Vai al contenuto

Referendum 12-13 Giugno


RaistlinMajere

Messaggi raccomandati

video referendum!

 

 

Prime strumentalizzazioni del referendum: cosa centrano il papa e la chiesa con il referendum? E i partiti? mah...prevedo un dopo Silvio parecchio movimentato, se gli Italiani non stanno attenti passeranno da una padella a una brace! I falchi sono troppi

http://assets.vg247.it/current//2014/06/mortal-kombat-x-banner.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

video referendum!

 

 

Prime strumentalizzazioni del referendum: cosa centrano il papa e la chiesa con il referendum? E i partiti? mah...prevedo un dopo Silvio parecchio movimentato, se gli Italiani non stanno attenti passeranno da una padella a una brace! I falchi sono troppi

Ma di chi sarebbe questo canale da te citato?

Mi sembra che sia un privato cittadino che manifesta la propria gioia per l'esito referendario...

 

Io non ci vedo nessuna strumentalizzazione in merito perché:

 

1- I quesiti erano POLITICI, dato che si tratta di gestione, amministrazione e FUTURO del NOSTRO Paese. E, facciamoci un favore, iniziamo a pensare che la VITA IN COMUNE VUOL DIRE FARE POLITICA, ASSUMERSI DELLE RESPONSABILITÀ, ESSERE PRESENTI!

 

2- L'Italia s'è desta sul serio, dato che, al di là dell'esito, su cui si può gioire o rattristarsi, erano ben SEDICI ANNI che mancava il Quorum in una consultazione referendaria. E visto che spesso, nelle Politiche o Amministrative, l'affluenza alle urne oscillava sul 45% degli aventi diritto, mi sembra si possa dire che le maggioranze uscenti fossero, grazie a "premi" discutibili, previsti da una legge elettorale discutibile, rappresentazione di minoranze votanti. Insomma, ci vuole partecipazione, altrimenti la repubblica parlamentare si corrompe. E non serve sperare nell'Uomo forte o in un ordinamento presidenziale per "far funzionare le cose", basterebbe ATTUARE, METTERE IN PRATICA ciò che ci è stato dato in eredità, invece di adattarlo, secondo fini personali.

 

Riguardo alle immagini, ha montato quelle, immagino, più rappresentative per lui e credo che volesse sottolineare un percorso di risveglio civico e civile dall'esempio di Pertini. Risveglio su cui si può concordare o meno.

Compaiono Giovanni Paolo II, come Tettamanzi, perché sono nel cuore di molti; Benedetto XVI, perché si è pronunciato sui quesiti relativi alla gestione idrica.

 

Insomma, l'autore del video che hai citato sarà stato felice per l'esito e ci ha fatto un video. Non mi sembra così strumentale o minaccioso. Tanti altri simpatizzanti di tanti altri rappresentanti o movimenti politici fanno video, magari più nostalgici, violenti, programmatici e funzionali alla loro causa.

 

Riguardo alla padella e la brace, staremo a vedere. Il problema non sono i falchi, secondo me. Come ben sappiamo, ne abbiamo avuti di falchi, che hanno attentato alla nostra democrazia e che poi si son rivelati, per nostra Buona Sorte, pulcini spennati (ma quanto sangue!). Il problema vero sono i cortigiani, i ricattatori, i ricattati, le puttane, i clienti, i servi (che si definiscono "liberi"), i buffoni... TUTTI (!) pagati da noi e che non si ergono come falchi. Hanno imparato che un falco lo si può impallinare ben bene e appendere a testa in giù nella pubblica piazza. Al contrario, sono più scaltri: con la tecnica del mimetismo batesiano sopravvivono per decenni, a nostro danno. Ma noi stiamo ancora lì ad aspettare il falco: ci scordiamo di quelli che abbiamo saputo spazzare via e non ci accorgiamo delle specie infestanti...

  • Upvote 1

Caveat Emptor! (Console-gaming NO MORE!)

Link al commento
Condividi su altri siti

video referendum!

 

 

Prime strumentalizzazioni del referendum: cosa centrano il papa e la chiesa con il referendum? E i partiti? mah...prevedo un dopo Silvio parecchio movimentato, se gli Italiani non stanno attenti passeranno da una padella a una brace! I falchi sono troppi

Ti assicuro, peggio di così ci stanno solo le dittature esplicite.

"there is no darkness but ignorance"

Link al commento
Condividi su altri siti

cut

A quanto pare non posso aggiungere, ancora, la reputazione ai post... ma quoto in pieno il tuo pensiero

"Ci sono 3 modi di fare le cose: il modo giusto, quello sbagliato e il modo di Max Power!" "Ma non e' sbagliato pure quello?" "Si'! Ma piu' svelto"

http://card.josh-m.com/live/mondo/MaxPowerBSD.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Io penso che sul nucleare e sul legittimo impedimento possa aver senso discutere, possa aver senso essere divisi, perchè sono questioni che in un certo modo ammettono differenze ideologiche di base.

