Vai al contenuto

Il Topic della Scuola


luix93

Messaggi raccomandati

la scuola non serve a niente, non insegna niente ed è solo una perdita di tempo di 20 anni, tutto quello che serve nella vita non lo imparerete a scuola

Arrivati a una certa età, si ricorda

sempre un motivo per cui qualcuno vuole il tuo male, e pensi che

abbiano tutti ragione. Però sai che qualcuno dev'essere in malafede.

O forse sono tutti in malafede. Ma quando non riesci più a vederci

chiaro, allora sei nei guai, di brutto. (Carlito's Way)

Link al commento
Condividi su altri siti

la scuola non serve a niente, non insegna niente ed è solo una perdita di tempo di 20 anni, tutto quello che serve nella vita non lo imparerete a scuola

 

Evita il linguaggio e i discorso da ragazzo rapper che non è il caso...

 

Posso esser d'accordo sul fatto che la scuola non ti insegna come affrontare la vita,ma stai pur certo che ti insegna come parlare e sopratutto come comportarti nell'ambito lavorativo,che tu ci creda o no.Giusto per farti un esempio stupido ma reale...visto che dici che la scuola non serve a nulla,sicuramente mi saprai dimostrare che la Matematica come materia è inutile.Tanto a che serve,non ti è sicuramente d'aiuto saper contare...

YouTube "DravenNHK" - https://www.youtube.com/c/DravenNHK

Link al commento
Condividi su altri siti

Evita il linguaggio e i discorso da ragazzo rapper che non è il caso...

che significa questa affermazione?

Posso esser d'accordo sul fatto che la scuola non ti insegna come affrontare la vita,ma stai pur certo che ti insegna come parlare e sopratutto come comportarti nell'ambito lavorativo,che tu ci creda o no.Giusto per farti un esempio stupido ma reale...visto che dici che la scuola non serve a nulla,sicuramente mi saprai dimostrare che la Matematica come materia è inutile.Tanto a che serve,non ti è sicuramente d'aiuto saper contare...

 

Le persone più realizzate che conosco non ci sono nemmeno andate a scuola, a mio avviso la scuola in molti casi è anche dannosa, l'unica cosa che ti insegna è come essere comandato a bacchetta

Modificato da Half Finger

Arrivati a una certa età, si ricorda

sempre un motivo per cui qualcuno vuole il tuo male, e pensi che

abbiano tutti ragione. Però sai che qualcuno dev'essere in malafede.

O forse sono tutti in malafede. Ma quando non riesci più a vederci

chiaro, allora sei nei guai, di brutto. (Carlito's Way)

Link al commento
Condividi su altri siti

Le persone più realizzate che conosco non ci sono nemmeno andate a scuola, a mio avviso la scuola in molti casi è anche dannosa, l'unica cosa che ti insegna è come essere comandato a bacchetta

 

La più grande genialata che ho sentito fino ad oggi :asd: ...dai nemmeno sto a discutere,qualcosa mi diceva che non dovevo nemmeno rispondere in questo topic.Buona discussione a tutti :ok: .

YouTube "DravenNHK" - https://www.youtube.com/c/DravenNHK

Link al commento
Condividi su altri siti

Vedo che sai anche argomentare...

Arrivati a una certa età, si ricorda

sempre un motivo per cui qualcuno vuole il tuo male, e pensi che

abbiano tutti ragione. Però sai che qualcuno dev'essere in malafede.

O forse sono tutti in malafede. Ma quando non riesci più a vederci

chiaro, allora sei nei guai, di brutto. (Carlito's Way)

Link al commento
Condividi su altri siti

Le persone più realizzate che conosco non ci sono nemmeno andate a scuola, a mio avviso la scuola in molti casi è anche dannosa, l'unica cosa che ti insegna è come essere comandato a bacchetta

 

Mi hai incuriosito... fammi un esempio di "persona realizzata".

Ah, un attimo... non provare neanche a pensare di nominarmi personaggi famosi, dello spettacolo, musicisti o pseudo-tali. Riderei con gusto.

"E detto questo mi chiudo alle spalle la porta per l'ultima volta, salto sulla moto e galoppo via verso il tramonto."

"Non correre mai più veloce di quanto possa volare il tuo angelo custode."

