Vai al contenuto

Che libro state leggendo?


Baccabba

Messaggi raccomandati

Tempo fa leggevo e molto e spaziavo da Wilbur Smith a Hesse, da Coehlo a Ken Follet. Ora sono fermo su "fuori da un evidente destino" di Faletti. Ho letto il primo capitolo ma mi sono arenato, mancanza di voglia.

 

Se ti piaccioni i romanzi storici-gialli ti consiglio il miglior libro in assoluto che io abbia mai letto: Q di Luther Blissett. Stile unico, libro meraviglioso. Letto 2 volte.

 

Ps. lo si può anche scaricare da internet gratuitamente e legalmente, però francamente avere un libro tra le mani è tutta un'altra cosa.

Pss. Luther Blissett non è il nome di uno scrittore ma uno pseudonimo.

 

"Q" agisce sul lettore come un incantesimo, rendendo difficile separarsi dalle sue pagine, percorse da intrighi, eresie, processi, battaglie, discussioni teologiche e conflitti ideologici, - trasfigurazioni delle attuali tensioni tra poteri globali e alternative politiche, sociali, morali. "Q" è un romanzo storico che ripercorre avvenimenti che hanno cambiato l'Europa e, allo stesso tempo, scandaglia a fondo le coscienze dei personaggi, evidenziando l'inestricabile intreccio che, per tutta l'età moderna, unì politica e religione, il potere politico e il controllo delle coscienze, i tentativi di riforma sociale e il rinnovamento spirituale. "Q" è anche una spy story che illustra il serrato confronto fra tradizione e innovazione, fra potere ed emancipazione, fra autorità istituite e sforzi per la liberazione dell'umanità. E "Q" è un romanzo d'avventura che descrive la vicenda di un uomo che, da giovane e appassionato idealista, si trasforma gradualmente in un maturo, disincantato e scaltro nemico dell'oppressione, - e che, dallo scontro frontale, passa ad adottare a sua volta strategie sotterranee (truffa, stampa clandestina, dissimulazione) al fine di contrastare i piani assolutistici dei nemici della libertà: piani che trascendono, e finiscono per travolgere, anche coloro che se ne fanno registi e autori, - piani il cui unico fine consiste nell'"imporre un ordine al mondo", come rivela lo stesso Q, attraverso "un messaggio semplice: il timore di Dio. Un apparato gigantesco e complesso che lo inculchi nei costumi e nelle coscienze. Diffondere il messaggio, gestire il sapere, osservare e vagliare l'animo degli uomini, inquisire ogni spinta che osi oltrepassare quel timore". Il timore di Dio, il timore dell'assoluto, il timore di indiscutibili verità proposte, oppure imposte in modo esplicito o attraverso strategie di suggestione della coscienza, da sistemi a pensiero unico, i quali mutano nei metodi e nelle strutture, ma mantengono sempre lo stesso obiettivo: imporre un ordine al mondo, nonostante l'opposizione di chi persegue la libertà. E "Q" raffigura magnificamente la perpetua lotta fra ordine e libertà, che segna da sempre la storia umana.

Modificato da Coldfire
http://i57.tinypic.com/2wq4py8.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

Io ho appena terminato la trilogia Queste Oscure Materie, 3 libri meravigliosi, poco da aggiungere, non é fantascienza, né propriamente fantasy, non sono certo libri per ragazzi anche se cosi' vengono etichettati. consigliatissimi..

 

Oppure Stelle cadenti (Pratchett), un capolavoro, appena uscito anche questo.

 

Se vi interessano i libri segnalo questo sito:

 

aNobii

 

Un Social Network espressamente per lettori, utilissimo oltre che interessante.

 

Per quanto riguarda l'oggi, sto leggendo un paio di titoli a titolo riempitivo.. :mrgreen:

 

Estasia (Francesco Falconi)

 

Devo iniziare Eragon che mi hanno prestato..

 

e infine porto avanti lentamente:

Game development, Art&Design (David McCarthy)

 

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Una settimana fa ho finito "il cerchio di sangue", thriller di Jerome delafosse.....moooooolto bello!!!!!

Adesso invece mi mancano un 50 pag. a finire "ghiaccio bollente", di Nora Roberts....e subito dopo inizio con "L'estate dei misteri", sempre di N.R. :teach:

 

Infine mi piaceva leggere pure "Le guerre del mondo emerso" :teach: , W la Troisi :mrgreen:

Link al commento
Condividi su altri siti

Attualmente sto leggendo Alexandros perché mancava nella mia libreria personale e devo dire che è molto bello ( ho da poco iniziato il secondo libro )...

Subito dopo mi butterò sul nuovo di Chuck Palaniuk "Rabbia" e su "Di questo mondo e degli altri" di Saramago...

