Vai al contenuto

L'Uomo e l'Universo


Willy

Messaggi raccomandati

Willy ma è il buco nero a orbitare attorno alla stella?

per il "principio di equivalenza" della relatività è uguale dire che sia il buco nero ad orbitare attorno alla stella o il contrario (così come per la relatività non è scorretto dire che il sole orbita intorno alla terra), è solo questione dei punti di riferimento che si prendono e non esistendone di privilegiati non è possibile dire chi si muova o chi stia fermo e bisogna tradurre tutto in forma di moti relativi.

 

avete parlato di tutto, bellissimo ho letto quasi tutto davvero mi affascina, ma faccio una osservazione retorica è infantile, ma che da sempre mi mette "l'angoscia" e un senso di "piccolezza" con un punto interrogativo, è cioè che lo spazio è infinito lol! :mrgreen: :bow:

La parola infinito può generare alcuni fraintendimenti, L'Universo non ha un volume infinito, però ha una superficie senza fine...

....cerco di spiegarmi meglio....

il volume dell'universo non è infinito perchè possiede un energia finita (misurata sperimentalmente) una data di nascita e un tasso di espansione; tutte cose che si scontrano con il concetto di infinito, questo però non significa che l'Universo abbia un confine, funziona un po come la terra che è sferica e quindi non ha una fine o un confine però il suo volume è ben determinato e non è infinito.

 

questa è la "topologia cosmologica", scienza che si propone di scoprire la forma dell'universo e che negli ultimi 15 anni è fiorita e tornata di gran moda dopo un secolo di alti e bassi con molti più bassi che alti a causa propio della difficoltà nel reperire dati, i satelliti americani COBE e WMAP assieme agli esperimenti italiani BOOMERANG honno fornito molti dati su cui lavorare ma anche in questo caso su dimensione e forma dell'universo l'ultima parola non è ancora stata detta,.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

per il "principio di equivalenza" della relatività è uguale dire che sia il buco nero ad orbitare attorno alla stella o il contrario (così come per la relatività non è scorretto dire che il sole orbita intorno alla terra), è solo questione dei punti di riferimento che si prendono e non esistendone di privilegiati non è possibile dire chi si muova o chi stia fermo e bisogna tradurre tutto in forma di moti relativi.

 

 

Ok è che non sono abituato a considerare i moti di questo tipo a seconda del sistema di riferimento, si tende a osservare tutto "dall'esterno" :whew:

 

 

La parola infinito può generare alcuni fraintendimenti, L'Universo non ha un volume infinito, però ha una superficie senza fine...

....cerco di spiegarmi meglio....

il volume dell'universo non è infinito perchè possiede un energia finita (misurata sperimentalmente) una data di nascita e un tasso di espansione; tutte cose che si scontrano con il concetto di infinito, questo però non significa che l'Universo abbia un confine, funziona un po come la terra che è sferica e quindi non ha una fine o un confine però il suo volume è ben determinato e non è infinito.

 

questa è la "topologia cosmologica", scienza che si propone di scoprire la forma dell'universo e che negli ultimi 15 anni è fiorita e tornata di gran moda dopo un secolo di alti e bassi con molti più bassi che alti a causa propio della difficoltà nel reperire dati, i satelliti americani COBE e WMAP assieme agli esperimenti italiani BOOMERANG honno fornito molti dati su cui lavorare ma anche in questo caso su dimensione e forma dell'universo l'ultima parola non è ancora stata detta,.

 

 

 

Ma chissà, potremmo anche trovarci in una piccola parte dell'universo dalla quale è impossibile osservare il resto.. ci sono decine di teorie sulla forma e la struttura dell'universo, o confondo con altro?

 

Link al commento
Condividi su altri siti

Ma chissà, potremmo anche trovarci in una piccola parte dell'universo dalla quale è impossibile osservare il resto.. ci sono decine di teorie sulla forma e la struttura dell'universo, o confondo con altro?

 

si, ce ne sono parecchie di teorie, diciamo però che alcune di queste si sposano meglio con i dati osservativi e la quetione dello spazio infinito pare ormai messa definitivamentge da parte.