Secondo me il vero problema sta nell'acqua, il 90% della gente è andata a votare credendo di dover scegliere tra acqua privata e acqua pubblica, quando questo non è mai stato lontamente vero. Ma del resto la gestione del referendum e la campagna pubblicitaria per il "sì" a me personalmente hanno fatto proprio schifo, SEMPLIFICAZIONE e DISINFORMAZIONE sono state le parole d'ordine, senza contare il fatto che si è sempre dato per scontato che "o 4 sì o 4 no", io sono veramente convinto che in tanti non si sono nenche posti il problema di pensare sulle altre questioni se erano convinti su una. Per esempio non volevano il nucleare, hanno messo 4 sì e via.

 

Ma del resto adesso il nuovo sport sembra essere autoconvincersi di aver salvato l'italia con questo referendum, basta che ne siete sicuri voi..

 

dici giustamente che non sarebbe stata l'acqua ad essere privatizzata ma i servizi ad essa legati, la gestione insomma. però sai dirmi ai fini pratici che differenza c'è tra privatizzare l'acqua e privatizzare il tubo che te la porta a casa? niente tubo = niente acqua corrente in casa e con il loro tubo l'acqua la paghi quanto dicono loro. In conclusione quindi c'è solo una differenza burocratica.

 

video referendum!

 

 

Prime strumentalizzazioni del referendum: cosa centrano il papa e la chiesa con il referendum? E i partiti? mah...prevedo un dopo Silvio parecchio movimentato, se gli Italiani non stanno attenti passeranno da una padella a una brace! I falchi sono troppi

 

cosa centrano le strumentalizzazioni? del papa poi???

mi sembra ovvio che chi ha sostenuto i referendum oggi gioisca per i risultati, cosa centrano le strumentalizzazioni? gli unici che hanno strumentalizzato il voto sono quelli di PD che fino ad un mese fa erano contrari ai referendum (soprattutto a quello sull'acqua pubblica) e poi con il risultato delle amministrative hanno capito che si poteva centrare il quorum e allora hanno iniziato a fare campagna anche loro. L'IDV ha presentato 2 dei 4 quesiti (nucleare e legittimo impedimento) e ha partecipato attivamente anche alla raccolta firme per i quesiti sull'acqua, qindi ci sta che oggi festeggino.

 

comunque a parte le varie disamine che si possono fare, il dato che mi sembra più interessante è che il numero dei soli "si" supera il 50% assoluto degli aventi diritto al voto nonostante un quorum più alto di 3.000.000 di voti a causa del casino fatto con i voti dall'estero. è un risultato storico, uno spartiacque, vedrete che l'italia dei prossimi mesi sarà sconvolta da grossi cambiamenti politici. il vento cambia e sembra un tornado.

Modificato da Daunbailò

MADNESS TO SURVIVE

Link al commento
Condividi su altri siti

dici giustamente che non sarebbe stata l'acqua ad essere privatizzata ma i servizi ad essa legati, la gestione insomma. però sai dirmi ai fini pratici che differenza c'è tra privatizzare l'acqua e privatizzare il tubo che te la porta a casa? niente tubo = niente acqua corrente in casa e con il loro tubo l'acqua la paghi quanto dicono loro. In conclusione quindi c'è solo una differenza burocratica.

Ma come che differenza c'è, l'acqua non si vende, si appalta solamente la gestione (neanche il possesso) degli impianti che te la portano a casa. Ovviamente l'assegnazione dell'appalto è gestito dagli enti pubblici, e i contratti di appalto sono temporanei e sopratutto hanno obblighi e regole ben precise, non "la paghi quanto dicono loro". In alcune città italiane già veniva fatto e nessuno si è mai lamentato, anzi in molti hanno detto che il servizio è migliorato, c'è addirittura una normativa dell'unione europea che prevede questo tipo di modalità ma nessuno si è mai sognato di dirlo, no si diceva solo "se non volete pagare l'acqua mille mila milioni al mese votate sì!", "l'acqua è di tutti!", "dovremo innaffiare le piante con le bottiglie di rocchetta!" e altre oscenità simili.

http://i39.tinypic.com/33m7a6w.jpg
Link al commento
Condividi su altri siti

A mio parere e' una cosa stupida che il quisque de populo decida delle risorse energetiche, e quindi del futuro di un paese. generalmente i referendum o riguardano materie tecniche e complesse, di cui il cittadino medio non ha la minima cognizione (se non per le info che vengono filtrate dai vari partiti e strumenti di informazione, comunque anche loro inadeguati e parziali)

oppure riguardano questioni che hanno a che fare con questioni etiche, col foro interno della persona, ed è altrettanto inutile in quanto uno stato laico dovrebbe lasciare libere le persone di seguire una propria morale, nei limiti della libertà altrui.

 

per tutte le altre questioni, il referendum è istituto altrettanto inutile, perche' la nostra non e' una democrazia diretta,ma rappresentativa: paghiamo gente a cui deleghiamo il compito di fare scelte fondamentali, proprio perche' il popolino non è capace di farle da solo.

 

 

 

Aggiungo inoltre il fatto che io non sono andato a votare,oltre alle motivazioni da me sopracitate, anche perchè non mi sentivo abbastanza informato.

