Vai al contenuto

Xbox Series X | S


AngelDevil

Messaggi raccomandati

La prossima acquisizione effettuata da Microsoft sarà quella di IO Interactive? Dopo i recenti sviluppi si tratta di una possibilità che molti vedono come concreta, e l'insider Klobrille è stato interpellato al riguardo.

Ieri è infatti arrivato l'annuncio di Hitman Trilogy, disponibile su Xbox Game Pass al lancio, ed è stato naturale pensare a un avvicinamento fra la casa di Redmond e il team di sviluppo della celebre serie action stealth. Ebbene, come stanno le cose?

"Ci sono alcuni segni davvero chiari di un buon rapporto fra le due parti, che potrebbe diventare ancora più forte con Project Dragon", ha scritto Klobrille. "Jez (Corden, NdR) non sta confermando nulla, dice solo ciò che molti di noi pensano già; ma che questa situazione porti o meno a un'effettiva acquisizione non lo sa nessuno

"Sto considerando solo le questione di breve termine: non guadagni nulla se i prodotti che questo team crea sono già legati al tuo abbonamento", ha aggiunto l'insider, riferendosi appunto agli episodi della serie Hitman.

"Se la vediamo più come una manovra difensiva per assicurarsi contenuti che vadano ben al di là dei contratti in essere, allora un'acquisizione avrebbe ovviamente senso." Staremo a vedere.

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

20 ore fa, Terenzio ha scritto:

Buonasera a tutti, da possessore di XBOX Series S vorrei fare una domanda. Succede solo a me che saltuariamente il suono va a "singhiozzo" per circa una trentina di secondi (in game)?

Buonasera Terenzio,io ho la console da settembre e non mi è mai successo di avere problemi con il suono.

Link al commento
Condividi su altri siti

L'ecosistema Xbox necessita ancora di qualche miglioria, pertanto sul finire dello scorso anno a Jez Corden di Windows Central è venuta la brillante idea di chiedere direttamente ai giocatori quali sono gli aggiustamenti e le feature che desiderano maggiormente. Nel corso di queste settimane hanno risposto oltre 1.000 utenti, un campione certamente non vastissimo, ma comunque consistente e pescato nell'ambito di una comunità di gradi appassionati.

Corden ha così scoperto che la fetta più consistente della torta, corrispondente al 17%, desidera dei miglioramenti alle funzionalità di registrazione video e cattura degli screenshot. Segue un 16% che lamenta problemi al sistema operativo e un 14% che invece spera in un maggior supporto agli studi giapponesi. Sono invece molto pochi i giocatori interessati alla VR, un settore nel quale la concorrenza sta invece puntando tantissimo.

  • 17% - Problemi del Game DVR
  • 16% - Personalizzazione e miglioramenti del sistema operativo Xbox
  • 14% - Supporto agli sviluppatori giapponesi
  • 12% - Miglioramenti ai giochi first party
  • 8% - Miglioramenti al sistema degli Achievement
  • 6% - Altro
  • 6% - Problemi di localizzazione
  • 5% - Piano Famiglia per Xbox Game Pass
  • 4% - Problemi all'App Xbox
  • 2% - Problemi al cross-play
  • 2% - Miglioramenti alla qualità della retrocompatibilità su Xbox Series S
  • 2% - Realtà Virtuale (VR)
  • 2% - Lamentele sulla qualità del marketing

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Volevo chiedere un info in merito alla possibilità di un restyling “slim” per series X…sapete se sia mai stato detto nulla a riguardo?

Richard B. Riddick

 

"È incredibile come si possa fare a meno dell'indispensabile quando si ha il superfluo".

Link al commento
Condividi su altri siti

3 ore fa, Dark LFO ha scritto:

Volevo chiedere un info in merito alla possibilità di un restyling “slim” per series X…sapete se sia mai stato detto nulla a riguardo?

secondo me già ottima così come sta, dubito che ne faranno una slim,  l'unica sarebbe se venisse fatta senza il lettore, in quel caso probabilmente le dimensioni potrebbero cambiare