The past: Suzuki Gsx-r 600 K1 | Now: Kawasaki Versys 650

Link al commento
Condividi su altri siti

Diciamo che la scuola non insegna a vivere ma insegna in qualche modo a convivere. Non quanto il militare eh.... Però è perchè i ragazzi non vanno con lo spirito giusto per colpa di come spiegano i professori. Sono ancorati ad un metodo antico che dovrebbero rimodernizzare. Ci sono modi e modi per insegnare le cose, non è detto che il più rigido sia il più efficace.

EMOZIONI...
Link al commento
Condividi su altri siti

Diciamo che dovrebbero trovare il modo di attirare l'attenzione dei ragazzi, in classe, invogliandoli a studiare per farsi una cultura a 360 gradi.

Oggi piu' che in passato i ragazzi (la maggior parte, non faccio di tutta l'erba un fascio...) vedono la scuola come una gran rottura di palle, non pensando che in quanto studenti stanno maturando e apprendendo cose che nella vita gli serviranno sempre, sia per fare una semplice discussione con amici, sia per sapersi comportare con il prossimo, sia per apprendere le nozioni essenziali a trovare un lavoro. E che questi sono i migliori anni della loro vita.

e per quanto riguarda l'educazione... boh, li non capisco. Una mia ex-professoressa di matematica un giorno mi disse che noi, confrontati con i ragazzi di oggi, eravamo degli angeli.

E io che pensavo fossimo dei casinisti.

Modificato da gianky

"E detto questo mi chiudo alle spalle la porta per l'ultima volta, salto sulla moto e galoppo via verso il tramonto."

"Non correre mai più veloce di quanto possa volare il tuo angelo custode."

The past: Suzuki Gsx-r 600 K1 | Now: Kawasaki Versys 650

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi hai incuriosito... fammi un esempio di "persona realizzata".

Ah, un attimo... non provare neanche a pensare di nominarmi personaggi famosi, dello spettacolo, musicisti o pseudo-tali. Riderei con gusto.

scusa forse con persona realizzata, mi sono espresso male, riformulo, le persone che "valgono di più" non ci sono nemmeno andate a scuola,

ti spiego, siccome mi rendo conto che è un ragionamento profondo, molto spesso a scuola ti spiegano "cosa" pensare e non "come" pensare,

conosco tante persone prive di personalità a causa della scuola , che considerano giusto ciò che per il più delle persone è giusto e viceversa, perchè questo ti insegna il sistema della scuola così com'è congeniato, è un discorso molto ampio,

per quanto riguarda le materie invece, so per certo che il 90 % di quello che si fa a scuola sarà inutile nella vita (almeno nella mia) e sarà dimenticato

Modificato da Half Finger

Arrivati a una certa età, si ricorda

sempre un motivo per cui qualcuno vuole il tuo male, e pensi che

abbiano tutti ragione. Però sai che qualcuno dev'essere in malafede.

O forse sono tutti in malafede. Ma quando non riesci più a vederci

chiaro, allora sei nei guai, di brutto. (Carlito's Way)

Link al commento
Condividi su altri siti

Capisco il discorso sul "cosa" e non sul "come"... a volte cercano di "chiudere" la mente dei giovani per inquadrarli.

 

Per le materie inutili... beh guarda, per come la vedo io, niente di cio' che si impara e' inutile, in questo mondo. Magari vengono dimenticate, ma formano un bagaglio culturale che ti permette, come dicevo prima, anche solo di fare due chiacchiere in piu' con un conoscente.

"E detto questo mi chiudo alle spalle la porta per l'ultima volta, salto sulla moto e galoppo via verso il tramonto."

"Non correre mai più veloce di quanto possa volare il tuo angelo custode."

The past: Suzuki Gsx-r 600 K1 | Now: Kawasaki Versys 650

Link al commento
Condividi su altri siti

si ma allora si dovrebbero scegliere le materie da fare o da non fare, in modo che una persona impari solo quello che gli interessa, allora niente sarà dimenticato

Arrivati a una certa età, si ricorda

sempre un motivo per cui qualcuno vuole il tuo male, e pensi che

abbiano tutti ragione. Però sai che qualcuno dev'essere in malafede.