 

 

 

I 4 si li ho lasciati scegliere a voi dotti

 

http://i52.tinypic.com/14d3eio.gif

Modificato da alex91
Link al commento
Condividi su altri siti

Ma come che differenza c'è, l'acqua non si vende, si appalta solamente la gestione (neanche il possesso) degli impianti che te la portano a casa. Ovviamente l'assegnazione dell'appalto è gestito dagli enti pubblici, e i contratti di appalto sono temporanei e sopratutto hanno obblighi e regole ben precise, non "la paghi quanto dicono loro". In alcune città italiane già veniva fatto e nessuno si è mai lamentato, anzi in molti hanno detto che il servizio è migliorato, c'è addirittura una normativa dell'unione europea che prevede questo tipo di modalità ma nessuno si è mai sognato di dirlo, no si diceva solo "se non volete pagare l'acqua mille mila milioni al mese votate sì!", "l'acqua è di tutti!", "dovremo innaffiare le piante con le bottiglie di rocchetta!" e altre oscenità simili.

Beh che non si sia mai lamentato nessuno non e' vero.La gestione affidata a societa' private o miste in Toscana e' una realta' da quindici anni circa e piu' che servizi migliori ha prodotto bollette gonfiate e la nascita di numerosi comitati pro pubblica gestione.Un mio amico di un paesino toscano paga la bolletta esattamente il triplo di qualche suo conterraneo,solo perche' la gestione della rete idrica del suo paese e' privata e il servizio e' sostanzialmente lo stesso.Il problema non e' tanto stabilire se a gestire e' piu' bravo lo Stato o il privato,anche perche' esistono casi di eccellenza o di mediocrita' in entrambi i casi,ma e' prendere atto che la nostra classe politica non e' all'altezza del suo compito.Per rimanere in tema,non abbiamo da anni un piano di approvvigionamento energetico, il che ci ha asserviti ai petrolieri USA,al nucleare francese e a gente come Gheddafi o Putin(cosa che ha preoccupato non poco anche gli americani).Possiamo anche fare a meno di una fonte di energia,ma e' assolutamente necessario investire fortemente nelle altre che restano e questo noi non lo facciamo da 2 decenni almeno,quando eravamo l'avanguardia negli studi del solare termico,mentre oggi abbiamo solo 1/3 dei pannelli installati rispetto alla Germania che ha 1/3 delle nostre giornate di Sole.Personalmente non sono contro la tecnologia nucleare per ideologia o ignoranza,ma lo sono per necessita' e mi spiego.Che le centrali nucleari siano una realta' "sicura" ,o meglio con rischio accettabile,nel mondo industializzato e' inconfutabile,volerle fare in Italia e' un suicidio collettivo.Noi siamo la nazione di chi rideva la notte del terremoto all'Aquila,perche' pensava gia' ai profitti della ricostruzione,Noi siamo quelli della sabbia mischiata al cemento nella casa dello studente e nel nuovissimo ospedale sempre dell'Aquila,Noi la costruzione delle centrali la pagheremmo 4 volte di piu',come e' stato per l'alta velocita'.Non oso immaginare come avremmo smaltito le scorie.I giapponesi si sono indignati perche' il presidente della societa' privata che gestiva la centrale di Fukushima ha inizialmente sminuito e successivamente mentito sulla gravita' della situazione,cioe' ha anteposto le esigenze della societa' che rappresentava a quelle della collettivita' che ne subiva le conseguenze.Per Noi e' normale che un politico menta,che i giornali scrivano notizie false o che qualcuno sostenga delle tesi sbagliate solo per non ammettere di essere in errore o perche' pagato per farlo.Purtroppo la serieta',e non le capacita',dei giapponesi Noi italiani ce la possiamo sognare!

Tornando al discorso dell'acqua,che dire,non sara' certo questo referendum ad impedire ai petrolieri di acquisire le nostre risorse idriche,perche' stanno comprando quelle dell'intero pianeta.Per far riferimento ai fatti di casa nostra,anche qui non abbiamo un piano di investimento per gestire o migliorare la rete del servizio idrico perche' non ci sono i fondi per finanziarlo....poi facciamo i condoni,il cuneo fiscale,lo scudo fiscale concedendo di pagare solo il 5% a chi ha evaso e con i soldi delle tasse paghiamo auto blu,pensioni d'oro,doppi stipendi ai politici ecc ecc.Con la gestione privata dell'acqua(semplifico),gli investimenti per la rete verrebbero comunque pagati dalle bollette,il che spiega perche' al mio amico costa il triplo.Ma il bello e' che la legge stabiliva il 7% di utile come tetto massimo di guadagno senza legarlo a degli investimenti effettivi.Cioe' per assurdo,ma mica tanto,si sarebbe potuto ricavare il 7%,con 0 euro investiti dal gestore privato.

La risposta della politica alla sua mala gestione del bene comune e' la privatizzazione e qui non e' un problema di informazione,di Wikipidia o libri di scuola,il problema e' storico e culturale.

Storico perche' e' sempre il vecchio giochetto di peggiorare i servizi statali per favorire gli stessi,ma dei privati,come e' avvenuto diversi anni fa,ma continua ancora oggi tipo con la scuola,per la sanita',le ferrovie ecc.

