Vai al contenuto

Cyberpunk 2077


Messaggi raccomandati

Grazie. Più che altro mi interessava la colonna sonora, ma al limite la recupererò separatamente. Io pensavo invece di giocarlo su One X, e poi rigiocarmelo su Series X, che acquisterò quando uscirà Halo Infinite

Allora ti basta prendere la standard per la colonna sonora :ok:

 

Ti dirò, quando hanno annunciato il rinvio di Halo ho pensato seriamente di aspettare a prendere Series X... il problema però è che io sono ancora fermo alla FAT :whew: e sebbene compatibile dubito che CP2077 sia godibile al 100% su quella carretta! Poi la scimmia e il cospicuo saldo MS accumulato nel tempo hanno fatto il resto :asd:

Panno92.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
  • Risposte 988
  • Creato
  • Ultima Risposta

Miglior contributo in questa discussione

Miglior contributo in questa discussione

Messaggi Popolari

C'è un nuovo video domani. Questa volta, dal creatore del sistema di Cyberpunk stesso, Mike Pondsmith.

Ho già trovato Skippy. Amore a prima vista. Tony, mi spiace, io non volevo spoilerartela. Ho anche il cyberware per le mani, i colpi sono sempre andati a segno, tranne contro rari nemici. Contro di l

Dopo aver letto direi che lo prenderò a prezzo stracciato tra qualche anno con tutti i dlc come fatto con the witcher 3. 

Allora ti basta prendere la standard per la colonna sonora :ok:

 

Ti dirò, quando hanno annunciato il rinvio di Halo ho pensato seriamente di aspettare a prendere Series X... il problema però è che io sono ancora fermo alla FAT :whew: e sebbene compatibile dubito che CP2077 sia godibile al 100% su quella carretta! Poi la scimmia e il cospicuo saldo MS accumulato nel tempo hanno fatto il resto :asd:

Se avessi la FAT anch'io passerei alla next-gen :) Penso che molti possessori di One X aspetteranno la loro killer app per fare il salto.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

 

In una recente intervista il celebre analista di Wedbush Securities Michael Pachter ha dato letteralmente i numeri su Cyberpunk 2077. Secondo le sue previsioni, infatti, il gioco di CD Projekt RED è destinato a vendere circa 15 milioni di copie nel suo primo anno di vita. Tutto quello che deve fare è avere almeno un 90 come media di Metacritic.

 

Nonostante la stampa sia in crisi, secondo Patcher la media voto è ancora in grado spostare alcune migliaia di copie sul mercato. In questo caso milioni. "La differenza tra un 90 e un 97 di Metacritic è fatta da tante minuscole sfumature sulle quali i critici si concentrano. Cyberpunk 2077 potrebbe ottenere un 97, ma in questo momento è più probabile un 92, il che gli garantirà 15 milioni di copie".

 

Patcher ha completato il pensiero dicendo che secondo la sua analisi la forbice di copie vendute andrà da 12 fino a 20 milioni, anche se una quota di 15 milioni gli sembra la più realistica. Secondo l'analista il gioco di CD Projekt RED potrebbe arrivare a vendere persino 30 milioni di copie. Per farlo, però, dovrà ottenere un plebiscito e raggiungere una media di 99 su Metacritic. Una cosa difficile, ma "se otterrà almeno 90, venderà 15 milioni di copie". Una cifra che nel caso sarebbe assolutamente notevole.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il file di installazione di Cyberpunk 2077 potrebbe essere enorme. Da un'immagine della copertina del gioco postata su NeoGaf, infatti, si legge chiaramente che la versione fisica del nuovo GdR di CD Projekt RED sarà stampata su ben due Blu-ray Disc.

L'immagine della copertina polacca di Cyberpunk 2077 postata online, se si rivelasse vera, dice chiaramente che all'interno della confezione (in questo caso Xbox One) sono contenuti due dischi. Molto probabilmente non bisognerà fare un cambio di disco durante il gioco come in passato, ma i due dischi serviranno semplicemente per installare l'enorme mole di dati necessaria a contenere tutto Cyberpunk 2077. Poi basterà tenere il disco 1 nella console per poter giocare senza interruzioni.