E' interessante inoltre notare come grandi precursori come Lemaitre e Friedmann che ai loro tempi erano poco considerati siano oggi considerati i padri della topologia cosmologica e le loro previsioni (fatte nei primi 3 decenni del '900) si stanno oggi rivelando molto profetiche e azzeccate.

 

 

 

 

 

EDIT: riporto un interessante intervista fatta all' ESA (European Space Agency) riguardo allo stato dei programmi internazionali per il ritorno dell'uomo sulla luna.

 

 

Obiettivo Luna: lo stato dei programmi di esplorazione

 

18 Ottobre 2007

INTERVISTA 30-2007. Qualche settimana fa abbiamo celebrato i 50 anni dal lancio dello Sputnik, ma certamente la pietra miliare della conquista dello spazio è stato lo sbarco sulla Luna. E oggi il ritorno sulla Luna è sulle agende delle principali agenzie spaziali, come la NASA e l’ESA, anche in vista di un possibile sfruttamento delle risorse lunari.

 

Perché tornare sul nostro satellite naturale?

 

In realtà esistono tante possibili risposte. A partire dal fatto che, escluso Plutone che è un pianeta decisamente anomalo tanto da essere stato recentemente classificato come pianeta nano, la nostra Luna è in proporzione alla Terra molto più grande di quanto non siano le lune degli altri pianeti. Per esempio il raggio lunare è circa un quarto di quello terrestre, mentre Deimos e Phobos, le due lune di Marte, hanno raggi che sono appena 2 e 3 millesimi di quello del pianeta rosso.

 

Titano, che pure è la maggiore delle lune di Saturno, arriva a un raggio che è circa il 4% del raggio di Saturno. Da questo punto di vista la Luna e la Terra formano un sistema planetario doppio. Luna non gioca affatto certo un ruolo decorativo nell’evoluzione della Terra: con la sua attrazione gravitazionale ha contribuito a stabilizzare l’asse di rotazione terrestre e dunque e regolarizzare le stagioni, giorno dopo giorno influenza le maree e così via.

 

Tornare a esplorare la Luna oggi e iniziare ad abitarla nel futuro, può essere un’evoluzione del tutto naturale per il genere umano. E come nuova frontiera, dobbiamo sviluppare una forte cooperazione internazionale per garantire l’utilizzo della Luna in modo equilibrato, per non lasciarla cadere in mano di gente irresponsabile. È quasi un problema di protezione ambientale.

 

Al di là degli aspetti di possibile sfruttamento delle risorse lunari – uno sfruttamento necessario se vogliamo installare basi permanenti – occorre ricordare che quel che spinge l’esplorazione non è solo la scienza o la strategia, ma è il fatto che si devono sempre avere nuovi territori e nuovi sogni per la gioventù.

 

 

 

 

Andare sulla Luna e su Marte, insomma, sembra far parte dell’evoluzione naturale dell’umanità. Fino a qualche anno fa, però, si parlava soprattutto di Marte. Perché ora la Luna sembra essere tornata centrale ai programmi di esplorazione del Sistema Solare?

 

Qualche anno fa era in molto in voga Marte, anche presso l’opinione pubblica, anche a causa del celebre annuncio del Presidente George W. Bush, che dichiarava l’intenzione della USA di sbarcare su Marte. Adesso è molto chiaro a tutti che per arrivare a Marte occorrono ancora almeno 30 anni e che comunque sarà una esplorazione che per molti anni sarà limitata a ben poche persone.

 

Rilanciare il programma di esplorazione lunare è molto più prudente e promettente che non puntare direttamente a Marte. La Luna potrà essere utilizzata come base per i test dei sistemi che un giorno ci porteranno più lontano.