E' anche culturale perche' essere utente di un servizio non e' uguale ad essere un cliente.

Negli USA dove molti servizi sono gestiti dai privati,si crea una effettiva concorrenza perche' lo Stato li si che detta delle regole precise,ma soprattutto le fa rispettare,ed il risultato e' che il cittadino e' piu' tutelato sotto certi aspetti.Non e' che i privati americani siano piu' bravi o buoni dei nostri,semplicemente sono piu' obbligati a seguire delle regole,anche se purtroppo tutto il mondo e' paese...ricordiamoci cosa ha combinato British Petroleum nel golfo del Messico.Da noi appena si privatizza qualcosa....tipo la telefonia,gas,energia elettrica,ADSL ecc. nascono i cartelli,prezzi simili e alti in base al servizio,disservizi,muri di gomma che chiamiamo call center(pieni di operatori precari),balzelli e cambiare operatore,sovente significa passare dalla padella alla brace.

Questo perche' avviene?Perche' spesso le Istituzioni latitano,ditemi quale Autority funziona in Italia,il controllore non controlla o permettiamo al controllato di autocontrollarsi e ancora piu' spesso perche' l'ingordigia dei privati,intesi come potenti lobby economiche, approfitta delle tasche ed a volte anche della vita dei cittadini e dei suoi figli.

 

Ognuno, è libero di fare quello che vuole l' astensione è una scelta contemplata dalla legge e quindi da rispettare così come nessuno dice nulla quando alcuni parlamentari o senatori escono dall' aula o si astengono durante le votazioni. Il discorso del rifiutare la scheda non sta in piedi, se la rifiuti allora per quel referendum è come se ti fossi astenuto (non avendoti dato la scheda e non avendo tu espresso un voto buono o anche nullo non partecipi al raggiungimento del quorum se non sbaglio) e quindi ricadi tra le persone che tanto critichi.

L'idea che ognuno e' libero di fare quello che vuole e' discutibile,visto che e' vero, l'astensione e' contemplata dalla legge,ma l'invito a non andare a votare o ad andare al mare da parte di chiunque investito di un pubblico potere non e' assurdo,e' un reato perseguibile per legge come sancito dall'articolo 98 della legge elettorale.

collegamento

 

Quanta ignoranza che c'è in giro.... :rolleyes:

Pensarla diversamente non e' sinonimo di ignoranza o disinformazione,quantomeno ti da la possibilita' di vedere le cose da un punto di vista differente che si puo' anche non condividere.Spesso,discuto con un mio amico ingegnere,sessantenne molto benestante,ed ovviamente su alcuni temi siamo agli antipodi anche perche' io sono perito,trentenne e precario.Col tempo ho imparato ad accettare le sue idee pur non sempre facendole mie e a sentire la continua necessita' di confrontarmi con un uomo di cultura,esperienza e stato sociale differente dal mio,per avere maggiori elementi possibili per esprimere idee ed opinioni.E' apprezzabile che tu ti sia informato sui referendum,perche' evidentemente hai capito l'importanza della partecipazione sociale che si esprime con il voto,pero' lasciami dire che in dieci giorni,e' difficile passare da uno stato di ignoranza in materia,ad uno di assoluta certezza sulla questione,tanto da definire ignoranti gli altri che la pensano diversamente.

Ti invito a riflettere e cercare.....

 

Le convinzioni, più delle bugie, sono nemiche pericolose della verità.

Friedrich Nietzsche

Link al commento
Condividi su altri siti

A mio parere e' una cosa stupida che il quisque de populo decida delle risorse energetiche, e quindi del futuro di un paese. generalmente i referendum o riguardano materie tecniche e complesse, di cui il cittadino medio non ha la minima cognizione (se non per le info che vengono filtrate dai vari partiti e strumenti di informazione, comunque anche loro inadeguati e parziali)

oppure riguardano questioni che hanno a che fare con questioni etiche, col foro interno della persona, ed è altrettanto inutile in quanto uno stato laico dovrebbe lasciare libere le persone di seguire una propria morale, nei limiti della libertà altrui.

 

per tutte le altre questioni, il referendum è istituto altrettanto inutile, perche' la nostra non e' una democrazia diretta,ma rappresentativa: paghiamo gente a cui deleghiamo il compito di fare scelte fondamentali, proprio perche' il popolino non è capace di farle da solo.

 

 

 

Aggiungo inoltre il fatto che io non sono andato a votare,oltre alle motivazioni da me sopracitate, anche perchè non mi sentivo abbastanza informato.

 

 

 

I 4 si li ho lasciati scegliere a voi dotti

 

http://i52.tinypic.com/14d3eio.gif

A mio parere è una cosa stupida, soprattutto dopo aver superato i 18 anni, aspettare di essere imboccati. Se non ti senti informato dovresti provvedere e informarti da solo.