Avere il gioco su due dischi, però, non vi eviterà di dover scaricare decine di GB di dati che saranno necessari per aggiornare Cyberpunk 2077 alla versione più recente, così da sistemare i bug che emergeranno nel frattempo e soprattutto per aggiornare il gioco alle versioni Xbox Series X e S e PS5 quando sarà disponibile l'upgrade gratuito.

 

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Gli orari lavorativi prolungati hanno generato indignazione e polemiche, ma una cosa è certa: i ragazzi di CD Projekt RED sono dei perfezionisti. Un'ulteriore conferma l'abbiamo avuta quest'oggi, quando lo studio polacco ha confermato che in Cyberpunk 2077 sarà presente il lip-sync per ognuna delle lingue parlate supportate, italiano incluso.

 

Di solito, la sincronizzazione del labiale e delle animazioni facciali dei personaggi viene effettuata solamente per la lingua originale, per questo motivo nei giochi doppiati in italiano ci tocca spesso vedere scene con audio e movimenti delle labbra non sincronizzati. Ciò non accadrà in Cyberpunk 2077, poiché il team ha usufruito di una tecnologia terze parti di Jali Research che permette di modificare le animazioni facciali in base alla lingua parlata. A rivelarcelo sono stati il Senior Level Designer Miles Tost e il Senior Quest Designer Philipp Weber, che su Twitter hanno orgogliosamente condiviso una video-dimostrazione che mostra il funzionamento della tecnologia.

 

Se siete interessati all'aspetto tecnico dell'argomento vi consigliamo di godervela tutta, in alternativa potete spostarvi direttamente al minuto 15:40 dove viene mostrata Judy Alvarez, uno dei personaggi non giocanti di Cyberpunk 2077, pronunciare la stessa frase in dieci lingue diverse, italiano compreso.

 

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

La tecnologia Jali fa paura!

Ho finito di vedere il filmato poco fa,è un salto tecnologico di gran spessore come fu il mocap per L.A Noire.

 

È pazzesco come riproducano l'espressioni facciali/rughe di espressione per ogni tipo di lingua.Per ognuna delle dieci lingue la frase pronunciata farà reagire in modo differente l'espressioni del volto legate alla lingua in uso in quel momento.Ancora più stupefacente quando il pg inizia la frase in inglese e la finisce in francese producendo i set di espressioni unici legati alla lingua parlata.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Cyberpunk 2077 uscirà il 19 novembre e un dubbio sta attanagliando la community già da qualche mese, tornando alla ribalta in queste ore su social e forum. Il gioco di CD Projekt RED può competere per il miglior gioco dell'anno ai Game Awards 2020 oppure no?

 

Lo scorso anno Geoff Keighley aveva fissato come termine ultimo per l'uscita il 15 novembre, tutti i giochi usciti dopo questa data non sono stati presi in considerazione per una nomination ai Game Awards 2019. Cyberpunk 2077 uscirà come detto il 19 novembre dunque quattro giorni dopo l'ultima data utile, tuttavia non è detto che questa venga mantenuta inalterata, dunque non tutto è perduto.

 

Lo stesso Geoff e i social media manager dei profili social di Cyberpunk 2077 hanno dichiarato che ancora non è stata stabilito il termine ultimo e non è escluso, ipotizziamo, che possa cambiare rispetto al 2019, considerando anche la difficile situazione internazionale dovuta all'emergenza Coronavirus, anche l'imminente lancio di PS5 e Xbox Series X potrebbe incidere sulla scelta della data finale.

