witcher, che si è visto quindi costretto a rinviare l'uscita del gioco per rimediare a tale problematica.

 

Stando sempre alle parole di Borys Niespielak, la speranza dei programmatori di CD Projekt RED sarebbe quella di riuscire a migliorare l'ottimizzazione del gioco senza dover ricorrere a pesanti downgrade che potrebbero inficiare in maniera sensibile l'esperienza finale degli utenti non in possesso di PlayStation 4 Pro e Xbox One X.

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Dire che Cyberpunk 2077 giri attualmente male su PS4 e Xbox One è la verità. Secondo uno sviluppatore di CD Projekt, Cory Balrog ha perfettamente: qualunque gioco nelle fasi finali dello sviluppo ha bisogno di un periodo per essere ottimizzato. Quello che non è vero è che il rinvio dipenda dalla potenza di calcolo di queste console.

 

Qualche giorno fa Cory Balrog, il director di God of War, aveva detto che secondo lui era normale se Cyberpunk 2077 fosse girato male PS4 e Xbox One. Uno sviluppatore di CD Projekt ha voluto intervenire sull'argomento per spalleggiare il celebre collega.

 

"Cory Balrog ha centrato l'argomento. Stiamo ottimizzando per Xbox One, PlayStation 4 e PC, ma è quello che succede nelle fasi finali dello sviluppo," ha scritto Benzenzimmern su Reddit. "Mentre si fa un gioco ci sono molte cose che vengono lasciate non ottimizzate perché potrebbero essere cambiate tante volte prima della fine." Quindi "dire che Cyberpunk 2077 è stato rinviato per via di Xbox One e PS4 è un rumor interessante, ma è una mezza verità. Ci sono moltissime ragione e la mia personale è che ci sono tanti bug da sistemare, in modo che l'esperienza sia il più rifinita possibile. Quindi nessun motivo segreto, stiamo solo lavorando per rendere il gioco migliore."

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...

Nonostante il recente posticipo, Cyberpunk 2077 resta uno dei titoli più attesi del 2020 nella community videoludica, ansiosa di vedere la nuova creatura del team di sviluppo di The Witcher 3: Wild Hunt.

 

Recentemente, un'intervista concessa da John Mamais, membro della software house polacca, ha offerto un'interessante occasione per apprendere alcuni dettagli su quelle che saranno le caratteristiche della produzione. Tra gli argomenti affrontati troviamo le Street Story, una dei quattro tipi di quest presenti in Cyberpunk 2077. Nel settembre 2019, queste erano state presentate come un metodo per il protagonista di accrescere la propria "popolarità" nel mondo di gioco e paragonate alle attività di caccia dei mostri compiute da Geralt in The Witcher 3.

 

Ora, emergono ulteriori dettagli sull'argomento. In particolare, John Mamais ha specificato che le Streeet Story consentiranno ai giocatori di esplorare l'universo di Night City e di far progredire di livello il proprio personaggio. Queste quest includeranno una componente narrativa, che tuttavia raramente includerà la presenza di, ad esempio, sequenza cinematiche. Queste quest minori, specifica infine il membro di CD Projekt RED, dovrebbero essere circa 75 in totale.

 

Mamais ha anche parlato di una delle tecnologie utilizzate nel gioco, la global illumination: "Il nostro director continua a parlare della global illumination in tempo reale, che non abbiamo ancora visto nel pieno del suo splendore. Nessuno l'ha mai vista nella sua forma finale: sarà la cosa più breathtaking di sempre, per citare Keanu Reeves."

 

"E poi c'è il sonoro. Il sistema acustico messo a punto da uno dei nostri sound programmer sarà davvero realistico grazie al peculiare uso delle geometrie, cambiando l'effetto di riverbero a seconda del luogo in cui ci troviamo. Se fossi un videogiocatore ricco, andrei di certo a comprarmi un sistema Dolby Atmos per godere al meglio dell'esperienza di Cyberpunk 2077. Avrà un suono davvero bello, immersivo e profondo."

Modificato da AngelDevil

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...

Adam Badowski, studio head di CD Projekt RED, ha annunciato il raggiungimento di una nuova milestone nello sviluppo di Cyberpunk 2077.

 

L’RPG shooter in prima persona è stato infatti fornito alle “agenzie in tutto il mondo” che si occupano del rating dei videogiochi, come il PEGI in Europa e l’ESRB in Nord America.

 

“Mentre aspettiamo che il gioco venga classificato, lavoriamo alla rifinitura degli aspetti tecnici e al playtesting”, ha aggiunto Badowski su Twitter.

 

“Il gioco ha un aspetto migliore e migliora ogni giorno che passa”

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 5 settimane dopo...

Durante una riunione con gli azionisti l'SVP di CD Projekt RED Michal Nowakowski ha lasciato intendere che una versione notevolmente migliorata del gioco arriverà su Xbox Series X, ma non al lancio della console. I proprietari del gioco, quindi, dovranno "accontentarsi" della retrocompatibilità e far girare la versione per Xbox One sulle nuove XSX.