Io non mi sento di far parte di nessun popolino e il nostro sistema rappresentativo NON è stato inventato perché NON saremmo in grado di prendere delle decisioni. È stato fatto per GARANTIRE che venissero evitati scenari come quello fascista: da qui divisione dei poteri e filtri rappresentativi e referendum abrogativi e non propositivi, proprio perché la speranza era EVITARE derive populiste. Ma si sa che nessun sistema di governo è perfetto, perché nessun uomo lo è. Soprattutto con una materia così preziosa e fragile come la Repubblica, se NON si vigila, se NON si partecipa, l'ometto forte della situazione ti sbatte fuori da CASA TUA (il nostro parlamento) e si fa la festa da solo con i suoi amichetti e parleremmo di Oligarchia o peggio, più che di Democrazia.

La concezione aristocratica che avete della società in cui vivete, per cui le "anime belle" dal loro Olimpo, di riflesso, vi trasmetterebbero i doni ed il benessere, è solo un alibi per permettervi di continuare a guardare da lontano lo sforzo di molti e poi raccogliere i frutti che ALTRI hanno seminato. La cosa bella è che questi ultimi han seminato perché ne godesse il maggior numero di persone, ma non per sentirsi chiamare "popolino". Io non mi aspetto che i miei rappresentati prendano decisioni per me, IO VIGILO SULLE DECISIONI CHE INTENDONO PRENDERE.

Sai meglio di me che ignorantia legis NON excusat!

Modificato da cancan
  • Upvote 2

Caveat Emptor! (Console-gaming NO MORE!)

Link al commento
Condividi su altri siti

Oltre a quello che dice cancan (che sottoscrivo in tutto), c'é un'altra considerazione da fare sulla necessità dei referendum soprattutto nel nostro Paese. Lo faceva notare lunedì sera Mentana su La7 (Sallusti, direttore de Il Giornale, sosteneva l'infondatezza dei referendum in quanto tale più o meno con le parole di alex91): il nostro sistema elettorale permette a una determinata parte politica un Premio di maggioranza, che potrebbe far passare leggi anche senza l'approvazione (in delega) della maggioranza del popolo. Da qui la necessità di un ulteriore controllo da parte dei cittadini.

 

Poi permettimi una piccola "polemica", come si fa a non sentirsi "abbastanza informato" in piena era dell'informazione?

"Ci sono 3 modi di fare le cose: il modo giusto, quello sbagliato e il modo di Max Power!" "Ma non e' sbagliato pure quello?" "Si'! Ma piu' svelto"

http://card.josh-m.com/live/mondo/MaxPowerBSD.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma come che differenza c'è, l'acqua non si vende, si appalta solamente la gestione (neanche il possesso) degli impianti che te la portano a casa. Ovviamente l'assegnazione dell'appalto è gestito dagli enti pubblici, e i contratti di appalto sono temporanei e sopratutto hanno obblighi e regole ben precise, non "la paghi quanto dicono loro". In alcune città italiane già veniva fatto e nessuno si è mai lamentato, anzi in molti hanno detto che il servizio è migliorato, c'è addirittura una normativa dell'unione europea che prevede questo tipo di modalità ma nessuno si è mai sognato di dirlo, no si diceva solo "se non volete pagare l'acqua mille mila milioni al mese votate sì!", "l'acqua è di tutti!", "dovremo innaffiare le piante con le bottiglie di rocchetta!" e altre oscenità simili.

 

vatti a informare su cosa è successo dove la gestione dell'acqua è stata privatizzata!!!

le bollette si gonfiano perchè lo stato garantisce al privato un guadagno del 7% annuo e se per assurdo un paese consuma meno acqua la bolletta non cambia (daltronde non paghi l'acqua ma la sua gestione). Queste non sono teorie ma quanto è successo in toscana, emilia romagna, marche e qualche altra regione del centro italia dove infatti i comitati pro acqua pubblica erano più forti.

Poi c'è un problema che secondo me è il più importante, cioè il fatto che un privato guadagna di più se vende di più, dunque non avrebbe alcun interesse a risparmiare acqua ma anzi avrebbe l'interesse contrario e questo è incompatibile con una gestione dell'acqua che (secondo me) dovrebbe guardare anche al suo risparmio visto che è una risorsa che sta diventando e diventerà sempre più preziosa. L'ACQUA NON SI SPRECA!!!

 

A mio parere è una cosa stupida, soprattutto dopo aver superato i 18 anni, aspettare di essere imboccati. Se non ti senti informato dovresti provvedere e informarti da solo.

Io non mi sento di far parte di nessun popolino e il nostro sistema rappresentativo NON è stato inventato perché NON saremmo in grado di prendere delle decisioni. È stato fatto per GARANTIRE che venissero evitati scenari come quello fascista: da qui divisione dei poteri e filtri rappresentativi e referendum abrogativi e non propositivi, proprio perché la speranza era EVITARE derive populiste. Ma si sa che nessun sistema di governo è perfetto, perché nessun uomo lo è. Soprattutto con una materia così preziosa e fragile come la Repubblica, se NON si vigila, se NON si partecipa, l'ometto forte della situazione ti sbatte fuori da CASA TUA (il nostro parlamento) e si fa la festa da solo con i suoi amichetti e parleremmo di Oligarchia o peggio, più che di Democrazia.