 

Per inciso, occorre sottolineare che la Luna è veramente un passo naturale rispetto a quanto abbiamo fatto fino a oggi con lo sviluppo della Stazione Spaziale Internazionale. Per esplorare con astronauti la Luna o Marte occorre una triade tecnologica: veicoli spaziali in grado di uscire dall’atmosfera, come gli Ariane 5 per limitarci ai lanciatori dell’ESA; il secondo tipo di veicoli sono le stazioni spaziali, come la ISS: vere e proprie piattaforme off-shore nell’acqua profonda dello spazio. Le stazioni spaziali non hanno bisogno di aerodinamicità né di propulsioni così significative come quelle dei lanciatori. Sono tecnologicamente del tutto diverse.

 

Ma una volta che siamo nello spazio, per andare oltre occorre una terza categoria di veicoli interplanetari. Si può pensare di esplorare di esplorare il sistema solare solo una volta che avremo sviluppato tutti e tre gli elementi. Con la ISS siamo arrivati al secondo elementi e ora possiamo pensare di fare un passo avanti.

 

 

 

SMART-1

 

Quale è il contesto internazionale nel quale si stanno preparando queste nuove missioni?

 

L’atteggiamento dei vari Paesi nei confronti della nuova esplorazione della Luna riproduce lo stesso fenomeno che si verifica ogni volta che si apre una nuova strada e che si lancia una nuova sfida. Da una parte c’è il desiderio di condividere il rischio e di risparmiare denaro e risorse, e quindi di coordinarsi e collaborare; dall’altra, quando le cose iniziano a funzionare e le prospettive economiche o militare o di dominazione politica sono più chiare, la condivisione viene meno, specialmente quando si intravedono all’orizzonte elementi di importanza strategica

 

Anche nell’esplorazione lunare ci sono entrambe le spinte. Non esiste un atteggiamento uguale per tutte le agenzie e neppure un atteggiamento identico in tutti i campi coinvolti nel programma di esplorazione. Per esempio, pur essendoci collaborazione fra le agenzie spaziali, per esempio in questa fase di esplorazione robotica, si avverte anche che ciascuna agenzia vorrebbe sviluppare o mantenere i propri progetti per i veicoli per portare l’uomo sulla Luna, che richiedono una tecnologia decisamente superiore.

 

In definitiva, non si può dire né che ci sia un’onda di collaborazione né, al contrario, il desiderio di una totale autonomia in tutti i settori.

 

 

Porgramma Aurora dell'ESA

A partire dal 22 ottobre, a Sorrento, si riunisce il Gruppo Internazionale di Lavoro per l’Esplorazione Lunare, un forum a cui partecipano le principali agenzie spaziali del mondo, le istituzioni scientifiche, rappresentanti delle industrie spaziali e altri soggetti interessati. Quale è l’agenda del congresso?

 

È un’agenda molto ricca. Si analizzeranno i risultati delle ultime osservazioni della Luna, come quelle della sonda SMART-1 dell’ESA o i recentissimi dati di Selene, la missione lunare giapponese, lo stato di Chang'E 1, la missione lunare cinese.

 

Si discuterà dello status delle future missioni, ma il cuore del workshop sarà dedicato a un confronto sistematico fra le strategie delle varie agenzie, sulle loro intenzioni e sulle sfide tecnologiche che occorre vincere nei prossimi anni. Dal canto suo l’ESA ha un suo programma di esplorazione, Aurora, condotto con una politica di grande rispetto di tutti gli attori coinvolti, scienziati, ingegneri e così via: ascoltiamo; facciamo architettura di programmi – ovvero analizziamo le tecnologie disponibili, cerchiamo di unificare gli obiettivi e così via – e, infine definiamo il primo passo da fare, lasciando aperta la strategia futura, perché ogni ulteriore passo deve dipendere dai risultati del precedente.

 

In ogni caso, è già prevista una missione robotica per Marte, ExoMars, che sarà lanciato nei prossimi anni, probabilmente a ridosso del 2013, e stiamo discutendo del Mars Sample Return, una missione in grado di atterrare su Marte prelevarne una campione e riportarlo a Terra.

 

http://www.esa.int/esaCP/SEMI0VAMS7F_Italy_0.html

Modificato da Willy

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

willy mi piacerebbe sapere cosa ne pensi delle presunte discussioni su "navicelle aliene" intercettate durante la missione apollo 11.