 

"Parlando delle console di Microsoft, abbiamo ufficialmente confermato sia l'aggiornamento che la disponibilità cross-gen. Questo vuol dire che potrete giocare il gioco Xbox One su Series X sin dal lancio," ha detto Nowakowski. "Se si parla di una versione nativa, che sfrutti le capacità delle console di nuova generazione, allora questa arriverà solo in seguito. Non abbiamo annunciato quando e non dirò di più."

 

"Non ci sono annunci che posso fare per quanto riguarda PlayStation" ha detto Nowakowski , "quindi non posso confermare o smentire nulla. È PlayStation che deve prima affrontare questi problemi. Poi saremo felici di fare un commento, ma non possiamo rispondere prima loro."

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Cyberpunk 2077 avrà un doppiaggio incompleto al lancio per via dell'attuale situazione emergenziale: per poterlo ascoltare nella sua interezza bisognerà installare la patch del day one.

 

Lo ha rivelato Michal Nowakowski, senior vice-president of business development presso CD Projekt RED, dicendo che ci sono state alcune difficoltà durante il processo di localizzazione di Cyberpunk 2077 per via dell'attuale situazione e la chiusura degli uffici.

 

"Nel momento in cui gli utenti acquisteranno il gioco, a settembre, dovranno scaricare un file che aggiungerà le parti mancanti del doppiaggio", ha dichiarato Nowakowski riferendosi evidentemente alla patch del day one.

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 3 settimane dopo...

Cyberpunk 2077 avrà sesso, violenza, droghe, prostituzione e sangue: per l'ente brasiliano per la classificazione dei videogiochi non manca davvero nulla all'ultima fatica di CD Projekt RED per fargli guadagnare un meritatissimo 18+.

 

Il corrispettivo brasiliano del nostro PEGI o dell'ESRB americano ha appena pubblicato le motivazioni che hanno portato ad assegnare un bel 18+ a Cyberpunk 2077. Il nuovo gioco di ruolo open world di CD Projekt RED sembra, perlomeno scorrendo le motivazioni dell'ente, un gioco maturo, che tratterà e mostrerà diversi argomenti piuttosto scottanti.

 

La classificazione potrebbe arrivare come ennesima conferma del fatto che il suo sviluppo prosegue senza intoppi. Cyberpunk 2077 è quindi sempre più confermato per questo settembre 2020.

 

Per quanto riguarda i contenuti, invece, lo sviluppatore polacco non sembra voler rinunciare a nulla. Se già The Witcher 3: Wild Hunt mostrava sesso e violenza in abbondanza, Cyberpunk 2077 sembra fare ancora di più, con un esplicito uso di droghe, linguaggio violento e sesso, in molte sue forme.

 

Scopriamo tutto quello che è contenuto nel gioco:

 

- Arma senza violenza

- Uso moderato o suggerito di droghe illecite

- Arma con violenza

- Atto criminale senza violenza

- Descrizione del consumo di droghe illecite

- Linguaggio dispregiativo

- Aggressione verbale

- Atti violenti

- Piacere sessuale

- Consumo di droghe illecite

- Descrizione della violenza

- Si mostrano pericoli

- Si mostrano cadaveri

- Lesioni al corpo

- Turpiloquio

- Linguaggio con riferimenti al sesso

- Sangue

- Descrizione del consumo o del traffico di droghe illecite

- Sessualizzazione

- Sfruttamento sessuale

- Morte intenzionale

- Nudità

- Prostituzione

- Relazioni sessuali

- Consumo di droghe illecite

- Mutilazione

- Intensa relazione sessuale

- Suicidio

- Crudeltà

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 1 mese dopo...

In attesa di poter scoprire quali sorprese ha in serbo CD Projekt RED per la trasmissione dell'evento Night City Wire atteso per l'11 giugno, giungono ulteriori interessanti aggiornamenti su Cyberpunk 2077.

 

L'ultimo report finanziario pubblicato dalla software house polacca, relativo al trimestre compreso tra gennaio e marzo 2020, conferma infatti che i lavoro sul titolo si trovano ormai ad un passo dalla conclusione. "CD Projekt RED - si legge al suo interno - sta portando avanti la fase conclusiva dello sviluppo del suo RPG più ambizioso di sempre: Cyberpunk 2077. Il gioco include un mondo aperto vibrante e tecnologico, in cui il giocatore veste i panni di V - un cyberpunk da poco migrato nella città più pericolosa del futuro: Night City. Il gameplay di Cyberpunk 2077 segue il sistema di regole dell'RPG di Cyberpunk 2020 creato da Mike Pondsmith".

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Anche CD Projekt RED ha deciso di posticipare di qualche giorno il Night City Wire con protagonista Cyberpunk 2077.

 

L'evento dedicato all'atteso gioco della software house polacca non si terrà infatti il prossimo 11 giugno ma il 25 giugno: ciò significa che per scoprire maggiori dettagli sul titolo bisognerà attendere poco più di una settimana extra. Il rinvio, come potete ben immaginare, è dovuto alla difficile situazione che gli Stati Uniti stanno affrontando in seguito all'omicidio di George Floyd e alle proteste che stanno infiammando il paese negli ultimi giorni.