 

Tutto dipenderà quindi dall'organizzazione dell'evento, i Game Awards 2020 sono in programma il 10 dicembre, Geoff e il suo staff non hanno aggiornato le FAQ sul sito ufficiale e come detto il termine ultimo è ancora quello del 15 novembre 2019 valido ovviamente per la scorsa edizione.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nonostante fosse già entrato in fase Gold, e nonostante i lungi turni lavorativi ai quali sono stati sottoposti gli impiegati di CD Projekt RED, Cyberpunk 2077 è stato rinviato per l'ennesima volta.

 

Lo studio polacco ha bisogno di altro tempo per rifinire il gioco e assicurarsi che arriva sugli scaffali nella sua forma migliore, per cui ha deciso di posticipare la data d'uscita di tre settimane, dal 19 novembre al 10 dicembre. "La più grande sfida per noi, adesso, è quella di pubblicare un gioco sulle console di attuale generazione, su next-gen e PC allo stesso momento, il che richiede la preparazione e il testing di 9 versioni del gioco (Xbox One/X, compatibilità per Xbox Series X|S, PS4/Pro, compatibilità per PS5, PC e Stadia)... mentre lavoriamo da casa", hanno spiegato Adam Badowski e Marcin Iwinski. "Per alcuni di voi 21 giorni potrebbero non sembrare in grado di fare la differenza in un gioco così complesso, ma possono farla".

 

"Alcuni di voi, inoltre, potrebbero chiedersi perché diciamo tutto questo dopo aver mandato il gioco in fase Gold qualche settimana fa. Ricevere la certificazione, o "andere in gold", significa che il gioco è pronto, che può essere completato e che ha tutti i contenuti al suo interno. Ma non significa che abbiamo smesso di lavorarci per migliorarlo ancora".

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Con l'annuncio del nuovo rinvio di Cyberpunk 2077, alcuni fan sono letteralmente impazziti, mettendosi a inviare minacce di morte contro gli sviluppatori di CD Projekt Red. Non si tratta di uno scenario particolarmente nuovo nell'era di internet, ma fa sempre una certa impressione vedere delle persone arrivare a tanto per questioni che in fondo sono decisamente futili (sempre d'intrattenimento stiamo parlando).

 

Cyberpunk 2077 è sicuramente uno dei giochi più attesi di sempre e l'ennesimo rinvio è decisamente frustrante, ma certi comportamenti non sono giustificabili e andrebbero evitati. A parlare a nome di tutto il team di sviluppo è stato Andrzej Zawadzki, Lead Game Designer di Cyberpunk 2077, che su Twitter ha scritto:

 

"Voglio parlare di una questione relativa al rinvio di Cyberpunk 2077. Capisco che siate arrabbiati, delusi e vogliate dire la vostra sull'argomento, ma mandare minacce di morte agli sviluppatori non è accettabile perché semplicemente sbagliato. Siamo persone, proprio come voi."

 

 

Geoff Keighley ha annunciato via Twitter che a causa del rinvio, Cyberpunk 2077 non parteciperà ai Game Awards 2020. La nuova data d'uscita, il 10 dicembre 2020, non è compatibile con le tempistiche della manifestazione, che richiedono ai giurati di provare il gioco e giudicarlo con relativa calma. Quindi, come accaduto con Super Smash Bros. Ultimate a suo tempo (anch'esso uscì a dicembre), concorrerà per l'edizione del prossimo anno, quella 2021.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Durante la conference call per spiegare le motivazioni del rinvio, i massimi dirigenti dello sviluppatore polacco avrebbere ammesso che il problema sarebbe la versione current-gen ancora da finalizzare:

 

La situazione è differente. Il gioco è completo su PC e funziona bene sulle console di nuova generazione. La compagnia sta finalizzando il processo per le console attualmente sul mercato.

 

A riferirlo è il CEO Adam Kicinski, il membro del board e CFO Piotr Nielubowicz e il membro del board e SVP Business Development Michal Nowakowski, che hanno poi aggiunto:

 

Siamo sicuri che quello che abbiamo tra le mani sia un qualcosa di fantastico. Tutti lo capiranno.