Modificato da Brian May
“Un uomo può essere felice con qualunque donna, a patto che non ne sia innamorato” O. Wilde
Link al commento
Condividi su altri siti

non so, io non do mai credito a queste storielle perchè è troppo semplice inventarle e al contrario è molto difficile dimostrare la loro infondatezza. Io sono molto scettico riguardo ad alieni che sembrano fare di tutto per farsi notare ma per qualche strano motivo non prendono mai contatti reali con noi.

senza contare tutte le difficoltà fisiche da superare per farsi un viaggio anche dalla stella più vicina (Proxima Centauri a 4,5 anni luce da noi) per poi ritornare a casa senza aver fatto un bel niente. credo che in queste cose la fantasia la cinematografia e la voglia dell'uomo di non essee solo nell'Universo abbiano giocato un ruolo molto importante, ma non credo ci sia nulla di vero (nei contatti con alieni, sull'esistenza di vita sparsa nell'Universo sono daccordo).

 

Riguardo al caso specifico che hai riportato devo ammettere la mia ignoranza in merito, non so esprimere un parere sulla questione ma ciò che penso in generale sta soprascritto.

 

pensa che io avevo sentito storielle riguardanti Apollo 11 e Neil Armstrong ma della 13 non sapevo nulla.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

booh, non mi pare ci sia un solo FATTO dimostrabile in quel link, ma solo una serie di discorsi riportati, confidenze e cose che "sarebbero" successe. Addirittura in quel link sono riportate conversazioni che non risultano essere avvenute durante lo sbarco e comunque hai presente i filmati dell'allunaggio? non mi pare di vedere gente sconvolta o particolarmente eccitata dall'incontro con "enormi e inacciose navi aliene nascoste nei crateri lunari" e soprattutto non mi pare ci siano astronavi (si vedono diverse panoramiche).

 

Inoltre altre storielle sempre riguardanti l'Apollo 11 vorrebbero l'equipaggio testimone di un avvistamento UFO subito dopo il decollo ed altre ancora in altri momenti vari e con diverse dinamiche. Questo per me sta a testimoniare come queste non siano altro che dicerie che si trasformano e si gonfiano passando di bocca in bocca come le storielle dei fantasmi.

 

Come ho già detto io sono parecchio scettico e quindi inevitabilmente prevenuto su queste cose, mi piace discutere sulle cose quando ci sono fatti misurabili, riportabili e riproducibili e non sopporto i vari "quello ha detto", "l'altro ha visto" ecc... su cui si basano solitamente queste teorie.

 

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

FATEVI UN VIAGGIO TRA LE STELLE!!!

 

La Curvatura Dello Spaziotempo

 

oggi mi è ricapitata sotto gli occhi questa splendida immagine dell'ammasso di galassie Abell 1689 ripresa dll'Hubble Space Telescope e mi è venuta voglia di parlare di spaziotempo perchè queta foto dimostra molto bene cos'è la curvatura.

Bisogna iniziare dicendo che questo ammasso è uno dei più compatti e massivi che si conoscano ed è quindi uno di quelli che sprigionano maggiore forza di gravità e quindi incurva lo spazio in maniera molto palese.

Vedete tutte quelle immagini incurvate attorno all'ammasso, quelle che sembrano strisciate fatte da un pessimo fotografo?

ecco, quella è la luce di galassie che si trovano dietro all'ammasso di Abell e la luce di questi corpi quando si trova a passare di qui è costretta a "piegarsi" alla gravità creando l'illusione di corpi allungati ed incurvati....

 

http://www.etsu.edu/physics/plntrm/relat/c10024.gif

 

...o addirittura immagini multiple come questa qua sotto che si chiama "Croce di Einstein" perchè questa "illusione" era stata prevista dal famoso scenziato. Qui l'immagine di un corpo retrostante alla galassia in primo piano viene moltiplicata per 4 a causa della prospettiva perfetta (il corpo retrostante si trova perfettamente in linea con noi e la galassia in primo piano)

 

http://www.skyhound.com/sh/archive/sep/ec.jpg

 

e l'immagine qui sotto spiega brevemente il fenomeno della moltiplicazione delle immagini, il corpo centrale è quello "originale" e i due ai lati sono ciò che la prospettiva trasformata dalla curvatura dello spaziotempo ci fa vedere.