 

Ecco di seguito il messaggio pubblicato da CD Projekt RED sui canali social ufficiali:

 

"Abbiamo deciso di posticipare il Night City Wire al 25 giugno. Il nostro obiettivo continua ad essere quello di condividere con voi nuove informazioni su Cyberpunk 2077 ma al momento ci sono tematiche più importanti e complesse che meritano la nostra e la vostra attenzione. Cogliamo l'occasione per ribadire che siamo schierati contro il razzismo, l'intolleranza e la violenza. Black Lives Matter."

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

In attesa di scoprire che cos'ha in serbo per il pubblico l'evento Night City Wire dedicato a Cyperpunk 2077, dalla Germania arrivano interessanti dettagli legati al titolo.

 

A riportarli è l'utente Reddit Moraez che ha provveduto a tradurre in inglese un podcast trasmesso dal magazine tedesco Gamestar, durante il quale alcuni sviluppatori di CD Projekt RED hanno condiviso interessanti aggiornamenti sullo sviluppo del GDR. Attualmente, si apprende, oltre 700 dipendenti della software house polacca sarebbero al lavoro su Cyberpunk 2077 in modalità di smart-working, a causa, come noto, delle problematiche connesse alla crisi sanitaria internazionale scatenata dall'epidemia di Coronavirus.

 

Nel corso degli ultimi mesi, il team avrebbe lavorato su diversi aspetti dell'ambizioso titolo, tra i quali figura il sistema di combattimento melee: su questo fronte, dovrebbero essere stati fatti molti passi avanti rispetto a quanto mostrato in occasione della Demo E3 2019. Ma non solo: gli autori di The Witcher 3 si sono posti l'obiettivo di dare a oltre un migliaio di NPC una propria routine individuale, così da rendere il mondo di gioco più dinamico. Infine, sembra che sarà possibile evocare "creature fantasy in stile RPG" all'interno del Cyberspazio. Questo consentirà, ad esempio, di attaccare altri hacker.

  • Upvote 1

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma che figata! Hype in continuo aumento!! Solo che non so se prenderlo subito o aspettare di prenderlo in versione potenziata per la nuova xbox quando lo faranno uscire

Puoi prenderlo senza problemi per questa generazione di console, hanno gia' detto che chi prendera ora il gioco lo avra' gratuitamente in versione scaricabile anche per Xbox Serie X

Link al commento
Condividi su altri siti

  • 2 settimane dopo...

La paura di molti giocatori, purtroppo, si è concretizzata. CD PRojekt RED ha annunciato d'aver rinviato ancora una volta l'uscita di Cyberpunk 2077. L'atteso gioco di ruolo sci-fi, di conseguenza, non uscirà su PlayStation 4, Xbox One e PC il prossimo 17 settembre.

 

Cyberpunk 2077, ricordiamo, era inizialmente previsto per il 16 aprile di quest'anno, prima di subire un posticipo al 17 settembre. Oggi apprendiamo che a compagnia di sviluppo polacca ha optato per un ulteriore posticipo, che fa slittare l'uscita di Cyberpunk 2077 al 19 novembre.

 

Con un comunicato ufficiale il co-fondatore Marcin Iwinski e il capo dello studio Adam Badowski ci fanno sapere che Cyberpunk 2077 è completo, sia nei contenuti che per quanto riguarda il gameplay. Ci sono le quest, le cutscene, tutte le abilità e gli oggetti. Il team, in ogni caso, preferisce prendersi un altro po' di tempo per rifinire il tutto. L'obiettivo degli sviluppatori è quello di realizzare un gioco in grado di intrattenere per anni, pertanto tutto deve essere al suo posto.

 

Anche CD Projekt RED, come tutte le compagnie di sviluppo, ha dovuto fronteggiare i disagi causati dalla pandemia di Coronavirus. Con l'obiettivo di tutelare la salute dei propri dipendenti, è stata una delle prime software house a riorganizzarsi per consentire il lavoro da remoto. Non sappiamo se ciò ha influito sui tempi di sviluppo e, quindi, sulla decisione di rinviare nuovamente il gioco. Negli ultimi mesi gli sviluppatori ci avevano più volte rassicurati sul buon avanzamento dei lavori.

1634485.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Stica**i tanto non credo lo prenderò al D1 in ogni caso e poi anche se fosse avrei aspettato la serie X.

 

Giocarlo su old gen non ha senso per me.

 

io probabilmente lo comprerò due volte...

così tornerei in pari rispetto a CDPR che su GOG.com mi regalarono TW3 GOTY nonostante avessi il gioco base più pass espansioni ed i due DLC...

Link al commento
Condividi su altri siti

 

io probabilmente lo comprerò due volte...

così tornerei in pari rispetto a CDPR che su GOG.com mi regalarono TW3 GOTY nonostante avessi il gioco base più pass espansioni ed i due DLC...

Allora non lo compro più.

Lo compri tu per me e mi mandi il codice.

 

U.u

Hulong+zhan+shi.pnghttp://card.exophase.com/1/764871.png
Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...