O forse sono tutti in malafede. Ma quando non riesci più a vederci

chiaro, allora sei nei guai, di brutto. (Carlito's Way)

Link al commento
Condividi su altri siti

si ma allora si dovrebbero scegliere le materie da fare o da non fare, in modo che una persona impari solo quello che gli interessa, allora niente sarà dimenticato

 

Non sono d'accordo, perche' difficilmente a 14 anni si sa con precisione cosa si vuol veramente fare nella vita.

E comunque anche questo sarebbe un modo di "inquadrarsi", chiudendosi su nozioni "fisse" senza sapere nulla di tutto il resto, non credi? :ok:

Modificato da gianky

"E detto questo mi chiudo alle spalle la porta per l'ultima volta, salto sulla moto e galoppo via verso il tramonto."

"Non correre mai più veloce di quanto possa volare il tuo angelo custode."

The past: Suzuki Gsx-r 600 K1 | Now: Kawasaki Versys 650

Link al commento
Condividi su altri siti

Diciamo che non e' un pezzo di carta (diploma/laurea) a rendere intelligente una persona... o anche solo a dichiararla tale.

Se uno e' ****, tale resta a vita, anche con il dottorato. :asd:

"E detto questo mi chiudo alle spalle la porta per l'ultima volta, salto sulla moto e galoppo via verso il tramonto."

"Non correre mai più veloce di quanto possa volare il tuo angelo custode."

The past: Suzuki Gsx-r 600 K1 | Now: Kawasaki Versys 650

Link al commento
Condividi su altri siti

Non sono d'accordo, perche' difficilmente a 14 anni si sa con precisione cosa si vuol veramente fare nella vita.

E comunque anche questo sarebbe un modo di "inquadrarsi", chiudendosi su nozioni "fisse" senza sapere nulla di tutto il resto, non credi? :ok:

 

questo è vero figurati c'è gente che non lo sa a 30 anni che vuole fare nella vita, si potrebbe almeno fare il triennio come orientamento, e dopo una scelta magari con alcune materie obbligatorie, sarebbe un modo di inquardarsi ma sarebbe una tua scelta,

 

Arrivati a una certa età, si ricorda

sempre un motivo per cui qualcuno vuole il tuo male, e pensi che

abbiano tutti ragione. Però sai che qualcuno dev'essere in malafede.

O forse sono tutti in malafede. Ma quando non riesci più a vederci

chiaro, allora sei nei guai, di brutto. (Carlito's Way)

Link al commento
Condividi su altri siti

la scuola non serve a niente, non insegna niente ed è solo una perdita di tempo di 20 anni, tutto quello che serve nella vita non lo imparerete a scuola

 

senza scuola non sapresti nè leggere nè scrivere,

 

lunico lavoro libero sarebbe il contadino ed i nobili ricchi potrebbero fare ciò che vogliono.

 

 

http://img22.imageshack.us/img22/9118/unscfirm.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

senza scuola non sapresti nè leggere nè scrivere,

 

lunico lavoro libero sarebbe il contadino ed i nobili ricchi potrebbero fare ciò che vogliono.

 

Mi ricorda un periodo storico chiamato medioevo... pero' i contadini non erano tanto liberi. :?

"E detto questo mi chiudo alle spalle la porta per l'ultima volta, salto sulla moto e galoppo via verso il tramonto."

"Non correre mai più veloce di quanto possa volare il tuo angelo custode."

The past: Suzuki Gsx-r 600 K1 | Now: Kawasaki Versys 650

Link al commento
Condividi su altri siti

Mi ricorda un periodo storico chiamato medioevo... pero' i contadini non erano tanto liberi. :?

vero

comunque ragazzi.. la scuola serve per avere dei contatti con l'esterno più diretti.. per sapere approfondire e argomentare un qualcosa con qualcuno..

a livello formativo va bene..a livello lavorativo non penso proprio.. sappiamo tutti come funziona oggi. per favore non menzionate gente dello spettacolo ecc.. quella è gente che vale poco o nulla..tanto per restare in tema, non so se avete letto "uno nessuno centomila" di pirandello.. ecco, i personaggi "realizzati" dello spettacolo indossano delle maschere.. una per ogni circostanza. e cosi vediamo delle presentatrici che in occasioni degli spazi pubblicitari per le beneficienze si prostrano alle telecamere.. maschera perchè cambiano in un secondo espressione dal momento che finisce lo spazio pubblicitario e ritornano alla trasmissione..