 

Link al commento
Condividi su altri siti

8) 8) 8)

 

Stò leggendo "IL CANNOCCHIALE D'AMBRA" di Philip Pullman Libro 3° della trilogia QUESTE OSCURE MATERIE il cui primo libro "LA BUSSOLA D'ORO" fra poco sarà un film e un videogioco.

 

 

Alla prox :ok: :ok: :ok:

Modificato da chenpho
Link al commento
Condividi su altri siti

L'Uomo dei cerchi azzuri, Fred Vargas. LA nuova signora del giallo è francese. è una Medievista e scrive i suoi libri nei suoi 20 giorni di vacanza all'anno.

 

Infine mi piaceva leggere pure "Le guerre del mondo emerso" :teach: , W la Troisi :mrgreen:

Le cronache le hai lette? Nihal :rulez: Che libri che sono. Bellissimi...

MGF+Spartan+II.png
Link al commento
Condividi su altri siti

al momento sto leggendo neanche gli Dei...devo ammettere che è una palla assurda!

 

O.O Come fai a dire una cosa simile?

 

A me è piaciuto molto, forse in alcune parti stanca un pò. Comunque non abbandonarlo a metà, secondo me merita molto :ok:

 

 

Ora per scuola dovrò iniziare "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury.

 

 

 

p.s. ma non esisteva già un topic simile?

Link al commento
Condividi su altri siti

Grande Chenpho! ho paura pero' che film e soprattutto videogioco..non saranno all'altezza di tanta meraviglia..

Quei libri trattano temi mica da poco, che probabilmente verranno semi nascosti nelle controparti non cartacee..

Sob..

 

La chiesa per fortuna non si é ancora accorta che esiste questa trilogia, se no tirerebbero fuori casini ahahah :mrgreen:

Link al commento
Condividi su altri siti

Ora sono fermo su "fuori da un evidente destino" di Faletti. Ho letto il primo capitolo ma mi sono arenato, mancanza di voglia.

L'ho letto, sinceramente non mi è piaciuto tantissimo, ho preferito di gran lunga "io uccido".

 

Pss. Luther Blissett non è il nome di uno scrittore ma uno pseudonimo.

Incredibile, grazie a te ho scoperto che utilizzano il nome di una delle più grandi pippe delle storia del milan come pseudonimo, proprio non lo sapevo.

Link

Modificato da The Pix
http://i39.tinypic.com/33m7a6w.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

Essi.

 

E' un movimento "particolare" che tratta anche temi sociologici.

 

Oltre a Q, che rimane una perla, ho trovato interessante "Lasciate che i bimbi", libro fatto togliere di gran fretta dalla Chiesa cattolica e dal Ministero.

...perchè la verità a volte si nasconde sotto una montagna di merd4.

Modificato da Coldfire
http://i57.tinypic.com/2wq4py8.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

Subito dopo mi butterò sul nuovo di Chuck Palaniuk "Rabbia" e su "Di questo mondo e degli altri" di Saramago...

Ma e' in inglese l'ultimo di Palaniuk no??

A proposito,vado un po' OT ma con degli amici stiamo realizzando un corto tratto proprio da una sua storia:"La Scatola degli Incubi".

Questo scrittore e' geniale :loving:

Modificato da Snake1982

Seguimi su Twitter: @mattdrake82

Link al commento
Condividi su altri siti

O.O Come fai a dire una cosa simile?

 

A me è piaciuto molto, forse in alcune parti stanca un pò. Comunque non abbandonarlo a metà, secondo me merita molto :ok:

Ora per scuola dovrò iniziare "Fahrenheit 451" di Ray Bradbury.

p.s. ma non esisteva già un topic simile?

Non so, sono arrivato a quando si conoscono per la prima volta tritt dua e odeen e mi sembra un po' monotono fin qui. Comunque di sicuro lo finisco, mi dispiacerebbe non leggere la fine!!

Link al commento
Condividi su altri siti

Alcuni libri che avete citato li ho letti anche io e mi sento di consigliarli a chiunque: il conte di montecristo (divorato in tre giorni), Q (dato a scuola, meraviglioso), Asimov (mi ci sono avvicinato per caso: ho letto l'ultimo libro del ciclo della fondazione per sbaglio e mi èpiaciuto tantissimo)

 

Adesso sto leggendo "Il perchè della filosofia antica", un saggio di P. Hadot sulla concezione della filosofia nelle varie correnti filosoiche dall'età presocratica al tardo medioevo.

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online   0 Utenti, 0 Anonimo, 28 Ospiti (Visualizza tutti)

    • Non ci sono utenti registrati online
×
×
  • Crea Nuovo...