Modificato da AngelDevil

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Il 90% degli sviluppatori di Cyberpunk 2077 ha saputo del rinvio al 10 dicembre soltanto ad annuncio reso pubblico.

 

La notizia arriva da Game Informer, che lha prima sentita da tre membri dello staff in forma anonima e poi verificata presso CD Projekt RED.

 

Contrariamente a quanto era trapelato ai tempi delle polemiche sul crunch, però, cè una spiegazione tecnica che rivela il perché di un simile modus operandi.

 

La legge polacca non permette infatti che comunicazioni simili vengano fatte a team di ampie dimensioni, sopra le 1000 unità, senza che ciascun dipendente firmi un NDA.

 

Farlo, verrebbe considerato un tentativo di insider trading, dal momento che informazioni sensibili su prodotti di aziende quotate in borsa potrebbe variare fortemente il valore azionario di una compagnia.

 

Una situazione abbastanza diversa rispetta a come veniva dipinta in origine, quando si parlava di un team di sviluppo scollegato dalla dirigenza persino su decisioni tanto importanti.

 

Secondo fonti raccolte da Game Informer, però, il rinvio sarebbe stato comunque una decisione last minute dovuta allinsoddisfazione per la resa delle console current-gen.

 

Lo slittamento non sarebbe stato discusso prima di lunedì 26 ottobre, con una decisione finale presa soltanto martedì 27 ottobre.

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Comunque questo gioco è stato annunciato quasi al lancio delle console dell'attuale generazione. Se non addirittura prima. Quindi fa quasi strano sapere che non riesce a girare su quelle che sono le console, togliendo il PC, su cui di base è stato sviluppato.

 

Detto questo ora si capisce perché non hanno mai minimamente mostrato il titolo su console.

 

Io l'ho già tolto dalla lista dei desideri delle console attuali. Vorrà dire che soffrirò ancora un po' aspettando di poterlo giocare quando avrò la Series X.

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Nel corso dell'ultima riunione con gli azionisti di CD Projekt RED, il CEO della software house polacca, Adam Kicinski, ha confermato che l'ennesimo rinvio di Cyberpunk 2077 non produrrà alcuna conseguenza nello sviluppo dell'update nextgen e delle espansioni prevista per il kolossal ruolistico.

 

Durante il meeting aziendale organizzato per ragguagliare gli azionisti e gli investitori sui motivi che hanno portato CD Projekt a posticipare l'uscita di Cyberpunk 2077, Kicinski ha sostenuto che "per quanto riguarda le espansioni e i contenuti aggiuntivi, non ci aspettiamo alcun impatto".

 

Sempre a detta del massimo esponente di CD Projekt RED, lo slittamento a fine anno della commercializzazione di CP2077, e quindi l'impegno supplementare richiesto agli sviluppatori per portare a termine il gioco prima dell'uscita, non produrrà conseguenze sulle tempistiche dei contenuti post-lancio poiché "fortunatamente, coloro che stanno terminando il gioco e sono ora coinvolti in quel processo finale di pulizia del codice, non sono gli stessi che si stanno occupando dello sviluppo dei contenuti aggiuntivi. Per questo, non ci aspettiamo che il rinvio della data d'uscita possa influenzare in qualche modo i nostri programmi futuri".

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

The Witcher 4, ovverosia con ogni probabilità il prossimo progetto di CD Projekt RED, approderà unicamente sulle piattaforme next-gen e dunque su PC, PS5 e Xbox Series X: lo ha dichiarato il CEO dello studio polacco, Adam Kicinski.

 

"Stiamo per pubblicare un gioco che a tutti gli effetti appartiene alla next-gen", ha detto Kicinski riferendosi all'imminente lancio di Cyberpunk 2077, "ma lo stiamo ottimizzando anche per le vecchie piattaforme, il che comporta un impegno che non affronteremo nei nostri futuri progetti, quantomeno non nel prossimo."

Lone+Wolf+X0.png

Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.


×
×
  • Crea Nuovo...