sulle amterie scolastiche volevo dire a qualcuno che su tutte la storia forse è la più importante.. penso non ci sia nemmeno bisogno di spiegarlo..

comunque odio quei professori che devono fare paura..sono loro che fanno odiare la scuola agli alunni..

la scuola deve essere educazione ecc.. molti professori non valgono nulla.. perchè non gli interessa dare ad un ragazzo qualcosa di positivo che potrà servirgli nella vita.. gli interessa mettere due in pagella.. cosi è soddisfatto! bah..

Modificato da Nesmes
http://img248.imageshack.us/img248/7472/juvef.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

questo è vero figurati c'è gente che non lo sa a 30 anni che vuole fare nella vita, si potrebbe almeno fare il triennio come orientamento, e dopo una scelta magari con alcune materie obbligatorie, sarebbe un modo di inquardarsi ma sarebbe una tua scelta,

 

Quella del triennio potrebbe anche essere una soluzione, il problema è che, in ogni caso, una scelta fondamentale la si deve affrontare a monte, alla fine delle medie. Scegliere un indirizzo umanistico piuttosto che tecnico, per fare due esempi, influenza non poco il percorso scolastico.

Un triennio comune a tutti i tipi di orientamenti in quest'ottica lo vedo di difficile realizzazione.

 

In ogni caso la maturità necessaria a capire realmente cosa interessa e che cosa si voglia fare, la si acquisisce a mio parere alla fine delle superiori con la possibilità di scegliere un' università che si adatti alle proprie personali attitudini ed aspirazioni (scelta, che lo si voglia o no, sempre più obbligata per approcciarsi al mondo del lavoro).

Link al commento
Condividi su altri siti

Con tutte le materie insufficienti in un liceo a 3 mesi dalla fine della scuola la vedo dura passare l'anno...se ce la fai molto meglio per te ;)

anch'io in prima superiore (92/93 se ben ricordo) sono stato bocciato...o meglio mio padre mi ritiro a Marzo da scuola per farmi lavorare 7 mesi in un salumificio della mia zona...a settembre rientrai a scuola con tutto un'altro spirito :D

Questo non è un problema, potrei avere 8 e 9 ma non è cosa per me(lo dimostrano i compiti delle poche volte che ho studiato), quello che faccio ora è studiare fino al pagellino di marzo per recuperare i voti, e poi mantenermi...ma almeno da settembre mi sono divertito come dico io...

 

io adoro questi anni di scuola.....andare a "lavorare" alle 8....uscire alle 12-13 tutta la settimana....avere pomeriggi di 6 ore completamente a mia disposizione (ovviamente di cui alcuni vanno per forza dedicati allo studio, ma il resto è cazzeggio...), avere un tetto sulla testa e un pranzo sul tavolo tutti i giorni assicurato...beh non è roba da poco.

io sono il primo ad incazzarmi con la "scuola" e a dirne di tutti i colori, un giorno compito, un giorno interrogazione, un giorno c'è il professore che non sopporto, un giorno sono stanco e non ho voglia, le giornate in cui succedde tutto questo insieme...insomma..è impegnativo, ma alla fine della giornata io mi accorgo che tutto sommato non è nulla in confronto a cioè che fanno le persone adulte che mi stanno accanto...

 

 

p.s. per chi dice io studio all'università al liceo mi diverto vorrei dire due cose: 1)io mi diverto tantissimo pur dedicando 2-3 ore (quando non ci sono compiti o altro) allo studio e non sono affatto un secchione che sta chiuso tutto il giorno sui libri; e 2)io sono in terza liceo e beh se non mi faccio il cu*o già da ora state sicuro che vado da poche parti....quelli con il seino (inteso come il seino del "mi accontento tanto mi basta passare", non il sei del "non ci arriva") non sono nemmeno cosiderati alunni dai professori :rolleyes: ....e sopratutto io credo che la scuola più che insegnarti delle discipline debba far uscire persone che sanno cosa vuol dire sacrificare qualche pomeriggio per il "lavoro" e che riescano a capire che senza impegno non si va da nessuna parte.