 

http://www.bo.astro.it/universo/conferenze/ppt/zucca/zucca1_file/slide0058_image084.jpg

 

 

EDIT: ho sostituito l'immagine dell'ammasso di Abell con una più in dettaglio e meno pesante

Modificato da Willy

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

Grande Granbrakko, mi ero giusto dimenticato di dire una cosa importante...

 

...da quanto viene incurvata la luce al passaggio nell ammasso di Abell è possibile derivare la quantità di forza gravitazionale sprigionata e quindi risalire alla quantità di materia presente nell'ammasso, facendo questo calcolo si scopre che la materia che vediamo nell'immagine è solamente l'1% della materia necessaria ad incurvare la luce in quel modo, e diciamo anche che quell'ammasso non potrebbe stare insieme se la materia visibile fosse l'unica in gioco. Il 99% di questo ammasso è quindi composto di "materia oscura" ossia un tipo di materia che non interagisce in alcun modo con la materia comune se non gravitazionalmente e cosa sia esattamente questa materia oscura è anora un mistero, le uniche informazioni che si hanno al momento derivano appunto dall'interazione gravitazionale con la materia comune.

 

 

Riguarda la tua domanda Granbrakko, no non conosco alcuna lente gravitazionale causata dalla sola materia oscura (ma questo non significa che non ce ne possano essere).

 

 

 

 

Modificato da Willy

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

Ok, mi pareva strano non avessi menzionato la materia oscura vista la natura del fenomeno, devo dire che sarebbe interessante se fosse solo la materia oscura a provocarlo perchè così si potrebbe meglio determinare la natura di questi "grumi" di materia.

 

 

 

p.s. mi sono perso un numero di Le Stelle con un articolo molto interessante.. proprio quello doveva sparire? T.T

Modificato da Granbrakko
Link al commento
Condividi su altri siti

guarda... ...la mia è solo un'idea personale quindi prendila per quello che è...

 

...però io credo che sta benedetta materia oscura che interagisce solo gravitazionalmente con la materia comune non sia altro che gravità pura,

ossia spazio, visto che Einstein usa la gravità per descrivere lo spazio e secondo lui sono la stessa cosa (per questo si parla allo stesso modo di forza di gravità o di curvatura spaziotemporale).

Anche la fisica quantistica ammette di considerare lo spazio come un entità propia (come l'acqua per i pesci) avendo un valore chiamato "energia del vuoto" assegna un'energia e quindi una massa e quindi gravità allo spazio vuoto.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

HE HE HE... bella domandina Brian...

 

comnciamo....

... La teoria delle stringhe (o delle superstringhe, delle brane o teoria M e credo abbia altri nomi che ora non ricordo) è una teoria detta di "grande unificazione" perchè permette di descrivere la gravità dal punto di vista quantistico, cosa che oggi risulta del tutto impossibile alle 2 teorie che guidano la fisica moderna (relativita e fisica quantistica) e quindi permetterebbe, se provata, di descrivere dettagliatamente fenomeni come i buchi neri e lo stesso Big Bang visto che le difficoltà nella comprensione di questi deriva propio dall'icopatibilità dei due pilastri della fisica moderna quando si tratta di gravitazione.

 

La teoria nasce nel 1968 da un fisico Italiano di nome Gabriele Veneziano che si accorge che è possibile descrivere "l'interazione forte" (una forza che serve agli atomi per stare insieme) in forma di stringhe a 1 dimensione anziche di punti privi di dimensione (particelle).