La concezione aristocratica che avete della società in cui vivete, per cui le "anime belle" dal loro Olimpo, di riflesso, vi trasmetterebbero i doni ed il benessere, è solo un alibi per permettervi di continuare a guardare da lontano lo sforzo di molti e poi raccogliere i frutti che ALTRI hanno seminato. La cosa bella è che questi ultimi han seminato perché ne godesse il maggior numero di persone, ma non per sentirsi chiamare "popolino". Io non mi aspetto che i miei rappresentati prendano decisioni per me, IO VIGILO SULLE DECISIONI CHE INTENDONO PRENDERE.

Sai meglio di me che ignorantia legis NON excusat!

 

megaquoto :bow:

 

-cut-

L'idea che ognuno e' libero di fare quello che vuole e' discutibile,visto che e' vero, l'astensione e' contemplata dalla legge,ma l'invito a non andare a votare o ad andare al mare da parte di chiunque investito di un pubblico potere non e' assurdo,e' un reato perseguibile per legge come sancito dall'articolo 98 della legge elettorale.

collegamento

 

è vero quello che dici anche se è assurdo (non per colpa tua). per come è strutturato il referendum in Italia, è naturale che chi vuole fare campagna contro, deve spingere per il non voto o si ottiene l'effetto contrario. Quindi econdo me non c'è niente di scandaloso nel dire di non andare a votare ai referendum anche se la legge dice il contrario. Anzichè fare leggi come questa (che tanto poi nessuno può applicare) sarebbe logico eliminare i quorum dai referendum e magari istituire il referendum propositivo sempre senza quorum.

Modificato da Daunbailò

MADNESS TO SURVIVE

Link al commento
Condividi su altri siti

A mio parere è una cosa stupida, soprattutto dopo aver superato i 18 anni, aspettare di essere imboccati. Se non ti senti informato dovresti provvedere e informarti da solo.

Io non mi sento di far parte di nessun popolino e il nostro sistema rappresentativo NON è stato inventato perché NON saremmo in grado di prendere delle decisioni. È stato fatto per GARANTIRE che venissero evitati scenari come quello fascista: da qui divisione dei poteri e filtri rappresentativi e referendum abrogativi e non propositivi, proprio perché la speranza era EVITARE derive populiste. Ma si sa che nessun sistema di governo è perfetto, perché nessun uomo lo è. Soprattutto con una materia così preziosa e fragile come la Repubblica, se NON si vigila, se NON si partecipa, l'ometto forte della situazione ti sbatte fuori da CASA TUA (il nostro parlamento) e si fa la festa da solo con i suoi amichetti e parleremmo di Oligarchia o peggio, più che di Democrazia.

La concezione aristocratica che avete della società in cui vivete, per cui le "anime belle" dal loro Olimpo, di riflesso, vi trasmetterebbero i doni ed il benessere, è solo un alibi per permettervi di continuare a guardare da lontano lo sforzo di molti e poi raccogliere i frutti che ALTRI hanno seminato. La cosa bella è che questi ultimi han seminato perché ne godesse il maggior numero di persone, ma non per sentirsi chiamare "popolino". Io non mi aspetto che i miei rappresentati prendano decisioni per me, IO VIGILO SULLE DECISIONI CHE INTENDONO PRENDERE.

Sai meglio di me che ignorantia legis NON excusat!

Ma guarda che io molto probabilmente sono piu' informato di voi.Il problema è che credete di esservi fatti un'idea propria e personale,quando invece,grazie ai giornali e ai telegiornali(tutti di parte nessuno escluso,non prendiamoci per il culo) siete stati portati a credere quello che volevano loro.Rimane il fatto che questo referundum,come tutti gli altri comunque,è stato una buffonata istituita per convincervi che l'andamento del nostro paese possa essere modificato dal ''popolino'' .Proprio per questo ho preferito astenermi piuttosto che scrivere minchiate :ok:

 

 

 

E se non ve ne siete resi conto,l'Italia si stà trasformando sempre di piu' in un'oligarghia della magistratura e ancora non capite che quest'ultimo evento è stato un modo per far credere,a noi gente normale,che la situazione non è poi cosi' tragica.

Modificato da alex91
Link al commento
Condividi su altri siti

E se non ve ne siete resi conto,l'Italia si stà trasformando sempre di piu' in un'oligarghia della magistratura e ancora non capite che quest'ultimo evento è stato un modo per far credere,a noi gente normale,che la situazione non è poi cosi' tragica.

Sinceramente non capisco cosa c'entri col referendum in questione; non definirei un referndum una "buffonata", dato che il suo esito è vincolante.

"La vittoria ha molti padri, la sconfitta è orfana..."

http://card.josh-m.com/live/mondo/nonno%20floro.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Sinceramente non capisco cosa c'entri col referendum in questione; non definirei un referndum una "buffonata", dato che il suo esito è vincolante.