 

 

....poi vabbè io parlo un po per "deformazione professionale" dato che sono del liceo scientifico che tutti sappiamo insenga sopratutto a farti il callo del molto studio (infatti io studio relativamente poco :rotfl: :rotfl: )

 

 

che orrore :ph34r: la nostra prof l'ultima volta ha portato un foglio con 70 forme verbali (verbi in forma attiva/passiva e vari tempi verbali [in pratica tutti] da tradurre dal latino all'italiano in.........25 minuti :mrgreen: :rolleyes:

io studio 2 ore quando ho compiti,e quando lo faccio prendo 8, pensa tu...purtroppo non ne ho voglia, preferisco fare altro...tanto l'anno lo passo, questo è poco ma sicuro. tralasciando che ho altri impegni, dedicare 3 ore allo studio(con tutto il rispetto:quando non ho compiti?!?!?), in secondo superiore, per me è una pazzia, preferisco studiare sul pianoforte e non studiare quella roba li...

 

ah, volevo aggiungere che, le poche volte che mi ero deciso a studiare con costanza sono stato "smontato" dalle ingiustizie che regnano nelle scuole...vedere gente che fa stesse interrogazioni mie prendere 2-3 voti in piu è scandaloso..magari solo perchè è figlio di qualcuno..oppure vedersi lasciare la materia in cui hai preso gli stessi voti di un'altra persona, che stranamente passa l'anno tranquillamente, senza debiti...quindi penso: sono in secondo, chi me la fa fare? non ci sono neanche punti di credito, è totalmente inutile per me...

Modificato da luix93
Link al commento
Condividi su altri siti

io studio 2 ore quando ho compiti,e quando lo faccio prendo 8, pensa tu...purtroppo non ne ho voglia, preferisco fare altro...tanto l'anno lo passo, questo è poco ma sicuro....tralasciando che ho altri impegni, dedicare 3 ore allo studio(con tutto il rispetto:quando non ho compiti?!?!?), in secondo superiore, per me è una pazzia, preferisco studiare sul pianoforte e non studiare quella roba li...

beh io in primo luogo sono al terzo quindi una media alta aiuta, e in secondo luogo sicuramente se referisci dedicarti ad altro invece di studiare fai bene (se per te ritieni sia più importante studiare il pianoforte più che fare ore di studio scolastico fai benissimo in quanto coltivi una passione).

con tutto il rispetto:quando non ho compiti?!?!?)

beh si...io sono il primo a non aver molta voglia di studiare (sopratutto di fare ore di studio in più, magari per recuperare delle lacune in alcune materia), infatti più di 2-3 ore non studio (ovviamente se devo uscire preferisco farlo, tanto qualche giorno senza aprire libro ci sta)...però se il giorno dopo ho compito se mi metto di impegno studio anche tutto il pomeriggio ( a volte mi chiedo chi me lo ha fatto fare :whew: XD )....calcola che ci sono alcuni miei amici che studiano sempre tutto il pomeriggio, io questo non lo riesco a fare però studio molto rispetto ad altre persone che conosco.

ah, volevo aggiungere che, le poche volte che mi ero deciso a studiare con costanza sono stato "smontato" dalle ingiustizie che regnano nelle scuole...vedere gente che fa stesse interrogazioni mie prendere 2-3 voti in piu è scandaloso..magari solo perchè è figlio di qualcuno..oppure vedersi lasciare la materia in cui hai preso gli stessi voti di un'altra persona, che stranamente passa l'anno tranquillamente, senza debiti...quindi penso: sono in secondo, chi me la fa fare? non ci sono neanche punti di credito, è totalmente inutile per me...

questo purtoppo dipende dalla fortuna. Io l'anno scorso avevo una professoressa di latino che mi aveva preso di mira....per lei qualunque cosa facessi era sbagliata,io di mio non ho mai alzato un dito per migliorare e avevo 4 (ma diciamo che l'anno scorso ero un po vagabondo anche io :asd: ), però fatto sta che se anche facevo una interrogazione mediocre o comunque qualcosa di relativamente buono....per lei ero sempre andato peggio degli altri che con il latino erano nella stessa mia situazione o peggio....quindi su questo ti capisco, ma credo che proprio con questi professori, se si possiedono le capacità, bisogna tenere duro e continuare a fare del proprio meglio, fare ottime interrogazioni (anche se per loro saranno mediocri), fare compiti al pari di chi per loro è degno del 9 anche se i tuoi saranno sempre mediocri, far vedere che tu studi tanto anche se per loro sei mediocre....a quel punto tu hai la coscienza pulita e sopratutto hai il coltello dalla parte del manico, in modo che se questi professori provassero solamente a fare qualcosa esplicitamente contro te...tu avresti ragione.