Da qui prende il via questa teoria sviluppata da talmente tanti fisici che sarebbe impossibile citarli tutti e la teoria inizia ad evolversi descrivendo prima tutto in forma di stringhe e poi di brane fino arrivare alla versione più attuale che prevede che tutta la materia, le energie e lo spazio sia composto da stringhe o brane vibranti e ad ogni tipo di vibrazione corrisponde un elemento ma per permettere tutte le vibrazioni necessarie le stringhe necessitano di ben 11 dimensioni anzichè le 4 che ci sono familiari.

 

Questa teoria si sposa perfettamente con tutto le osservazioni moderne, il problema è che non ha ancora fornito previsioni verificabili ed è quindi difficile stabilire se sia vera o meno, comunque i fisici moderni non si scoraggiano e oggi la teoria delle stringhe è di gran moda e viene studiata da moltissima gente e subisce continue trasformazioni anche se il succo non cambia.

 

se sei interessato esiste un documentario di Brian Greene che spiega la teoria (ora non ricordo il nome del documentario ma se cerchi su internet lo trovi sicuramente perchè è parecchio famoso e ha anche vinto dei premi) e lo stesso Green è autore di molti libri di divulgazione sull'argomento che a mio avviso sono molto belli, abbastanza semplici da capire e ben fatti

 

 

EDIT: il documentario si chiama "L'universo Elegante" di Brian Green che ha scritto anche un libro con lo stesso titolo. Il documentario era uscito anche con focus, ed è facilmente reperibile in rete; è diviso in tre parti, una dedicata alla relatività, una alla meccanica quantistica e finisce spiegando la teoria delle stringhe. A mio avviso sia libro che documentario sono molto ben fatti e di semplice comprensione anche per chi è completamente digiuno dell'argomento e ve lo consiglio se siete interessati.

 

 

Modificato da Willy

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

onestamente a questo non so rispondere, sicuramente la teoria è in grado di spiegare il Big Bang, non so se è adirittura in grado di arrivare a prima. Ci sono altre teorie in grado di spiegare cosa c'era prima del Big Bang, ma queste prevedono un universo ciclico, formato quindi da nascite, espansioni, contrazioni, Big Crunch e quindi nuovamente un Big Bang, non so però che cosa preveda per questo la teoria delle stringhe.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

so che è quello che dicono tutti ma questo è un gran topic, ci vuole un bel po di tempo per esplorarlo tutto, e penso che lo rileggero... Willy se facessi una conferenza rimarrei affascinato con la bocca aperta :loving: :shock: anche a me è sempre piaciuto l'universo, probabilmente sarei rimasto impreparato su quest'argomento se non fossi andato su varie.

Penso che tu abbia fatto una favore a molti appassionati.

http://s8.bitefight.it/c.php?uid=36511

se cliccate qua mi farete fare un po di punti e potrete giocare con me a bitefight...per favore premere non costa

niente!Grazie!

Link al commento
Condividi su altri siti

grazie per i complimenti Emonis, per me è un piacere poter condividere queste cose così interessanti e sono contento nel vedere che ci sono utenti del forum a loro volta molto interessati alla discussione.

 

1000 Anni di evoluzione di una Supernova

 

Cina, anno 1054.

Un astronomo cinese riporta la posizione, la data di nascita (4 luglio) e la luminosità apparente di una "stella nova" apparsa in cielo e si permette di farlo di notte, come egli stesso riporta, scrivendo alla luce di questo nuovo corpo celeste così luminoso da essere perfettamente visibile anche in pieno giorno e da superare la luminosità apparente di Venere che dopo Sole e Luna è il corpo più luminoso del nostro cielo.

 

Nel 1731 John Bevis scopre nella stessa posizione indicata dall'astronomo cinese (ma Bevis non lo sapeva) una nebulosa che prenderà il nome di "Crab nebula" (Nebulosa del Granchio) e poco tempo dopo Charles Messier inizia il suo famoso catalogo, a tutt'oggi usato dagli astrofili amatoriali, propio con questo corpo che prende quindi anche il nome di "M1".

 

http://www.spacetelescope.org/images/screen/heic0515a.jpg

 

Inghilterra, Cambridge, anno 1967.