Link al commento
Condividi su altri siti

L'ecosistema Xbox necessita ancora di qualche miglioria, pertanto sul finire dello scorso anno a Jez Corden di Windows Central è venuta la brillante idea di chiedere direttamente ai giocatori quali sono gli aggiustamenti e le feature che desiderano maggiormente. Nel corso di queste settimane hanno risposto oltre 1.000 utenti, un campione certamente non vastissimo, ma comunque consistente e pescato nell'ambito di una comunità di gradi appassionati.
Corden ha così scoperto che la fetta più consistente della torta, corrispondente al 17%, desidera dei miglioramenti alle funzionalità di registrazione video e cattura degli screenshot. Segue un 16% che lamenta problemi al sistema operativo e un 14% che invece spera in un maggior supporto agli studi giapponesi. Sono invece molto pochi i giocatori interessati alla VR, un settore nel quale la concorrenza sta invece puntando tantissimo.
  • 17% - Problemi del Game DVR
  • 16% - Personalizzazione e miglioramenti del sistema operativo Xbox
  • 14% - Supporto agli sviluppatori giapponesi
  • 12% - Miglioramenti ai giochi first party
  • 8% - Miglioramenti al sistema degli Achievement
  • 6% - Altro
  • 6% - Problemi di localizzazione
  • 5% - Piano Famiglia per Xbox Game Pass
  • 4% - Problemi all'App Xbox
  • 2% - Problemi al cross-play
  • 2% - Miglioramenti alla qualità della retrocompatibilità su Xbox Series S
  • 2% - Realtà Virtuale (VR)
  • 2% - Lamentele sulla qualità del marketing
Io ho visto che come me, in rete vi sono moltissimi che si lamentano del ritardo audio nel caso l'uscita sia in bitstream per dare il segnale dolby e nessuno si lamenta?

Inviato dal mio H4213 utilizzando Tapatalk

IRAZ+roby83.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Phil Spencer è stato nominato CEO di Microsoft Gaming in seguito all'annuncio dell'acquisizione di Activision Blizzard. Si tratta di un'importante promozione per l'ormai ex capo della divisione Xbox, che ha colto l'occasione per scrivere una lettera ai dipendenti.

"Bentornati dalle vacanze", ha scritto Spencer. "Per cominciare vorrei rignraziare tutti per il duro lavoro e la dedizione che hanno costruito questo business e questa comunità. Ovviamente l'annuncio di oggi dell'acquisizione di Activision Blizzard è incredibilmente eccitante, e infatti si tratta di una pietra miliare per la nostra azienda, il settore in cui operiamo e l'industria videoludica in generale."

"Io e l'intero Gaming Leadership Team siamo profondamente entusiasti di questa opportunità. Abbiamo anche annunciato stamattina di aver superato i 25 milioni di abbonati a Xbox Game Pass fra console, cloud e PC: un grande risultato per tutto il Team Xbox."

"Come giocatori e partner, tutti conosciamo quanto siano talentuosi e dediti gli studi di Activision Blizzard. I leggendari giochi e franchise creati da quella compagnia hanno deliziato milioni di persone per decenni. Unendoci possiamo accelerare la nostra missione di offrire la gioia e la comunità del gaming a tutti. Abbiamo la capacità e la possibilità di costruire semplicemente il migliore, più coinvolgente e divertente ecosistema di entertainment che si sia mai visto."

"Microsoft è impegnata in un percorso di inclusione che riguarda tutti gli aspetti del gaming, che si tratti di impiegati o giocatori. Diamo grande importanza alle culture individuali all'interno degli studi, e crediamo anche che il successo creativo e l'autonomia vadano di pari passo con il trattare ogni persona con dignità e rispetto. Facciamo in modo che tutti i team e tutti i leader siano devoti a questo impegno. Vogliamo dunque estendere la nostra cultura di inclusione proattiva anche ai grandi team di Activision Blizzard."

"Ci aspettiamo che questa acquisizione si concluda nell'anno fiscale 2023, fatto salvo l'arrivo di tutte le approvazioni. Non appena l'operazione sarà completata, il business di Activision Blizzard risponderà direttamente a me. Nel frattempo sappiamo che avrete tante domande: il Gaming Leadership Team e io non vediamo l'ora di rispondere al meglio nel prossimo Monthly Gaming Update, il 26 gennaio. Potete inviare le vostre domande adesso in maniera anonima oppure postarle sul nostro Team Xbox Yammer."

"Come ha detto anche Satya, ora sono il CEO di Microsoft Gaming. Questo cambiamento riflette l'incredibile lavoro che ognuno di voi sta facendo per creare il miglior ecosistema di intrattenimento di sempre. Come dirigenti sappiamo quanto sia entusiasmante ma anche difficile il lavoro che abbiamo davanti, dunque è fondamentale lavorare come un unico gruppo."

"Per questo sono felice di annunciare che da oggi Jerret West, CMO della divisione Gaming, e il suo team marketing lasceranno la squadra di Chris Capossela per rispondere direttamente a me. Jerret continuerà comunque a far parte del leadership team di Chris e a gestire parti fodnamentali della divisione marketing di Microsoft incluse comunicazioni, media e consumer sales."

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Microsoft ha diffuso il suo ultimo report finanziario, con cui il colosso di Redmond conferma il trend positivo della sua divisione gaming, a cui contribuiscono sia Xbox Series X|S che il sempre più popolare Xbox Game Pass.