:mrgreen: Ok vedrete i decreti che verranno emessi da qui a qualche anno.La frittata puo' essere rigirata facilmente,in barba a noi e a qualsiasi dettame repubblicano.Ci sentiamo fra un po' ;)
Link al commento
Condividi su altri siti

:mrgreen: Ok vedrete i decreti che verranno emessi da qui a qualche anno.La frittata puo' essere rigirata facilmente,in barba a noi e a qualsiasi dettame repubblicano.Ci sentiamo fra un po' ;)

Hai ragione, perché mettere i semafori ... c'é sempre quello che passa col rosso

"Ci sono 3 modi di fare le cose: il modo giusto, quello sbagliato e il modo di Max Power!" "Ma non e' sbagliato pure quello?" "Si'! Ma piu' svelto"

http://card.josh-m.com/live/mondo/MaxPowerBSD.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma guarda che io molto probabilmente sono piu' informato di voi.Il problema è che credete di esservi fatti un'idea propria e personale,quando invece,grazie ai giornali e ai telegiornali(tutti di parte nessuno escluso,non prendiamoci per il culo) siete stati portati a credere quello che volevano loro.Rimane il fatto che questo referundum,come tutti gli altri comunque,è stato una buffonata istituita per convincervi che l'andamento del nostro paese possa essere modificato dal ''popolino'' .Proprio per questo ho preferito astenermi piuttosto che scrivere minchiate :ok:

 

 

 

E se non ve ne siete resi conto,l'Italia si stà trasformando sempre di piu' in un'oligarghia della magistratura e ancora non capite che quest'ultimo evento è stato un modo per far credere,a noi gente normale,che la situazione non è poi cosi' tragica.

oligarchia della magistratura? la situazione sarebbe tragica per l'oligarchia della magistratura? :rolleyes:

 

silvio docet :teach:

 

:mrgreen: Ok vedrete i decreti che verranno emessi da qui a qualche anno.La frittata puo' essere rigirata facilmente,in barba a noi e a qualsiasi dettame repubblicano.Ci sentiamo fra un po' ;)

questa volta cel'avranno più dura a farsi i fatti loro, hanno un bel problema i politici da risolvere. non è detto che il governo reggerà ancora per molto, io credo che la lega presto farà il patatrac. Avete sentito che il 50% degli elettori leghisti e il 40% dei PDLini hanno votato al referendum? questo è un bel problema per loro perchè il rischio è di bruciarsi tutto l'elettorato e sparire dallo scenario politico (soprattutto per la lega) o ridimensionarsi moltissimo. Se ci pensate bene il partito di Rifondazione Comunista ha fatto una fine simile, dopo 2 anni di (pessimo) governo, non li ha votati più nessuno e bertinotti si è addirittura dovuto ritirare dalla politica e questo in un partito fortemente ideologico e carartterizzato (come è anche la lega) in cui il senso di apparteneza è moto forte.

Modificato da Daunbailò

MADNESS TO SURVIVE

Link al commento
Condividi su altri siti

Quello che mi chiedo è: come fanno a sapere quante persone del PDL e della Lega hanno votato e cosa hanno votato al referendum?

Inoltre, se rifaranno altri decreti con sostanzialmente le stesse norme, allora vorrà dire che verrà istituito un nuovo comitato referendario...

"La vittoria ha molti padri, la sconfitta è orfana..."

http://card.josh-m.com/live/mondo/nonno%20floro.png

Link al commento
Condividi su altri siti

Quello che mi chiedo è: come fanno a sapere quante persone del PDL e della Lega hanno votato e cosa hanno votato al referendum?

 

sempicemente tramite sondaggi ed exit poll

 

http://www.corriere.it/politica/11_giugno_15/referendum-alle-urne-un-leghista-su-due-e-i-delusi-pdl-portano-gli-indecisi-al-50-renato-mannheimer_c83807d8-9714-11e0-83e2-2963559124a0.shtml

 

Inoltre, se rifaranno altri decreti con sostanzialmente le stesse norme, allora vorrà dire che verrà istituito un nuovo comitato referendario...

sul nucleare di sicuro non possono fare nulla per i prossimi 5 anni (tempo di validità del referendum), qui non basterebbe cambiare 2 parole alla legge. il legittimo impedimento invece potrebbero aggirarlo anche subito con un altra legge che favorisca berlusconi in qualche alro modo e già si parla di prescrizione breve (anzi brevissima perchè l'hanno già accorciata una volta) ma il problema è che berlusconi ne ha bisogno subito mentre per la legge ci vorrebbe qualche mese e non è detto che trovi una maggioranza in parlamento visto che adesso è chiarissimo che la maggioranza assoluta dei votanti vuole che B venga processato come tutti gli altri comuni cittadini.

Sull'acqua pubblica scommetto che il prossimo governo (probabilmente) di centrosinistra cambierà la legge semplicemente eliminando l'obbligatorietà della privatizzazione e mettendola discrezionale da comune a comune.

Poi dopo 2 anni del prossimo governo la gente sarà ancora più incazzata perchè quelli fanno schifo tanto quanto questi e allora si paleserà l'avvenuto decesso della democrazia rappresentativa e dei partiti politici che lasceranno forzatamente spazio ai movimenti di idee (non di ideali) e finalmente arriveremo alla democrazia partecipativa, la democrazia 2.0 , saremo i primi al mondo e nel giro di 10 anni tutto il mondo occidentale dovrà adeguarsi, o almeno questo è il mio sogno.