La dottoranda in Astrofisica Jocelyn Bell partecipa ad un gruppo di ricerca sulle Quasar che usa un radiointerferometro (un antenna radio un po' particolare) e durante l'analsi dei dati scopre un segnale radio ripetuto regolarmente ogni circa 30 millesimi di secondo. La prima cosa che pensa è che sia un interferenza tererestre ma successive analisi rivelano che la sorgente radio si muove con il cielo e si trova sempre nella stessa posizione rispetto alle altre stelle e quindi viene scartata l'ipotesi che il segnale sia terrestre, a questo punto per un attimo la Bell pensa di aver trovato un segnale radio proveniente da una cività aliena perchè una ripetitività cosi precisa era difficile da imputare a cause naturali e il segnale prende il soprannome di LGM (Little Green Man). Poco dopo però la bell si ricorda che alcuni fisici avevano già teorizzato una 30ina di anni prima l'esistenza di stelle molto compatte in grado di produrre questo tipo di segnali e il ritrovamento di altre sorgenti con le stesse caratteristiche di LGM sparse nel cielo da la conferma di aver scoperto le Stelle di Neutroni o Pulsar.

Per questa scoperta verrà assegnato il Nobel ad Antony Hewish che era il professore a capo del gruppo di ricerca e a parte questo non aveva altri meriti nella scoperta. Il contributo della Bell rimarrà nell'oscurità per diversi anni ma le varrà poi riconosciuto; il Nobel comunque era ormai andato.

 

qui sotto la Bell e il radiointerferometro

http://www.bigear.org/vol1no1/burnell2.gif

 

Che centrano le Pulsar con la nebulosa el Granchio?

Semplice! Le Stelle di neutroni nascono a seguito di un esplosione di supernova e la Nebulosa del Granchio (formata dalla supernova del 1054) ne ospita una e fu propio questa a mettere in relazione le stelle di Neutroni con le supernova.

In pratica questi corpi non sono altro che il nucleo di stelle di grande taglia che dopo l'esplosione viene compresso ad una densità pazzesca e ad una dimensione molto minuta, infatti la massa di queste Pulsar che arriva fino a 3,4 masse solari (oltre diventerebbe un buco nero) viene compressa in un corpo che ha un volume che va dai 10 ai 30 km. Pensate che il nostro sole ha un volume di milioni di km e possiede ovviamente, essendo lui il campione di misura, una sola massa solare.

 

qui sotto gli effetti della pulsar nella Crab Nebula agli infrarossi ed ai raggi x

http://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/c/c9/Chandra-crab.jpg/600px-Chandra-crab.jpg

 

Le Pulsar o Stelle di neutroni sono quindi corpi ultra-densi formate da neutroni, a causa di questo hanno un potentissimo campo magnetico che indirizza tutti i getti elettromagnetici verso i poli della stella e quando uno dei poli durante la rotazione si trova ad incrociare la direzione in cui si trova la terra abbiamo l fenomeno delle Pulsar, ossia il segnale ripetuto regolarmente trovato dalla Bell.

 

funziona in questo modo, solo molto più velocemente

http://www.scienzagiovane.unibo.it/finestra-radio/images/pulsar.gif

 

http://physics.infis.univ.trieste.it/~monaco/pulsar2.jpg

 

ovviamente essendo così piccole non ci sono foto dettagliate di una Pulsar, ma sono visibili come minuscoli puntini come quello segnalato dala freccia nell'immagine sottostante

http://nrumiano.free.fr/Images/neutron_alone.jpg

 

 

 

Modificato da Willy

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

La Missione Shuttle "Esperia" Parla Italiano

 

ROMA - Con la "regia" di Paolo Nespoli e l'installazione del Nodo 2, realizzato a Torino, l'Italia è protagonista della prima passeggiata spaziale della prima passeggiata spaziale della missione Esperia. Organizzata dalle agenzia spaziali di Italia (Asi) ed Europa (Esa), la missione è una delle più impegnative mai condotte nella storia della Stazione spaziale internazionale (Iss), con cinque passeggiate spaziali in 14 giorni e un fitto calendario di impegni che porteranno ad ad ampliare la Iss.