 

edit: ho sbagliato a comprendere il tuo discorso...io l'ho visto dalla parte dell'alunno "discriminato", non dell'alunno normale che si vede superare dal "figlio di papà", però comunque il discorso è il solito....anche su questo ti potrei fare un altro esempio:

uno in classe mia aveva 4 a latino come me...la professoressa (a lui) ha dato la possibilità, sotto gamba, di fare un ultimo compito di latino a fine anno....le sue condizioni però erano chiare: 1) prendeva 6 e lei lo faceva passare 2) non riusciva ad arrivare alla sufficienza e lei quindi gli dava il 4 a fine anno.....volete sapere come è finita? lui è passato con 6 a latino....bhe allora ha fatto bene il compito! emmm....tutti sapevamo che il voto del suo compito era stato 4 1/2 :fischio: :rolleyes: .....a buon intenditor :fischio: :fischio:

Modificato da Marcus Fenix
http://s14.postimg.org/wf0pnoykh/prova2_mod.gifhttp://s7.postimg.org/747q8xlln/prova.gif
Link al commento
Condividi su altri siti

beh io in primo luogo sono al terzo quindi una media alta aiuta, e in secondo luogo sicuramente se referisci dedicarti ad altro invece di studiare fai bene (se per te ritieni sia più importante studiare il pianoforte più che fare ore di studio scolastico fai benissimo in quanto coltivi una passione).

 

beh si...io sono il primo a non aver molta voglia di studiare (sopratutto di fare ore di studio in più, magari per recuperare delle lacune in alcune materia), infatti più di 2-3 ore non studio (ovviamente se devo uscire preferisco farlo, tanto qualche giorno senza aprire libro ci sta)...però se il giorno dopo ho compito se mi metto di impegno studio anche tutto il pomeriggio ( a volte mi chiedo chi me lo ha fatto fare :whew: XD )....calcola che ci sono alcuni miei amici che studiano sempre tutto il pomeriggio, io questo non lo riesco a fare però studio molto rispetto ad altre persone che conosco.

 

questo purtoppo dipende dalla fortuna. Io l'anno scorso avevo una professoressa di latino che mi aveva preso di mira....per lei qualunque cosa facessi era sbagliata,io di mio non ho mai alzato un dito per migliorare e avevo 4 (ma diciamo che l'anno scorso ero un po vagabondo anche io :asd: ), però fatto sta che se anche facevo una interrogazione mediocre o comunque qualcosa di relativamente buono....per lei ero sempre andato peggio degli altri che con il latino erano nella stessa mia situazione o peggio....quindi su questo ti capisco, ma credo che proprio con questi professori, se si possiedono le capacità, bisogna tenere duro e continuare a fare del proprio meglio, fare ottime interrogazioni (anche se per loro saranno mediocri), fare compiti al pari di chi per loro è degno del 9 anche se i tuoi saranno sempre mediocri, far vedere che tu studi tanto anche se per loro sei mediocre....a quel punto tu hai la coscienza pulita e sopratutto hai il coltello dalla parte del manico, in modo che se questi professori provassero solamente a fare qualcosa esplicitamente contro te...tu avresti ragione.