Nel terzo quarto dell'anno fiscale 2022, Microsoft ha registrato entrate per $51,7 miliardi su base annua, per un aumento del 20%, con un reddito operativo pari a $22,2 miliardi, equivalente ad una crescita del 24%. Gli incassi derivanti dal gaming sono cresciuti dell'8%, quelli dalle vendite hardware del 4%, mentre contenuti e servizi Xbox hanno denotato un aumento del 10%. Il calo dei guadagni derivanti dai prodotti di terze parti è stato compensato dalla costante crescita delle vendite di Xbox Series X|S e Game Pass.

Microsoft ha inoltre svelato i dati dell'anno solare 2021, al termine del quale ha incassato $16.28 miliardi grazie a Xbox, per una crescita del 17.7%. Si tratta di un record che supera la precedente cifra del 2020, in cui viene incluso l'aumento dell'8.8% delle entrate legate a contenuti e servizi, e del 63.3% del segmento hardware (l'aumento esponenziale è ovviamente dovuto a Xbox Series X|S, che nel 2020 hanno occupato soltanto i mesi di novembre e dicembre).
Anche in questo caso si segnala un calo dei guadagni da prodotti third party controbilanciati dai numeri positivi di Game Pass e titoli first party. L'incremento della produzione di Xbox Series S è stato cruciale nel riuscire a soddisfare la domanda dei consumatori, con la console next-gen entry level che ha riscosso un successo oltre le aspettative. Secondo le stime dell'analista Daniel Ahmad, le vendite di Xbox Series X|S ammontano attualmente a 12 milioni di unità circa.

Ahmad ha inoltre provato a sommare i numeri di Microsoft con le proiezioni finanziarie di Activision nel 2021: il risultato è di 24.9 miliardi di dollari di entrate (naturalmente i guadagni delle due compagnia sono ancora separati).

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Il 1/2/2022 at 17:45, andrea8911 ha scritto:

Buonasera, qualcuno sa consigliarmi un ottima base di ricarica per i controller nuovi series X/S ? Grazie

io ti consiglio di prendere delle ssemplici batteria ricaricabili, io le uso da anni spendendo all'epoca 6/7 euro ricaricatore con 4 batterie

Link al commento
Condividi su altri siti

Il capo di Xbox, Phil Spencer, è stato selezionato per ricevere il prestigioso Lifetime Achievement Award nel corso dei D.I.C.E: Awards, la premiazione organizzata dall'Academy of Interactive Arts & Sciences (AIAS).

Si tratta di una sorta di premio alla carriera, che in precedenza è stato assegnato a vari personaggi illustri dell'ambiente videoludico come Saturo Iwata e Ken Kutaragi, a dimostrazione dei grandi risultati raggiunti da Spencer in questi anni alla guida di Xbox, giunti peraltro dopo aver preso le redini della divisione in un periodo decisamente critico.

Curiosamente, il premio gli verrà consegnato proprio da Todd Howard, di fatto un collaboratore diretto di Spencer ora che Bethesda è diventata parte integrante degli Xbox Game Studios. I 25esimi D.I.C.E. Awards verranno consegnati durante un evento speciale il 24 febbraio 2022 (il mattino del 25 febbraio dalle nostre parti) e coinvolgeranno anche diversi altri sviluppatori e giochi, che verranno premiati in altre categorie.

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Dalle colonne del blog ufficiale di Microsoft, il presidente Brad Smith ribadisce l'intenzione della casa di Redmond di non trasformare in esclusive Xbox le serie più iconiche di Activision Blizzard, a cominciare ovviamente da Call of Duty.

L'alto esponente del colosso tecnologico americano spiega che gli accordi di marketing tra Activision e Sony per Call of Duty verranno rispettati, ma dichiara anche di voler garantire un futuro multipiattaforma per questa iconica serie sparatutto anche dopo la conclusione degli accordi stipulati prima dell'acquisizione di Activision da parte di Microsoft per 70 miliardi di dollari.

Il presidente dell'azienda di Redmond evita inutili giri di parole e spiega che "per essere chiari, Microsoft continuerà a rendere disponibili Call of Duty e altri popolari titoli Activision Blizzard su piattaforme PlayStation per tutta la durata di qualsiasi accordo esistente con Activision. E ci siamo impegnati con Sony per renderli disponibili su PlayStation anche in futuro oltre l'accordo esistente, in modo che i fan di Sony possano continuare a divertirsi coi giochi che amano. Siamo anche interessati a compiere passi simili per supportare le piattaforme di successo di Nintendo".