 

La giornata a bordo della stazione orbitale è cominciata molto presto e fin dall'inizio Nespoli è stato coinvolto nella preparazione dei due astronauti che sono usciti all'esterno, Scott Parazynski e Doug Wheelock. Poi, dall'interno della Iss, si è messo in contatto con i due colleghi per coordinare le operazioni, mentre Stephanie Wilson, Clay Anderson e Daniel Tani controllano il braccio robotico della Iss.

 

La prima operazione della passeggiata, che durerà oltre sei ore e che dovrebbe concludersi intorno alle 18,30 italiane, è stata staccare il supporto dell'antenna in banda S che permette alla Iss di comunicare con lo shuttle e che dovrà essere portato a Terra per alcuni miglioramenti. Parazynski ha staccato il supporto e lo ha collocato all'estremità del braccio robotico; quindi Wheelock è stato portato dal braccio fino al lato esterno della stiva dello shuttle, dove ha collocato il supporto dell'antenna per riportarlo a Terra.

 

Subito dopo sono cominciate le operazioni per prelevare dalla stiva il Nodo 2, chiamato Harmony dagli studenti americani e costruito in Italia dalla Thales Alenia Space. Una volta installato sulla Iss, il Nodo 2 permetterà di ampliarla. Lungo sette metri, largo 4,6 e pesante 14 tonnellate, ha quattro "porte", a due delle quali saranno agganciati il laboratorio europeo Columbus (il cui lancio è previsto per il 6 dicembre) e quello Giapponese Kibo (nell'aprile 2008).

 

Dall'interno dello shuttle è stato inviato il segnale per aprire le speciali "serrature" che ancorano il Nodo 2 alla stiva dello shuttle. Poi sono stati scollegati i cavi che, all'interno della stiva dello shuttle, riscaldavano il Nodo 2 per contrastare le temperature bassissime incontrate nel viaggio dello shuttle fino alla Iss. Parazynski e Wheelock hanno quindi cominciato le operazioni per estrarre il Nodo 2 dalla stiva e ancorarlo al braccio robotico della Iss, che lo trasporterà fino al lato sinistro del Nodo 1. Un'operazione, quest'ultima, che richiederà complessivamente tre ore.

 

ANSA

 

 

 

 

 

 

HUBBLE HALL OF FAME

Le più belle foto scattate dall'ormai mitico telescopio spaziale Hubble scelte dai curatori del sito a lui dedicato.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

 

Riguardo alle pulsar volevo sottolineare la scoperta di un sistema doppio da parte dell'osservatorio di Cagliari che permette (sul medio-lungo periodo) di studiare degli effetti relativistici non ancora osservati (il sistema è J0737-3039)

 

 

 

 

 

L`unica cosa che vorrei dire e` che Microsoft non e` l`unica azienda a toppare, io lavoro in un`azienda spaziale (avete presente il lancio che c`e` stato pochi giorni fa` di Discovery con NODO 2???), nel settore informatico

 

o.O

Link al commento
Condividi su altri siti

meglio non commentare il quote perchè ci sarebbe da allertare la nasa :ph34r:

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

Costituzione della Repubblica italiana, Articolo 3

W LA COSTITUZIONE

Link al commento
Condividi su altri siti

Partecipa alla conversazione

Puoi pubblicare ora e registrarti più tardi. Se hai un account, accedi ora per pubblicarlo con il tuo account.

Ospite
Rispondi a questa discussione...

×   Hai incollato il contenuto con la formattazione.   Rimuovere la formattazione

  Sono consentiti solo 75 emoticon max.

×   Il tuo collegamento è stato incorporato automaticamente.   Mostra come un collegamento

×   Il tuo contenuto precedente è stato ripristinato.   Pulisci editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

  • Chi è Online   0 Utenti, 0 Anonimo, 24 Ospiti (Visualizza tutti)

    • Non ci sono utenti registrati online
×
×
  • Crea Nuovo...