edit: ho sbagliato a comprendere il tuo discorso...io l'ho visto dalla parte dell'alunno "discriminato", non dell'alunno normale che si vede superare dal "figlio di papà", però comunque il discorso è il solito....anche su questo ti potrei fare un altro esempio:

uno in classe mia aveva 4 a latino come me...la professoressa (a lui) ha dato la possibilità, sotto gamba, di fare un ultimo compito di latino a fine anno....le sue condizioni però erano chiare: 1) prendeva 6 e lei lo faceva passare 2) non riusciva ad arrivare alla sufficienza e lei quindi gli dava il 4 a fine anno.....volete sapere come è finita? lui è passato con 6 a latino....bhe allora ha fatto bene il compito! emmm....tutti sapevamo che il voto del suo compito era stato 4 1/2 :fischio: :rolleyes: .....a buon intenditor :fischio: :fischio:

eh, a me ste cose fanno passare la voglia di faree...io avevo una compagna, non dico cosa fanno i genitori ma potete immaginare, con cui avevo in comune una sfilza di 2 assegnatici da una prof di ****(italiano) che ci odiava...quel "ci" è durato fino a giugno, visto che lei è passata col 6, senza recupero autonomo, e a me ha messo 4, per carità meritato, ma perchè lei passa l'anno e io no?

per il resto il tuo discorso non fa una piega, è giusto quello che pensi, solo che ormai l'ho presa così...quest'anno ho dormito fino a gennaio, complice anche la partenza di un mio grande amico che mi ha fatto perdere la voglia di studiare, così ho sfruttato questo tempo per divertirmi con lui e altri amici..

poi per la prima parte ti ringrazio per il consenso :mrgreen:

Link al commento
Condividi su altri siti

io nell pagella ho avuto bellissimi voti tranne a metematica :piange: .

 

comunque me lo sono meritato, ora non voglio bocciare perciò infatt da domani prendo ripetizioni e studio anche di più a casa.

 

ma sono l'unico a cui la materia musica a scuola piace? a suonare il piffero ho preso un 9.

 

adoro la musica classica :loving:

Modificato da ita church
http://img22.imageshack.us/img22/9118/unscfirm.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

io nell pagella ho avuto bellissimi voti tranne a metematica :piange: .

 

comunque me lo sono meritato, ora non voglio bocciare perciò infatt da domani prendo ripetizioni e studio anche di più a casa.

 

ma sono l'unico a cui la materia musica a scuola piace? a suonare il piffero ho preso un 9.

 

adoro la musica classica :loving:

no alle medie a me piaceva molto :mrgreen: .....................................la musica non il piffero :rotfl: :mrgreen: xD

Modificato da Marcus Fenix
http://s14.postimg.org/wf0pnoykh/prova2_mod.gifhttp://s7.postimg.org/747q8xlln/prova.gif
Link al commento
Condividi su altri siti

eh, a me ste cose fanno passare la voglia di faree...io avevo una compagna, non dico cosa fanno i genitori ma potete immaginare, con cui avevo in comune una sfilza di 2 assegnatici da una prof di ****(italiano) che ci odiava...quel "ci" è durato fino a giugno, visto che lei è passata col 6, senza recupero autonomo, e a me ha messo 4, per carità meritato, ma perchè lei passa l'anno e io no?

per il resto il tuo discorso non fa una piega, è giusto quello che pensi, solo che ormai l'ho presa così...quest'anno ho dormito fino a gennaio, complice anche la partenza di un mio grande amico che mi ha fatto perdere la voglia di studiare, così ho sfruttato questo tempo per divertirmi con lui e altri amici..

poi per la prima parte ti ringrazio per il consenso :mrgreen:

Ecco a me queste cose mi fanno imbestialire da matti,vi dico una cosa:io l'anno scorso(3 media)mi sono rotto il culo(scusate la parola)per prendere 7-8 in tutte le materie per passsare all'esame,ci sono compagni che prendevano sempre 4-5 e sono passati lo stesso...io ci sono rimasto così O____________O e ho pensato:perchè io ho sempre studiato,fatto i compiti tutto l'anno,sprecando un sacco di tempo e sono passato,mentre gli altri uscivano,giocavano,se ne fregavano totalmente della scuola e sono passati lo stesso?Ancora oggi mi pongo questa domanda....e la stessa cosa succede adesso,quando entro in classe e durante la ricreazione i miei compagni copiano latino,matematica ecc.... e io ripenso un'altra volta come sopra,perchè ho sprecato tutto il pomeriggio a studiare quando il giorno dopo mi sarei copiato i compiti di ogni materia?E perchè non lo faccio anche io?....ma purtroppo la vita è così....

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online   0 Utenti, 0 Anonimo, 37 Ospiti (Visualizza tutti)

    • Non ci sono utenti registrati online
×
×
  • Crea Nuovo...