Per Smith, la visione multipiattaforma di Microsoft rientra appieno nella filosofia del team Xbox più volte esplicitata da Phil Spencer: il presidente della casa di Redmond è categorico nel precisare che "crediamo che questa sia la cosa giusta da fare per l'intera industria, per i videogiocatori e per il nostro business".

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

1 ora fa, Holyvamp ha scritto:

ho ricevuto in regalo dagli amici per il compleanno, Xbox Series S.

Contentissimo!!!!!!! Ho ricevuto anche un codice per 3 mesi di Game Pass Ultimate. Sapete quanto dura? c'è una scadenza per usarlo? Vorrei aspettare ad usarlo per giocare a Starfield.

Il codice non scade - funziona finchè non viene usato.

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

In una recente conference call, Yves Guillemot, il CEO di Ubisoft, ha detto che la compagnia ha le risorse per rimanere indipendente, ma che comunque valuterà tutte le proposte di acquisizione. A riportare la sua dichiarazione è stato l'analista dell'industria dei videogiochi Daniel Ahmad, meglio conosciuto come ZhugeEX.

Ahmad ha fatto anche notare che la risposta di Guillemot, arrivata a una domanda fatta da uno dei presenti nella call, è generica e non dice in realtà molto, perché è quella che qualsiasi CEO di qualsiasi compagnia avrebbe dato in un simile frangente. Insomma, è la classica risposta diplomatica, comunque interessante perché mostra una certa apertura sull'argomento, con Ubisoft conscia di come il suo modello basato su proprietà intellettuali e asset sia ricercatissimo dalle compagnie tech del mondo del gaming.

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

L'acquisizione di Activision da parte di Microsoft deve ancora essere vagliata dagli organi competenti, pertanto la compagnia ha pubblicato, come da standard, un documento ufficiale che riepiloga tutti gli eventi che hanno portato alla proposta da parte della casa di Redmond, consentendo di vedere come si sono svolte le cose.

Il documento pubblicato dal SEC consente di avere una cronologia precisa: si tratta di una lettura alquanto pesante ma può essere interessante per capire come si sia svolta quella che potrebbe essere l'acquisizione più grande nella storia dei videogiochi. Con l'FTC che esaminerà il caso, non è detto che la cosa vada in porto, visto anche il recente caso di Nvidia e ARM, ma la situazione tra Microsoft e Activision è alquanto diversa, dunque è difficile fare delle previsioni.

Intanto, risulta interessante vedere come si siano svolte le discussioni, anche perché emerge una strategia piuttosto precisa da parte di Phil Spencer. In base alla tempistica dei contatti con Activision, sembra piuttosto chiaro che il capo di Xbox abbia puntato a sfruttare un momento di debolezza del publisher in modo da poter raggiungere un accordo più favorevole e con maggiore possibilità di successo.

Sembra infatti che Phil Spencer abbia contattato Bobby Kotick tre giorni dopo l'uscita del famoso scandalo che vedeva il boss di Activision coinvolto nella questione degli abusi, riportato dal Wall Street Journal. Praticamente il giorno dopo in cui Phil Spencer aveva riferito di voler "rivalutare" il rapporto tra Microsoft e Activision, è arrivata la telefonata tra Spencer e Kotick per la possibile acquisizione.

In effetti, si è trattato decisamente di una "rivalutazione" dei rapporti, senza dubbio. In una situazione del genere, Activision Blizzard era ovviamente più propensa ad accettare l'acquisizione e soprattutto gli investitori potrebbero aver valutato molto più positivamente la prospettiva di un cambio totale di gestione, con uscita di scena programmata per Kotick.

Nella telefonata di Spencer sembra che il capo di Xbox abbia discusso "opportunità strategiche tra Activision Blizzard e Microsoft" e abbia riferito di una possibile chiamata da parte di Satya Nadella nel giorno successivo, cosa che avvenne infatti nella giornata di sabato con una proposta di acquisizione più esplicita e formale, dando il via a una serie di discussioni tra le compagnie.

Altro elemento interessante che emerge è il fatto che Activision Blizzard fosse già in contatto con altre 4 compagnie per una possibile acquisizione, ma queste non vengono esplicitate nel documento, che si riferisce a queste semplicemente come compagnie "A, C, D, ed E". Tra gli altri elementi curiosi c'è la conferma che Microsoft dovrebbe pagare tra i 2 e i 3 miliardi di dollari di compenso nel caso in cui l'acquisizione venisse bloccata dagli organi di antitrust, ma emerge anche il fatto che, se gli azionisti di Activision dovessero infine votare contro all'acquisizione, sarebbe la compagnia di Kotick a pagare 2,27 miliardi di dollari a Microsoft.

2124775.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

×
×
  • Crea Nuovo...