Modificato da Daunbailò

MADNESS TO SURVIVE

Link al commento
Condividi su altri siti

Poi dopo 2 anni del prossimo governo la gente sarà ancora più incazzata perchè quelli fanno schifo tanto quanto questi e allora si paleserà l'avvenuto decesso della democrazia rappresentativa e dei partiti politici che lasceranno forzatamente spazio ai movimenti di idee (non di ideali) e finalmente arriveremo alla democrazia partecipativa, la democrazia 2.0 , saremo i primi al mondo e nel giro di 10 anni tutto il mondo occidentale dovrà adeguarsi, o almeno questo è il mio sogno.

 

Sarebbe proprio un sogno quello che scrivi tu. Quello che è certo è che il prossimo governo dovrà fare i conti con un paese economicamente sbriciolato, a rischio bancarotta, e se proverà davvero a risolvere la situazione verrà odiato da tutti, perchè dovrà alzare le imposte e proporre (non imporre.. per ora) programmi di austerità come quelli della Grecia. E ovviamente tutte le colpe verranno addossate al governo corrente e non ai precedenti.

E qui spero che accada quello che hai scritto tu, cioè che la gente capisca che la politica attuale non funziona più, invece di rielegere di nuovo un altro partito

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma guarda che io molto probabilmente sono piu' informato di voi.Il problema è che credete di esservi fatti un'idea propria e personale,quando invece,grazie ai giornali e ai telegiornali(tutti di parte nessuno escluso,non prendiamoci per il culo) siete stati portati a credere quello che volevano loro.Rimane il fatto che questo referundum,come tutti gli altri comunque,è stato una buffonata istituita per convincervi che l'andamento del nostro paese possa essere modificato dal ''popolino'' .Proprio per questo ho preferito astenermi piuttosto che scrivere minchiate :ok:

 

 

 

E se non ve ne siete resi conto,l'Italia si stà trasformando sempre di piu' in un'oligarghia della magistratura e ancora non capite che quest'ultimo evento è stato un modo per far credere,a noi gente normale,che la situazione non è poi cosi' tragica.

 

 

Perdonami il fatto che tu abbia deciso di astenerti è un tuo diritto ed hai fatto benissimo a scegliere quello che ti sembrava più giusto, però sostenere che chi è andato a votare è un' automa senza idee che si fa condizionare autoconvicendosi di avere una idea propria bè è una bella forzatura e sinceramente mi sembra un po' presuntuoso da parte tua erigerti a colui che è più informato e dall'alto dare un giudizio così netto... Io personalmente rispetto le scelte degli altri ma sono felice del raggiungimento del quorum e della netta vittoria del si! chiaramente nei prossimi anni verranno fatti altri tentativi per avere leggi a proprio favore ma ciò non sminuisce la vittoria di questi referendum ma anzi darà nuova linfa a chi crede che ognuno di noi vale uno e nessuno può valere due...

Link al commento
Condividi su altri siti

E se non ve ne siete resi conto,l'Italia si stà trasformando sempre di piu' in un'oligarghia della magistratura e ancora non capite che quest'ultimo evento è stato un modo per far credere,a noi gente normale,che la situazione non è poi cosi' tragica.

 

 

oligarchia della magistratura? la situazione sarebbe tragica per l'oligarchia della magistratura? :rolleyes:

 

silvio docet :teach:

 

Prendo spunto da questi 2 interventi per chiedervi se c' è ancora bisogno di ricordarvi che la politica non è gradita sul forum, ve lo ricordo? :)

vai così! ti voglio bannoloso

Qualunque pm di aiuto o di richiesta di risposta ad una discussione verrà cestinato, per le domande usate il forum (avrete più possibilità di ottenre una risposta e queste potrebbero essere utili anche ad altri utenti) ed aspettate fino a quando non ci sarà qualcuno in grado di rispondervi.

 

http://209.85.62.25/3991/77/emo/ban.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

Prendo spunto da questi 2 interventi per chiedervi se c' è ancora bisogno di ricordarvi che la politica non è gradita sul forum, ve lo ricordo? :)

Perché parlare di politica spaventa così tanto? Voglio dire, se c'è gente che vuole confrontarsi civilmente perché impedirglielo? Tanto credo che una discussione politica possa portare le stesse problematiche di gestione di un topic sul calcio o su un videogioco.

 

 

Risparmiami la storia del forum di videogiochi che ormai non regge più.

"there is no darkness but ignorance"

Link al commento
Condividi su altri siti

Perchè si finisce sempre a litigare? Esperienze passata ci portano a non gradire l' argomento su questo forum.

vai così! ti voglio bannoloso

Qualunque pm di aiuto o di richiesta di risposta ad una discussione verrà cestinato, per le domande usate il forum (avrete più possibilità di ottenre una risposta e queste potrebbero essere utili anche ad altri utenti) ed aspettate fino a quando non ci sarà qualcuno in grado di rispondervi.

 

http://209.85.62.25/3991/77/emo/ban.gif

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online   0 Utenti, 0 Anonimo, 23 Ospiti (Visualizza tutti)

    • Non ci sono utenti registrati online
×
×
  • Crea Nuovo...